A Milano Berberè ha trovato terreno fertile per crescere. Così i fratelli Aloe inaugurano la quarta pizzeria in città, portando per la prima volta in Italia il bar della beer firm artigianale danese Mikkeller. Dal 12 febbraio.
Pubblicità

La pizza di Berberè si fa in quattro a Milano

A Londra i fratelli Aloe hanno consolidato negli ultimi anni la propria vocazione internazionale, forgiando per la pizza di Berberè un nuovo contenitore capace di raccontare la filosofia della casa in trasferta, sotto l’insegna Radio Alice. Nel frattempo, Berberè ha continuato a crescere in Italia, inaugurando nuove pizzerie a Torino, Roma, Verona, Firenze e Milano.

L'esterno di Berberè in Porta Ticinese
Foto di Bruno Gallizzi

E tra qualche giorno, proprio a Milano, Berberè aprirà il quarto locale in città, in corso di Porta Ticinese, in prossimità delle Colonne di San Lorenzo. (Re)importando in Italia l’attitudine a stringere sodalizi di ampio respiro di cui sopra. La nuova pizzeria, infatti, ospiterà il primo Mikkeller Bar in Italia, in partnership con la beer firm danese fondata nel 2006 a Cophenagen.

Birre in bottiglia di Mikkeller

Il primo Mikkeller bar d’Italia a Milano

La collaborazione nasce dalla comune passione per l’artigianalità, l’arte e la cultura in generale, e garantirà ai clienti del locale di scegliere tra 10 birre alla spina della realtà danese, proposte in abbinamento con le pizze dei fratelli Aloe.

Pubblicità
Il bar di Mikkeller a Milano, banco, spine e sala
Il bar di Mikkeller, foto di Bruno Gallizzi

Ma Mikkeller porterà in dote anche una selezione di birre in bottiglia e lattina, che raccontano la storia di una beer firm fautrice del successo della birra artigianale nel mondo, forte di collaborazioni mirate con alcuni tra i birrifici più creativi sulla scena internazionale.

Dettaglio della sala di Berberè a Milano, con luci al neon
Foto di Bruno Gallizzi

Nell’ultimo decennio, le due realtà sono cresciute in parallelo perseguendo gli stessi obiettivi, entrambe capaci di comunicarsi in modo accattivante e efficace, raggiungendo un pubblico ampio e in cerca di prodotti di qualità. Così è stato per Mikkeller nel panorama brassicolo, a partire dall’intuizione del suo fondatore Mikkel Borg Bjergso, che negli anni ha fruttato l’apertura di diversi Mikkeller Bar in Europa, Stati Uniti ed Estremo Oriente (format che ora esordirà a Milano, per la prima volta in forma di corner associato a una pizzeria).

Pizza con la mortadella e asiago da Berberè

Il successo della pizza di Berberè

E così pure per Berberè, grazie all’impegno di Matteo e Salvatore Aloe, calabresi d’adozione emiliana, che nel 2010 inauguravano la prima pizzeria a Castel Maggiore, nell’hinterland di Bologna. Alla base del loro successo una pizza (da Tre Spicchi) di grande personalità, non napoletana, né romana o gourmet, servita a spicchi e realizzata a partire da lievito madre e farine semintegrali macinate a pietra, farcita con ingredienti che raccontano storie e territori d’Italia.

La sala di Berberè in Porta Ticinese
foto di Bruno Gallizzi

In corso di Porta Ticinese, l’inaugurazione è prevista per il 12 febbraio. A Milano, Berberè è già presente in zona Isola (nell’ex bocciofila di via Sebenico), in zona Navigli (via Vigevano) e in prossimità della stazione Centrale (in via Cappellini).

Pubblicità

Berberè e Mikkeller Bar – Milano – corso di Porta Ticinese, 1 – www.berberepizza.it