Frittura di paranza, poverazze, sarde alla brace, ma anche tanta pasta fresca all’uovo, passatelli e le immancabili piadine. Ecco come si mangia nei ristoranti della Riviera romagnola. I nostri suggerimenti.
Pubblicità

La Romagna è terra di grande ospitalità e tavole generosa. Nell’entroterra, come al mare. Ma è sulle spiagge della Riviera che il pesce dell’Adriatico, spesso nelle sue declinazioni più povere (ma buonissime!), trova giustizia nelle cucine di cuochi affermati, osterie tradizionali e stabilimenti balneari (i mitici bagni). Perché non goderne anche in questa estate che si preannuncia meno affollata? Ecco i nostri suggerimenti per mangiare al mare in Romagna, con i piedi nella sabbia o la vista che spazia sul mare.

Sarde e piada su griglia all'osteria del Gran Fritto

Osteria del Gran Fritto (Milano Marittima)

Nata sul porto canale di Cesenatico, e oggi presente anche a Bologna, è sulla terrazza di Milano Marittima che l’osteria del mare ideata dalla famiglia Bartolini gode della collocazione ideale per trascorrere una piacevole sera d’estate sulla spiaggia. Il menu omaggia la tradizione dei pescatori romagnoli, valorizzando tutto il pescato povero (e meno) dell’Adriatico, con piatti della memoria popolare. Sezione speciale dedicata ai fritti che danno il nome al locale, a partire dal maestoso Gran Fritto di pesce dell’Adriatico. E poi sardoncini alla griglia serviti con piada calda, poverazze (vongole) alla marinara, il risotto alla moda di una volta, con sugo di pesce (ma senza spine!) come da ricetta di papà Marcello. Finale più che appagante con i dessert della casa, come la classica crema di gelato alle bucce di arancia e caramello. Agile selezione di vini del territorio e d’Italia, e bollicine nazionali e non solo. Conto leggero.

Pubblicità

Milano Marittima (RN) – via Boito, 26 – 0544 974348 – www.osteriabartolinimilanomarittima.com

I crudi di crostacei di Terrazza Bartolini

Terrazza Bartolini (Milano Marittima)

Al piano superiore dell’Osteria del Gran Fritto, con accesso indipendente, si cambia atmosfera per assaggiare i bocconi di mare proposti del ristorante in terrazza ideato dalla famiglia Bartolini a partire dal 2008. Dopo l’ultimo restyling, la terrazza, aperta solo a cena, propone un menu agile incentrato sui prodotti più ricercati del mare: piatto di crudità dal mercato ittico di Cesenatico, ostriche, plateau di frutti di mare e crostacei, risotto bianco al rombo chiodato, spaghetti all’astice, pescato cucinato su sale dolce di Cervia. Ambiziosa la carta di vini e bollicine.

Milano Marittima (Cervia – RA) – via Boito, 26 – 0544 954 235 – www.terrazzabartolini.com

Pubblicità
marè a Cesenatico

Maré (Cesenatico)

Maré con l’accento è un indirizzo decisamente frequentato dell’estate romagnola, aperto da mattina a sera, per colazioni, aperitivi all’ora del tramonto, pranzi e cene da consumare sulla bella terrazza vista mare di quello che è un tradizionale bagno aperto nel 2010 sul Molo di Levante, nei pressi del porto canale Leonardesco, per iniziativa di Luca Zaccheroni e Omar Casali. La proposta gastronomica non tradisce la Romagna, senza rinunciare a divertirsi con suggestioni creative, forte di un’ottima materia prima, come il pescato fresco dell’Adriatico, iniziando dai crudi per proseguire coi passatelli in brodo di cozze piccanti o la tagliatelle integrali con rombo, galletti, rosmarino e tartufo estivo. Tante anche le proposte dall’orto. Pani e piadine (per l’aperitivo provate quella fritta, con culatello, squacquerone e fichi caramellati) fatti in casa, disponibilità di menu convenienti per il pranzo in spiaggia, a cena tre proposte degustazione (45, 50 e 60 euro, per menu tapas, nostrano e tutto crudo) o scelta alla carta. Colazione servita dalle 8 alle 12, tra pancake, panbrioche con burro e marmellata, corque madame, focaccia al rosmarino farcita di mortadella.

Cesenatico (RN) – Molo di Levante, 74 – 331 14 76563 – www.mareconlaccento.it

Guido a Rimini di sera

Guido (Rimini)

Sulla spiaggia di Rimini, il locale aperto da nonno Guido nel 1946 è oggi guidato con competenza dai fratelli Gianpaolo (in cucina) e Gianluca (in sala) Raschi, che proprio di recente hanno inaugurato un nuovo ristoro pop – Augusta, Cucina e Cicchetto –  in centro città, in sodalizio con Paolo Bissaro. Sulla spiaggia del Miramare, intanto, gli anni si susseguono senza che l’indirizzo perda smalto, procedendo con incedere elegante in una ricerca sul mare molto rispettosa della materia prima. Due i percorsi degustazione: i classici (85) e le nuove idee (100), con la possibilità ulteriore di scegliere dalla carta i piatti per un percorso condiviso da tutto il tavolo. Si parte dai classici per lavorare di fantasia, con la canocchia che si ricorda il gratin, la triglia in brodetto, il baccalà al sugo di arrosto, il pesce cotto sul testo della piadina, come si faceva un tempo nelle casa riminesi.

Rimini – lungomare Guido Spadazzi, 12 – 0541 374612   www.ristoranteguido.it

Il bagno Saretina 152

Saretina 152 (Cervia)

Spiaggia e ristoro al bagno 152, sul lungomare di Cervia, dove si mangia guardando il mare e con i piedi nella sabbia, scegliendo da un menu prevalentemente dedicato al pesce, con qualche opzione vegetariana e pochi classici di terra. Tradizionale la tavola: poverazze alla marinara, frittura di borsotti (piccoli calamari) con passatina di pomodoro, riso Acquerello alla marinara Saretina, o una generosa grigliata di mare cotta sulla brace, uso adriatico.

Cervia (RN) – lungomare Deledda Grazia, 152 – 0544 970255 – www.saretina152.it

Un piatto di calamaretti e pomodori alle Vele di Misano

Le Vele (Misano Adriatico)

Sulla spiaggia, e nella sala tutta vetrata affacciata sul mare, la tavola di Fabio Leardini è, per l’appunto, un inno al mare. Pane e pasta sono fatti in casa, il menu spazia dai crudi all’antipasto di pesci al vapore, proseguendo con minestra di quadrucci, canocchie e dolce di gamberi, risotto alla marinara, spiedo di triglie dorate con crumble di pane e pomodori passiti.

Misano Adriatico (RN) – via Litoranea Sud, 71 – 349 2418018 – www.ristorantelevele.net

tavolo al tramonto da Gente di Mare

Gente di Mare (Cattolica)

Sul molo del porto della Regina di Cattolica, circondato dall’acqua, il ristorante Gente di Mare saluta un nuovo acquisto in cucina. Il patron Giacomo Badioli punta sull’esperienza di Fabio Rossi per valorizzare la cucina di un ritrovo molto frequentato all’ora dell’aperitivo, che vuole puntare con più forza sull’offerta gastronomica, partendo dalle materie prime locali, di mare e di terra. All’attivo, Rossi vanta l’esperienza riminese dell’Acero Rosso e molti anni trascorsi alla guida del progetto Vite di San Patrignano.

Cattolica (RN) – Darsena Marinai d’Italia –  0541 831760 – pagina Fb

tavoli sulla spiaggia de La Rotonda

La Rotonda (Lido Adriano)

La cucina sul mare del bagno La Rotonda (dove un tempo c’era il Bagno Granchio) parte dai mercati ittici locali per interpretare la tradizione marinara locale, spingendo anche su lavorazioni inconsuete della materia prima, come le fermentazioni sperimentate dallo chef Riccardo Cevenini, che guarda spesso all’Estremo Oriente. Ma non mancano pasta fatta in casa, risotto di pesce e frittura mista, oltre ai classici che valorizzano la cozza di Marina di Ravenna. Da qualche settimana, si mangia anche al bistrot Salicornia, nel giardino del bagno, pensato per una proposta più agile da abbinare con i cocktail del barman di casa.

Lido Adriano (RA) – viale Virgilio, 1b – 0544 1886330
www.la-rotonda.it