Cucina a microonde e risparmio energetico: è possibile e facile

14 Dic 2022, 17:30 | a cura di Class Pubblicità

CONTENUTO SPONSORIZZATO

In che modo risparmiare corrente elettrica in cucina? Ultimamente si parla spesso di rincari delle bollette a cui tutti sono soggetti, dovuti soprattutto al costo dell’energia, pertanto ognuno cerca soluzioni a misura di tasca. Si sa, in casa gli elettrodomestici di uso quotidiano sono numerosi e alcuni consumano tanto. Una delle opportunità di risparmio in cucina è offerta dal tipo di utilizzo, avveduto, che si può fare del forno a microonde. Facile, veloce, pratico, è ormai entrato nelle cucine di quasi tutti gli italiani e, tra i suoi vantaggi vanta quello di preservare il proprio borsellino.

Vantaggi, economici e nutritivi, del microonde

I vantaggi culinari del microonde sono abbastanza noti, visto che è uno degli elettrodomestici più apprezzati in cucina, soprattutto considerato che ottimizza i tempi di preparazione degli alimenti. In una società frenetica è un prezioso alleato per garantirsi piatti fatti in casa velocemente.

È efficace, funzionale, di ridotte dimensioni e può stare benissimo su un pensile, un mobiletto. Non altera la cottura delle pietanze preservandone le sostanze nutritive. Cuoce e riscalda più velocemente di un forno tradizionale e, grazie a questo aspetto consente un risparmio sulla bolletta elettrica, senza contare che non necessita di essere preriscaldato.

Naturalmente, l’efficienza di questo elettrodomestico dipende dal microonde che si acquista, ad esempio quelli di ultima generazione sono più performanti dal punto di vista dell’economicità e consentono un risparmio fino al 40% rispetto ai forni elettrici tradizionali.

Quali caratteristiche verificare prima di accostarsi ad un nuovo microonde? Cosa valutare quando si cerca il miglior forno microonde sul mercato? Gli aspetti da osservare sono diversi e non riguardano solo la struttura e la grandezza del forno in questione che, naturalmente varia a seconda degli spazi disponibili nella propria cucina e dalla posizione in cui collocarlo. In primis, bisogna capire quanta energia consumi perché il suo uso va ad influenzare le proprie uscite di denaro e, ancora di più, va compreso a quanto possa ammontare il risparmio di utilizzo del microonde rispetto al forno elettrico “classico”.

Quanto consuma il microonde e come capirlo

Il consumo elettrico del forno a microonde dipende dal modello scelto, ma in media si può considerare che assorba 1.100 w di potenza per produrre 700 w di potenza delle microonde deputate alla cottura dei cibi.

Gli elementi che determinano il consumo sono 3:

  1. produzione di energia delle microonde
  2. produzione di energia del grill
  3. produzione di energia in caso di funzione combinata grill-microonde

Nel primo caso, ovvero se si utilizzano le sole microonde, l’energia consumata è poca perché il procedimento di cottura o il riscaldamento degli alimenti è, di solito, di pochi minuti. È intuitivo, quindi capire quale risparmio economico/energetico offra rispetto al forno classico. Per intenderci, una lasagna si cuocerà in molto meno tempo nel forno a microonde che non in quello tradizionale, senza che il gusto sia diverso.

Le microonde consumano energia durante la cottura, quindi il costo per l’utilizzatore dipende da quanto spesso cucini con questo forno.

Le microonde, però utilizzano anche energia in stand by. La convenienza, quindi dipende in parte da quanta potenza in “sospensione” possa impiegare l’apparecchio. Per verificarlo esistono dei piccoli misuratori di risparmio che si trovano in commercio e che, collegati al microonde, individuano il suo dispendio di energia.

Grill e grill+microonde, in generale, consumano di più perché si attiva la resistenza interna dovuta alla funzione del grill che cuoce tramite calore. In certi casi, l’attivazione del grill è dispendiosa quasi quanto un forno elettrico classico.

Un buon metodo per spendere meno e sfruttare il calore e l’energia emessa è la cottura simultanea di più alimenti. I forni a microonde recenti offrono una capienza maggiore dei predecessori e la possibilità di impilare piatti, teglie, contenitori adatti. In questo modo si può cucinare una cena intera contemporaneamente e in pochi minuti. Inoltre, hanno a disposizione la funzione ventilata o a vapore per consentire tipologie di cottura diverse e un consumo elettrico ridotto. La ventilazione, infatti, concede di cucinare molto rapidamente e, quindi di risparmiare tempo e denaro. Una sorta di tutto in uno che fa felici cuochi, commensali e portafogli.

9 consigli facili per cucinare e risparmiare con il forno a microonde

Esistono alcuni piccoli accorgimenti da mettere in pratica per ottenere il massimo dal proprio microonde, sia in termini di cottura, preparazione alimentare e tempistiche, sia in termini di economicità. Vediamo quali.

  1. usare la funzione scongelamento per velocizzare tempi di cottura
  2. contenitori adatti allo scopo, sia per preservare i cibi, sia l’elettrodomestico (no metalli)
  3. pulire il forno all’occorrenza per evitare spreco di energia all’accensione (evitare incrostazioni interne)
  4. posizionare l’apparecchio in modo che goda di una buona ventilazione rispetto ad altri oggetti
  5. potenziare il microonde sempre alla temperatura giusta evitando wattaggio eccessivo
  6. no al collegamento elettrico quando il microonde non è in funzione
  7. utilizzare un piccolo contenitore di acqua nel forno in modo da idratare la cottura dei cibi che, in alcuni casi, possono “asciugarsi”
  8. fare attenzione alla cottura di pietanze molto grandi o corpose perché le microonde tendono a cuocere meglio quantità limitate di alimenti
  9. quando possibile, cucinare più pietanze contemporaneamente

Un utilizzo consapevole e attento del forno a microonde può diventare un toccasana per: cucina, visto che rispetta i sapori, le caratteristiche organolettiche e le fonti nutritive dei cibi; budget famigliare: può incidere meno sulla bolletta elettrica alleggerendone la spesa; tempo: cucinare celermente aiuta a guadagnare momenti da dedicare ad altri impegni.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X