Frutta e verdura di stagione di febbraio: i prodotti da comprare

1 Feb 2022, 16:58 | a cura di Michela Becchi
Portano in dono gusto e benefici gli ingredienti di stagione di questo mese, che in cucina si prestano a molte preparazioni. Ecco la lista della spesa di febbraio.
Pubblicità

Come ogni mese torna puntuale la nostra rubrica dedicata ai migliori prodotti da portare sulle tavole. Schermo prezioso contro il freddo, frutta e verdura di febbraio rappresentano un carico di vitamine e sali minerali, che si trovano in cavolfiori, spinaci, bietole, cavoletti di Bruxelles, broccoli, carciofi, catalogna, scarola, indivia, ma anche finocchi, cardi, radicchio, sedano. Questa è poi la stagione di barbabietole e scorzonere, carote, topinambur e altre radici: insomma, la scelta è ampia e si può così dare vita a ricette di ogni tipo, alcune semplici e altre più elaborate.

Scopri frutta e verdura di stagione di febbraio

La verdura di febbraio

Delle crucifere abbiamo già parlato più volte, ma febbraio porta con sé prodotti forse meno comuni in alcune cucine casalinghe – soprattutto quelle del sud Italia - che meritano di essere scoperti: il topinambur e la scorzonera. Il primo è un tubero conosciuto anche con il nome di rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, che contiene fibre in grado di aiutare la regolarità intestinale ed è adatto a chi deve tenere sotto controllo la glicemia. Per gustarlo al meglio, potete cuocerlo al forno insieme ai funghi o alle patate, ridurlo in crema o purea, oppure trasformarlo in golose chips da friggere per un aperitivo sfizioso. La scorzonera, invece, è una pianta originaria dell’Europa orientale appartenente alla stessa famiglia dei carciofi: si coltiva soprattutto nel Nord Italia, dove è conosciuta anche come "asparago d’inverno” e può essere usata per insalate fresche oppure cotta in padella o al forno per un contorno leggero.

Pubblicità

Scopri frutta e verdura di stagione di febbraio

La frutta di febbraio

Anche la frutta di questo periodo ci viene in soccorso per superare indenni i giorni più freddi perché rappresenta una riserva eccezionale di vitamina C: arance, cedri, kiwi, limoni, mandarini, pompelmi, da consumare al naturale o usare per preparare dolci sfiziosi, prime tra tutte marmellate e confetture che si prestano a tante varianti. Le arance sono una scorta di sapori e aromi da usare anche in piatti salati, per esempio al posto del limone: moltissimi piatti di carne e di pesce possono essere insaporiti con le zeste e succo di agrumi, come pure i primi piatti, ai quali un poco di buccia di limone o arancia regala personalità. Nel caso in cui si decida di usare la scorza, è sempre opportuno scegliere frutti non trattati. Restano tra i banchi del mercato anche kiwi e melograni, perfetti per realizzare degli ottimi frullati o smoothies mattutini.

Le ricette con frutta e verdura di stagione

Radicchio, gamberi rossi, salsa al pistacchio e sorbetto di melograno

 

 

Pubblicità

Crostino di topinambur con manzo, sesamo tostato e origano

 

 

Pere sciroppate

 

 

a cura di Michela Becchi

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X