Vini d'Acqui e Brachetto d'Acqui on tour. Wine Tasting

21jun18:0021:00Event OverFeaturedVini d'Acqui e Brachetto d'Acqui on tour. Wine TastingRomaGambero Rosso sede di Roma, via Ottavio Gasparri, 13/17

Time

(Wednesday) 18:00 - 21:00(GMT-11:00)

Location

Gambero Rosso sede di Roma

via Ottavio Gasparri, 13/17

Event Details

Gambero Rosso e il Consorzio Tutela Vini d’Acqui vi danno appuntamento presso la Gambero Rosso Academy di Roma, per scoprire e degustare alcune delle migliori etichette dei vini d'Acqui nelle principali denominazioni e tipologie: Brachetto d’Acqui Docg, l’Acqui rosso Docg e l'Acqui rosé Docg. Questo appuntamento fa parte del tour di cene, masterclass e wine tasting "Il dolce, il rosso, il rosè  - Alla scoperta dei vini d'Acqui", che prevede tappe a Torino, Napoli e Roma

foto di Fabrizio Perilli

Vini d' Acqui e Brachetto d'Acqui on tour, Le denominazioni protagoniste

Brachetto d’Acqui Docg (dolce)

Il grappolo di Brachetto è ricco, con acini sodi di colore rosso scuro e ricchi di pruina. Si distingue per il suo alto contenuto zuccherino e la forte carica aromatica. Un aroma caratteristico percepibile già nel vigneto con il suo inconfondibile profumo di rosa che riconosceremo al momento dell’assaggio. Il metodo più diffuso di produzione del Brachetto d’Acqui docg dolce è il “Metodo Martinotti-Charmat”, con fermentazione in vasca di acciaio pressurizzata a temperatura controllata, per un periodo di 30 giorni, durante il quale gli zuccheri presenti vengono trasformati in alcol e anidride carbonica a opera dei lieviti.

Acqui Docg rosso

Si rifà alla tipologia secco del Brachetto diffusa soprattutto nei primi anni del Novecento, apprezzata tanto come vino da aperitivo e come da bevanda a tutto pasto, ad esempio abbinato allo stoccafisso nella zona dell’Acquese.

Acqui Docg rosé

Il Piemonte è la patria del primo spumante d’Italia, che vide la luce a Canelli, nell’Astigiano, nel 1865. Anche la vinificazione in versione non dolce delle uve brachetto, vitigno aromatico tradizionalmente utilizzato per vini dolci, ha radici antiche. Da questa storia, nata nel XIX Secolo, tra Café Chantant e feste danzanti, trae origine l’Acqui docg, declinato Rosé sia in versione spumante sia in versione di vino “fermo”.

Il Consorzio Tutela Vini d’Acqui nasce nel 1992 ad Acqui Terme (AL)  con lo scopo di controllare e regolamentare la crescita delle denominazioni dei Vini d’Acqui, a tutela del loro territorio d’origine, dei produttori e dei consumatori. Il Consorzio riunisce 60 aziende (tra aziende agricole, cantine cooperative e aziende spumantiere). Nel 1996 il Brachetto d’Acqui ha ottenuto la DOCG (denominazione d’Origine Controllata e Garantita) grazie al forte impulso del Consorzio che contribuì a definire con maggiore precisione, dal punto di vista legale e amministrativo, le peculiarità sia del vino sia dello spumante, elevando così il livello di entrambe le categorie tutelate.

Attività realizzata con il contributo del MASAF, ai sensi del decreto direttoriale n. 553922 del 28 ottobre 2022 (cfr. par. 3.3 dell’allegato D al d.d. 302355 del 7 luglio 2022) CUP J88H22001680008

N.B. LA PARTECIPAZIONE AL WINE TASTING È GRATUITA, MA È OBBLIGATORIA LA REGISTRAZIONE ON LINE

REGISTRATION

Registrations are closed


linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram