Ialty è l’abbreviazione di Specialty, e il nome della nuova caffetteria di Barolo, che porta nelle Langhe la cultura del caffè secondo Mara dei Boschi. Sarà anche roastery e polo culturale ed enogastronomico.
Pubblicità

Ialty. La nuova caffetteria di Barolo

Ha aperto il 31 maggio, a Barolo, nel cuore delle Langhe, Ialty by Mara dei Boschi. Aprire una caffetteria in un paese del vino per definizione è di per sé già una sfida. Se poi il tutto diventa anche un progetto d’arte, e un punto di riferimento didattico ed esperienziale sulla cultura del caffè, allora inizia una vera nuova avventura del gusto. Ialty è l’abbreviazione di Specialty, e idea è proprio quella di portare nelle Langhe il caffè di qualità e divulgare una nuova cultura del caffè e dei prodotti artigianali su cui Mara dei Boschi, celebrata gelateria (e caffetteria, nella sede di Piazza Carlina) torinese ha costruito la propria identità. Dietro c’è un lavoro di ricerca e di selezione che da un annetto ha dato vita a un nuovo marchio di Specialty Coffee, fino a oggi venduto online e nei punti vendita torinesi di Mara dei Boschi. Oggi Ialty diventa una caffetteria a Barolo, in una viuzza un po’ segreta del centro storico: uno spazio conviviale (dove si trovano anche i gelati in confezioni create ad hoc e il cioccolato, due must di Mara dei Boschi) che fa da trait d’union fra il mondo dell’enogastronomia, quello dell’arte e quello dello sport.

La roastery di Ialty

A partire da settembre, la caffetteria si trasformerà anche in roastery, la prima di caffè specialty sul territorio. Si comincia con una linea di 5 caffè per l’esperienza di un viaggio in Paesi lontani: FLORA dal Brasile, GISHA dal Burundi, ORFIRIA CARDONA dalla Colombia, GITO dal Rwanda, MALABE da Timor Leste. Per ogni caffè, sono indicati i produttori, la regione, la farm, il cultivar, le note di gusto, il processo di lavorazione.

Il caffè di Ialty

A raccontare i caffè e a proporre le diverse estrazioni – l’espresso, l’aeropress, il sixty, caffè filtrato a mano come fosse un tè, tecnica di origine giapponese – sono Gimbo (all’anagrafe Gian Marco) Vassalli, vissuto a lungo in Colombia, esperto di produzioni agricole e di cooperazione internazionale, e Roberto Pizzichetta, che arriva dal mondo del web e della musica, ha vissuto nel Regno Unito e in Scozia dove ha seguito la new wave del caffè filtrato. Due grandi appassionati capaci di parlarvi per ore del caffè e farvene scoprire tutti i segreti, in un rituale fatto di tempi e di gesti, di attesa e di condivisione, quanto di più lontano dalla tazzina veloce al bar.

Pubblicità
Chicchi di caffè da Ialty

Il progetto culturale

Ialty è un luogo dedicato agli specialty coffee, certo, ma vuol essere soprattutto un progetto culturale, e trasformare una tazza di caffè in un’esperienza. Punta a riunire produttori del territorio, artisti, designer, restituendo al caffè quel ruolo di rito che ha da sempre, una tazza intorno alla quale chiacchierare e raccontare storie. “Abbiamo immaginato la nostra caffetteria con roastery come uno spazio che racchiuda tanti contenuti diversi: il caffè, l’arte, la bellezza, il culto delle cose buone”, spiega Riccardo Ronchi, patron di Mara dei Boschi, da sempre legato al mondo dell’arte e delle gallerie torinesi, e anima di Ialty. Per questo Ialty si apre alle contaminazioni. Con il mondo dell’arte, ad esempio, costruendo i suoi spazi in funzione di un approccio artistico: la caffetteria è pensata come uno studio d’artista, la roastery come una galleria e lo spazio esterno come un palcoscenico di presentazione degli artisti. I progetti artistici saranno realizzati in collaborazione con Case Chiuse by Paola Clerico, piattaforma nomade di produzione e consulenza nell’ambito delle arti contemporanee.

La caffetteria Ialty

Il dialogo con il vino

Dialogo anche con il mondo della gastronomia e dei viticoltori delle Langhe: la caffetteria proporrà al pubblico anche alcuni vini al calice, omaggio ai produttori della zona, come Giacomo Brezza, per fare solo un nome. A settembre, quando partirà con la sua roastery, Ialty sarà a disposizione del pubblico e dei ristoratori che potranno creare la loro miscela personalizzata. E tutti i venerdì aprirà le porte a chi vuole provare in prima persona l’esperienza della tostatura. Commistioni anche con il mondo dello sport, grazie alla partecipazione nel progetto di Oliviero Alotto, atleta e ambientalista che si è cimentato in imprese come la traversata della Groenlandia, di corsa e in canoa, per sensibilizzare verso i temi ambientali e raccogliere fondi per gli orti equo solidali in Africa. Con Ialty, Alotto legherà la sua attività sportiva alla ricerca di caffè verdi in giro per il mondo. Il prossimo progetto in programma è una corsa tra le piantagioni del Ruanda, una performance ricca di significato, che vuole inoltre dimostrare l’importanza del caffè nella dieta di uno sportivo. “E c’è anche il tema, fondamentale – prosegue Alotto – delle certificazioni ambientali, per cui con questo progetto vogliamo impegnarci in prima linea per la diffusione di un’agricoltura sostenibile”.

Tutto questo nel cuore delle Langhe. “Le Langhe sono internazionalmente riconosciute come una destinazione in cui scoprire l’eccellenza dell’enogastronomia del nostro territorio”, conclude Riccardo Ronchi “con il nostro progetto speriamo di poter aggiungere un nuovo prodotto di qualità alla lista delle cose buone da degustare a Barolo e dintorni”. A Barolo, dunque, non si andrà più solo per il vino, ma per ritrovare arte, cultura, condivisione in una tazza di caffè. Non male come idea.

Ialty by Mara dei Boschi – Barolo (CN) – vicolo San Giovanni 1 – 3292557079www.ialty.it  

Pubblicità

 

a cura di Rosalba Graglia