Bino’s, nuovo music club in Ciociaria di Giovanni e Salvatore Tassa

24 Giu 2022, 09:21 | a cura di Stefano Polacchi
Apre ad Acuto Bino’s, music club gestito da Giovanni Tassa dedicato al jazz e alla buona musica dove bere etichette italiane e francesi e cocktail, mangiare una cucina internazionale e spensierata firmata Salvatore Tassa
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI THE BEST IN ROME & LAZIO

Salvatore Tassa – anzi, suo figlio Giovanni – si lancia in una nuova avventura che per lo chef di Acuto sarà all’insegna del divertimento e delle leggerezza: apre, nel cuore del paesino ciociaro, Bino’s, music club gestito dal figlio dello chef e dedicato al jazz e alla buona musica dove bere etichette italiane e francesi, mangiare spensierato una cucina internazionale, degustare dei cocktail che si richiamano agli anni d’oro della mixology.

giovanni tassa

Giovanni Tassa

Pubblicità

Tassa: una storia di famiglia

La moto, la Molteni rossa, la musica. E ovviamente la cucina. Ma soprattutto l'essere sempre sopra le righe e fuori dagli schemi. È probabilmente questa l’eredità spirituale che Salvatore Tassa lascia (o meglio, ha cominciato a lasciare e a trasmettere) al figlio Giovanni. Dopo avergli fatto annusare la Ducati 916 con cui si è massacrato sul finire degli anni ‘90, dopo averlo fatto girare intorno alla fascinosa cucina rossa francese su cui da anni ha immaginato e costruito i suoi piatti, dopo avergli fatto sognare il pianoforte che sta nella saletta dedicata al nonno all’interno delle Colline Ciociare, Salvatore ora saluta il figlio che a trent’anni spaccati punta a far tesoro di tutto e si apre il suo jazz club. Anzi, il suo Music Club. Sempre come sfida (chissà da chi avrà preso): apre infatti sabato prossimo nel centro di Acuto, sperduto tra le colline che dividono l’A1 e la più monumentale Anagni da Fiuggi, in Ciociaria. A pochi chilometri da Roma, ma sempre al limite del viaggio.

Salvatore Tassa. Foto di Lido Vannucchi

Salvatore Tassa. Foto di Lido Vannucchi

Nei piatti di Bino’s un inedito Salvatore Tassa

Ecco allora Bino’s, il nuovo Music Club di Acuto, gestito da Giovanni Tassa col cibo firmato da un insolito Salvatore che questa volta si diverte con le preparazioni internazionali: sul mood del club sandwich, arrivano i cocktail di salmone latte di mandorla, i sushi di verdura, la pasta col tonno all’olio caldo di sesamo oppure gamberi in spuma di patate con bisque di crostacei e avocado… “Una serie di sei piatti, una sequenza di preparazioni che hanno un senso in sé, possono essere consumate per quello che sono, senza pensare al primo, al secondo o al dessert…” sorride Salvatore. Nulla a che vedere né con Le Colline Ciociare dove in sala c’è il figlio Walter, né con la sottostante Trattoria Moderna, Nu, dove tra tavoli e fornelli c’è Salvatore medesimo (quando non sta sopra alla sua Molteni) con la moglie Tina (alias Grazia Zangrilli).

Bino's ad Acuto

Pubblicità

Bino’s e l'omaggio di Tassa al nonno Barnaba

Da Bino’s (un omaggio al nonno Barbaba: così si chiama anche la saletta alle Colline dove regna il pianoforte e che era la rimessa-officina - appunto - del nonno) si beve italiano (anche un po’ di territorio, col Piglio proprio lì) e francese, bollicine e cocktail classici omaggio al mood degli anni Venti e Trenta che hanno fatto la storia della mixology. In cucina, su licenza di Salvatore, si impegna invece Valerio Morini che ai fornelli di Tassa ha passato un bel po’ di anni e che darà voce e look ai divertissement dello chef ciociaro. Piatti a parte, ci sono poi salumi e formaggi a lungo selezionati presso piccoli produttori, anche d’Oltralpe, ad accompagnare melodie jazz, ma anche blues, soul e folk con salti nel funky e nella fusion.

Bino's ad Acuto

La colonna sonora hi-fi

Dal giovedì alla domenica, la colonna sonora di Bino’s viene proposta da una filodiffusione d’alta fedeltà, mentre il sabato sera è dedicato al live: unica serata in cui a volte verrà richiesto un piccolo sovrapprezzo. “Prezzi moderati” assicura Giovanni che vuole rendersi autonomo dalla casa madre e dalla fama che ha Salvatore in zona per avere menu complessi e troppo raffinati “qui si passa la serata con musica e cibo spendendo 25-30 euro, con vini che partono dai 4 euro a calice. Bino’s non ha nulla a che vedere con il format delle Colline Ciociare: i piatti li firma mio padre, ma questo è un posto per giovani e non solo che vogliono ascoltare buona musica e passare una serata tranquilla e di relax. Non è un night club! Siamo un club dove ascoltare musica suonata bene, mangiare e bere bene senza esagerare, dove insomma stare bene insieme”. Un locale molto aperto e libero, fluido come si dice oggi, e completamente fuori da ogni schema. Insomma, una nuova avventura firmata dalla famiglia Tassa che continua a provare a scuotere l’apatia ciociara.

Bino's bar - Acuto (FR) - via Vittorio Veneto 4 - 0775 56 596 - Bino's bar 

a cura di Stefano Polacchi

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X