Si scioglie per fallimento uno dei più solidi gruppi di ristorazione spagnoli, che a Barcellona, negli ultimi dieci anni, ha segnato la scena gastronomica, catalizzando l’interesse di tutto il mondo. Chiudono Tickets, Hoja Santa, Bodega 1900, Pakta. Per ora, si salva Enigma.
Pubblicità

La storia di elBarri

A Barcellona, elBarri è stato un gruppo di ristorazione come ce ne sono pochi. La qualità dei progetti portati avanti negli ultimi anni non ha molti eguali nel mondo. Il motore di questa creatività imprenditoriale applicata alla gastronomia è stato costituito, finora, da una società di menti brillanti, a partire da Albert Adrià, fratello di Ferran, chef e ristoratore di raro intuito e talento, che ha sviluppato l’impero elBarri insieme ai fratelli Iglesias, Juan Carlos, Borja e Pedro. Nelle ultime ore, però, il gruppo ha annunciato uno scioglimento inevitabile, a seguito di un anno di grandi difficoltà di gestione, che hanno determinato 8 milioni di euro di debiti, a fronte di 230 dipendenti in busta paga. È un caso che osserviamo da lontano, ma emblematico della sofferenza vissuta dalla ristorazione di tutto il mondo, destinata a lasciare strascichi anche in casa delle formazioni più solide. A Barcellona elBarri ha finora gestito cinque locali: Tickets, Bodega 1900, Hoja Santa, Pakta ed Enigma. Insegne che hanno rivoluzionato il modo di fare ristorazione in città, lanciando la capitale catalana sulla scena della gastronomia internazionale, e aprendo la strada a tanti progetti nati negli ultimi anni.

Tickets, Barcellona

La crisi di elBarri

Prima della pandemia, elBarri era un gruppo finanziariamente sano, di successo; un anno dopo, le cose sono cambiate, e ora la priorità è quella di snellire la gestione delle attività, per cercare di salvare almeno una piccola parte del lavoro svolto sin qui. Dunque i soci separano le loro strade, anche se i fratelli Iglesias non escludono la possibilità di ritrovare Adrià in futuro.

Enigma, Barcellona

Ma l’unica insegna destinata a sopravvivere sarà Enigma, pur non in grado di ripartire nell’immediato. Si chiude definitivamente, invece, l’epoca di Tickets (il locale più celebre e iconico del gruppo), Hoja Santa, Bodega 1900 e Pakta per come li abbiamo conosciuti finora. “Enigma, invece, è mio, non controllato dal gruppo”, sottolinea Albert Adrià, specificando che manterrà in vita il progetto, probabilmente solo a partire dal prossimo anno. Finisce così “un sogno durato dieci anni, che resterà però un bel ricordo”, chiosa amaramente Adrià.

Pubblicità

L’istanza fallimentare. Un tentativo di salvataggio

I ristoranti del gruppo non avevano mai riaperto dopo il primo lockdown della primavera 2020, ora elBarri ha presentato istanza fallimentare, e i fratelli Iglesias auspicano l’interessamento di qualche imprenditore che possa aiutarli a riprendere in mano le attività, per evitarne il totale disfacimento. Di certo, però, l’eventuale ripartenza sarà altro da ciò che Tickets e le altre insegne del progetto elBarri hanno rappresentato per la ristorazione spagnola e internazionale.

 

a cura di Livia Montagnoli