VentiduePortoFluviale – Mela Mundi: la storia del mondo nel nuovo eco-murales di Roma

27 Giu 2022, 15:51 | a cura di Maurizio Gaddi
La narrazione a quadri dello street artist Zed1 fa parte del nuovo intervento di eco-riqualificazione artistica urbana nel quartiere Ostiense e celebra i dieci anni di attività di Porto Fluviale
Pubblicità

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI THE BEST IN ROME & LAZIO

VentiduePortoFluviale – Mela Mundi, il nuovo eco-murales a Roma

C’è un nuovo eco-murales che decora le mura di Via del Porto Fluviale e non può passare innosservato. VentiduePortoFluviale – Mela Mundi è il murales lungo 45 metri e alto 6 firmato da Zed1 e commissionato dalla proprietà di Porto Fluviale per festeggiare il decimo anniversario del locale, che fin dalla sua nascita ha puntato sulla street art. Il progetto a cura della no profit Yourban 2030 ha avuto il patrocinio del Municipio VIII di Roma e si inserisce nel processo di eco-riqualificazione urbana iniziato nel 2018 con Hunting Pollution.

l'eco murales di porto fluviale

Pubblicità

 

VentiduePortoFluviale – Mela Mundi è il nuovo racconto visivo di Zed1 – artista toscano che recentemente ha firmato il progetto Unlockthechange a Napoli – in un luogo simbolo dell’archeologia industriale capitolina, un tempo capannone industriale e da dieci anni luogo di ristoro e convivialità a Roma. È la storia del mondo attraverso gli occhi di una mela come simbolo e messaggero della natura: un’originale narrazione a quadri – con finale a sorpresa all’interno di Porto Fluviale – in cui da Eva alla contemporaneità, passando per l’epoca romana e il Medioevo si racconta l’umanità attraverso un’inedita testimone con un invito preciso a riconciliarsi con la natura, nel rispetto dell’ambiente.

l'eco murales di porto fluviale

La storia in quadri dell’eco-murales

“Il primo quadro che dà inizio al racconto di Mela Mundi rappresenta la prima mela per antonomasia” spiega Zed1 “quella di Eva, originaria e pura. Il secondo è il riquadro che rappresenta le differenze sociali. Nel terzo riquadro, lo stesso vassoio con gli avanzi dell'imperatore è preso d'assalto da servi e schiavi. Con il quarto riquadro arriviamo nell’era delle Crociate, con un cavaliere che appicca il fuoco in nome di Dio. La rivoluzione industriale del quinto riquadro è l'inizio della contaminazione delle mele/natura, mentre il sesto racconta l'era contemporanea: in un mondo inquinato, la natura è ormai trasformata dall'uomo che sfoggia una mela cubica, innaturale, lontana dalle origini e dalla natura stessa. All’interno di Porto Fluviale il finale a sorpresa, che si fa auspicio: Eva riabbraccia la natura, inizia nuovamente il processo dell’umanità, che affida alle nuove generazioni il cambiamento”.

Pubblicità

porto fluviale murales

Un eco-murales che purifica l’aria

VentiduePortoFluviale è stato realizzato con l’utilizzo delle innovative eco-pitture Airlite, una tecnologia brevettata in grado di eliminare batteri, virus e l’inquinamento atmosferico (NOx). La tecnologia Airlite – realizzata da un’azienda italiana – si applica come una normale pittura e trasforma le pareti di un edificio in un purificatore d’aria. Si tratta di una vernice in polvere che, aggiungendo dell’acqua che contiene biossido di titanio in grado di attivarsi a contatto con la luce, trasforma gli agenti inquinanti in molecole di sale. Lo fa senza filtri, senza assorbire o coprire gli odori e con un’efficacia duratura: Airlite genera elettroni sulla superficie delle pareti che, combinandosi con il vapore acqueo e l’ossigeno dell’aria, producono ioni negativi.

l'eco murales di porto fluviale

 

Il nuovo eco-murales si trova di fronte a Hunting Pollution (altro murales anti-inquinamento) e compone il primo quadrante urbano italiano eco-riqualificato con una superficie totale 1200 mq di pittura purifica-aria. Sono progetti nati da una rete virtuosa di privati in dialogo con le istituzioni e dall’impegno verso il territorio di Porto Fluviale in collaborazione con Yourban2030.

Porto Fluviale – Roma – Via del Porto Fluviale 22 – 065743199 – portofluviale.com

a cura di Maurizio Gaddi

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X