“Così voglio rivoluzionare il mondo digitale del settore Horeca con Allfoodproject”

16 Giu 2022, 15:52 | a cura di Class Pubblicità

CONTENUTO SPONSORIZZATO

“Come co-founder il mio obiettivo è portare Allfoodproject ad essere un’azienda leader in Europa nel mondo digitale delle attrezzature ristorazione e cucine professionali”. Un obiettivo preciso per chi come Alessandro Gallo, palermitano classe 1992, è cresciuto a pane e computer. “Sono sempre stato un appassionato d’informatica ed innovazione”, dice. “A 16 anni, dopo la scuola, andavo a lavorare in ufficio sul sito vetrina dell’attività familiare”. L’anno successivo, Alessandro inizia a fare un servizio “door-to-door” alle attività locali di Palermo come ristoranti, bar e pizzerie. A 19 anni inizia a visitare le attività commerciali Siciliane. “Facevo km e km di strada in giro per la Sicilia”, ricorda divertito Alessandro.

Nel 2015 si trasferisce a Liverpool per la laurea in digital & international marketing iniziando a lavorare  sullo sviluppo di un sito e-commerce che si occupasse della vendita di poche attrezzature per ristoranti.  A gennaio 2017, arriva l’incontro che ha cambiato la vita con il suo mentore e padre: Biagio Gallo, a capo dell’attività fisica in partner con il gruppo Sottoriva, Mondialforni e Castelmac. “Con lui c’è sempre stata grande intesa. Mi ha parlato delle problematiche che il periodo stava vivendo, dovute dalla crisi finanziaria e l’aumento di competizione sul mercato”. Allfoodproject è un’idea nata dalle esigenze che il mercato richiedeva, dunque con l’obiettivo di rendere universalmente accessibile il mondo della cucina professionale in pochi click, con la collaborazione delle migliori aziende Italiane. Durante i 2 anni in Inghilterra ed un anno alla BI Business Norwegian School, Alessandro ha avuto la possibilità di instaurare un rapporto con i migliori esperti in Europa nel mondo hi-tech. “Da amante d’informatica ed innovazione tecnologica, nel corso degli anni ho compreso quali sono le mancanze del settore food & beverage in Italia ed Europa. Il mio obiettivo era diventato sviluppare un e-commerce che esponeva le migliori aziende Italiane nell’industria della ristorazione, con un orizzonte di cinque anni.”

Locale di Roma in realtà aumentata tramite l’applicazione Allfoodproject AR

Qualche mese dopo quel progetto è diventato Allfoodproject.com, società 100% indipendente dall’azienda “fisica” e interamente dedicata alla vendita online di macchinari alimentari. Al momento Alessandro segue lo sviluppo tecnologico del sito e del rapporto relazionale delle aziende produttrici con i clienti. “Attraverso i nostri partner, oltre 135 aziende al momento stanno collaborando con noi, stiamo lavorando per creare un ecosistema che ruoti intorno alle esigenze del cliente. Abbiamo anche sviluppato un sistema applicativo di preventivatore online che si sta rivelando molto redditizio”.

Dal punto di vista creativo, gestisce la produzione dei contenuti, il marketing dell’azienda, tra cui l’utilizzo di piattaforme social e motori di ricerca.  Ma gli interessi di Alessandro sono molteplici.  È anche co-fondatore di Allfoodproject AR, la prima start-up in Europa nel settore ristorazione in realtà aumentata. “Molti clienti ci chiedevano investimenti per sviluppare un’attività intera a costi elevatissimi, tramite questa applicazione mostriamo la propria attività futura prima ancora di effettuare l’investimento. Vogliamo che i nostri clienti si sentano sicuri prima dell’acquisto”. Da qualche anno ha anche lanciato un programma di consulenze: “Dedico sempre del tempo ad imprenditori che sono spesso confusi quando vogliono entrare nel mondo digitale per colpa della forte pressione sociale e dei luoghi comuni che a volte i media trasmettono, anche involontariamente”.

Chi meglio di lui, nonostante la giovane età, può guidarli verso l’ingresso nel mondo del lavoro?

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X