"Mi sono reso conto che tantissime persone non riuscivano mai a trovare un posto nel nostro ristorante e quest'anno ne hanno avuto l'opportunità", spiega in questa video intervista il grande chef.
Pubblicità

Incontriamo Norbert Niederkofler grazie all’evento Care’s che nonostante tutto si è svolto anche quest’anno. Organizzare una grande manifestazione gastronomica con ospiti, alberghi, cene, cooking show, navette che portano in giro giornalisti e influencer, conferenze, talk, sponsor, visite a musei e aziende agricole. Tutto normale: si è sempre fatto e oltretutto con un ritmo incessante. Un po’ meno ordinario riuscire a farlo a cavallo tra l’estate e l’autunno di questo imponderabile 2020.

Il comunicatore Paolo Ferretti e lo chef Norbert Niederkofler però hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, hanno adeguato il palinsesto, hanno ripensato il format e hanno pensato che continuare a rinviare non sarebbe stata una scelta sana. Ed etica. Visto che proprio l’etica sta alla base di queste quattro giornate (19&20 settembre e ancora 26&27 settembre) sull’altopiano di Plan de Corones, sopra Brunico, tra Pusteria e Badia in Alto Adige. E così l’evento dopo il rinvio di marzo si è svolto e si sta svolgendo in settembre, anche grazie alle tante aziende che, condividendo lo spirito di Care’s, hanno spinto affinché non si perdesse del tutto l’anno.
Video conferenza a Care's

Pubblicità

Care’s 2020. Programma adeguato ai tempi

Un’edizione rivisitata, questa di Care’s 2020: gli chef internazionali non sono potuti venire e si collegano in live su Zoom lasciando che il loro piatto venga eseguito per interposta persona da un cuoco di fiducia. Anche i collegamenti con esperti, professori, medici si svolgono con la mediazione della tecnologia. I temi però sono sempre quelli: l’approccio etico degli chef, la sostenibilità, l’ambiente, la salute e “sempre di più uno sguardo sui giovani“, sottolinea Norbert Niederkofler. E poi, a cappello di tutto, c’è l’approccio “cook the mountain“, cucinare con quello che hai intorno: studiandolo, osservandolo, raccontandolo, valorizzandolo. Rispettandolo. Sono oltre dieci anni che lo chef è concentrato su questa filosofia e i tempi sono maturi per l’uscita di un grande libro pronto e ormai in fase di distribuzione.
AlpInn
Ma a Norbert non abbiamo chiesto solo riflessioni su eventi e libri: anche un suo sguardo sul prossimo futuro, su questi mesi, sulle sensazioni post riapertura. Tutto nella video intervista girata proprio davanti all’AlpiNN, il bistrot curato sempre da Niederkofler, dove si svolgono gli eventi di Care’s.

www.care-s.it

a cura di Massimiliano Tonelli