Le anticipazioni dei premiati delle batterie di assaggio per la guida Vini d'Italia 2022 del Gambero Rosso. Oggi è il turno della Lombardia
Pubblicità

I migliori vini della Lombardia

La Lombardia fa 30. E si propone di slancio tra le regioni più vivaci e dinamiche dell’intero arco nazionale. La selezione è ricca di novità: con ben 17 Tre Bicchieri sur lie, rigorosamente rifermentati in bottiglia, la Lombardia è di gran lunga la prima in Italia per riconoscimenti sull’insidioso terreno del Metodo Classico. È un record, a conferma di un percorso qualitativo solido, frutto di cuvée più definite e profonde, di aderenza territoriale sempre più puntuale. Partendo dalle sponde del lago d’Iseo, la Franciacorta cresce con 11 vini premiati: ma anche lo standard medio è davvero elevato, con una produzione annua che supera i 18 milioni di bottiglie. Da un lato, si studiano attentamente nuove varietà capaci di resistere al cambiamento climatico, dall’altro, aumentano lentamente le percentuali di pinot nero e triplicano i Dosaggio Zero. Attraversiamo il Ponte della Becca e siamo in Oltrepò Pavese per trovare picchi di vera eccellenza ancora poco conosciuti al grande pubblico. Siamo convinti che nel Vecchio Piemonte si producano i migliori Metodo Classico Rosé d’Italia, ovviamente da pinot nero: tre i premiati in rosa in quest’edizione. Tanti produttori, che per anni hanno conferito le uve, si sono messi in proprio e dopo un percorso di crescita hanno raggiunto la piena maturità. Ci spostiamo sulle Alpi Retiche, in Valtellina, uno dei distretti italiani più affascinanti e dal livello medio spettacolare, qui abbiamo assaggiato anche alcuni dei rossi più fini ed espressivi. C’è spazio anche per le favole, come quella del Botticino, denominazione del Bresciano che grazie alla famiglia Noventa fa parlare di sé non solo per lo splendore dei marmi.

Infine, salutiamo calorosamente i nuovi arrivati nel club dei Tre Bicchieri: Alessio Brandolini in Oltrepò Pavese, Corte Fusia in Franciacorta e Ca’ Lojera in Lugana. Poi, le due novità in Valtènesi: le Sincette, con un Groppello d’autore, e Pasini San Giovani, grazie a un Valtènesi Chiaretto semplicemente strepitoso. Festeggiamo anche i sessant’anni della Franciacorta e i novanta del suo visionario pioniere. Auguri, Franco Ziliani!

 

Pubblicità

> Scoprite i vini Tre Bicchieri 2022 regione per regione