5 modi per utilizzare la crema spalmabile pura di nocciole

16 Nov 2022, 10:00 | a cura di Class Pubblicità

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Le creme spalmabili alla nocciola sono molto diffuse e ne esistono tantissimi tipi fra gli scaffali di negozi e supermercati. Conosciute per la loro golosità e per essere molto versatili (si possono consumare da sole, semplicemente spalmate sul pane o per fare tantissimi dolci), negli anni questi prodotti hanno conquistato un posto speciale nelle dispense delle case di molte famiglie. Esiste però un tipo di crema spalmabile alla nocciola più particolare e meno diffusa, ovvero quella pura, con una concentrazione di nocciole pari al cento per cento. La si può trovare su diversi store specializzati, come quello fornitissimo e goloso della Dea Nocciola. Questa tipologia, chiamata anche pasta di nocciole, è piuttosto particolare perché è composta solo ed esclusivamente da nocciole, senza zucchero e aromi aggiunti. Proprio per questo il suo utilizzo è decisamente differente rispetto alle creme spalmabili tradizionali e la si può consumare anche in dolci, gelati, salse e come base per altre creme.

In questo post, con un po’ di creatività, vediamo quindi cinque modi per usare la crema spalmabile pura di nocciole.

1) crema spalmabile “fai da te”

Un modo velocissimo per utilizzare al meglio la pasta di nocciole pura è quella di mischiarla con pochi altri ingredienti per creare una crema da spalmare su del pane tostato, sulle fette biscottate o per farcire ad esempio una bella brioche. Per creare 100 grammi di questa crema è sufficiente mischiare 50 grammi di pasta pura, 30 grammi di zucchero e 20 grammi di cacao in polvere. Per un risultato a prova di goloso versare gli ingredienti un po’ alla volta e mescolare bene fino ad ottenere una crema spalmabile liscia e vellutata.

2) caffè shakerato alla nocciola

Tutti sanno che la nocciola e il caffè stanno bene insieme e utilizzare una pasta di nocciole pura per realizzare un super gustoso caffè shakerato è sicuramente un’ottima idea. La prima cosa da fare è creare una miscela di zucchero, panna fresca e pasta di nocciole pura e agitarla in uno shaker (per due caffè alla nocciola utilizzare 1 cucchiaio di pasta pura, 2 cucchiai di panna e zucchero a piacere). Fatto questo preparate un caffè espresso e aggiungetelo nello shaker; agitate per qualche altro minuto e poi versate in due tazze. Per un tocco ancora più goloso si può aggiungere un po’ di panna montata e una spolverata di cacao.

3) mousse alla nocciola

Creare una mousse alla nocciola per farcire torte, pasticcini o altri dolci può è un ulteriore ottimo modo per utilizzare la pasta pura di nocciole. Certo in questo caso bisogna avere un po’ di dimestichezza con la preparazione dei dolci, ma i passaggi sono davvero facili e soprattutto, la mousse può essere consumata anche da sola tipo dolce al cucchiaio.

Si può preparare una mousse alla nocciola sia con la ricotta che con il mascarpone (circa 200 grammi), un cucchiaio di cacao in polvere, 3 cucchiai di zucchero a velo e circa 70 grammi di pasta di nocciole. Mescolate per bene prima gli ingredienti umidi poi aggiungete le polveri, amalgamate per bene e il gioco è fatto.

4) primi piatti

Non tutti sanno che la pasta pura di nocciole può essere utilizzata anche nella preparazione di primi piatti come gnocchi, spaghetti o mischiata con la ricotta per il ripieno dei ravioli. Ovviamente occorre dosare bene le quantità ma un uso corretto di questo ingrediente può dare una marcia in più ai vostri piatti e donare cremosità e note particolari ad esempio ad un piatto di spaghetti con le vongole, a primi piatti a base di verdure o funghi, oppure in un gustoso ragù bianco di carne. Insomma il limite è solamente la vostra fantasia.

5) salse per carni bianche e rosse

Concludiamo con un’altra applicazione della pasta pura di nocciole nelle preparazioni salate, ovvero delle salse per accompagnare una carne bianca (come pollo, tacchino e coniglio) o rossa (manzo o vitello) cucinata alla brace. La salsa per la carne bianca si può ottenere frullando 100 grammi di pasta di nocciole, olio d’oliva, sale e un paio di fette di pancarré bagnato con dell’aceto (per dare consistenza al tutto), mentre quella per le carni rosse si può realizzare frullando pasta di nocciole, miele di acacia, vino bianco aromatico, senape in polvere e pangrattato a piacere.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X