Olio extravergine di oliva: a Perugia, il corso di formazione per consumatori consapevoli

22 Feb 2022, 16:28 | a cura di Gambero Rosso
Tre giornate di formazione per conoscere più da vicino l’universo dell’extravergine e capirne meglio ogni dettaglio insieme a una squadra di professionisti e il contributo di tre chef. Ecco il percorso di studi all’Università dei Sapori di Perugia.
Pubblicità

Il corso di formazione sull’olio a Perugia

Approcciarsi all’extravergine di qualità nel modo giusto, migliorando i propri livelli di percezione e la conoscenza di tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’oro verde. Sono questi gli obiettivi del corso di formazione che si terrà il 3, 10 e 17 marzo 2022 all’Università dei Sapori di Perugia, che diventa ancora più importante in seguito all’aggiornamento sulle nuove normative sul biologico, le norme doganali e la dichiarazione di monocultivar. Tracciabilità, tecniche agronomiche, innovazione tecnologica: questo e molto altro sarà approfondito durante il corso articolato in tre giornate, che vedrà coinvolti esperti del settore, dagli assaggiatori agli chef. Altro tema che verrà trattato sarà infatti quello dell’abbinamento tra piatti e oli, con il contributo di tre cuochi che prepareranno uno stesso piatto usando oli diversi. A fine giornata, non mancheranno degustazioni di oli di qualità provenienti da tutte le regioni olivicole più significative d’Italia.

Le giornate di formazione e il programma

Si comincia il 3 marzo con Gabriele Mocio e Giulio Scatolini dell’Aprol Umbria che presenteranno il corso, per proseguire insieme ad Antonio Morabito (ICQRF Perugia), che parlerà della normativa europea sui prodotti biologici, seguito da Roberto Luneia (Analysis srl), che si concentrerà invece sull’analisi dell’extravergine, con particolare riferimento agli aspetti salutistici. La giornata si concluderà con la ricetta dello chef Massimo Infarinati, che preparerà un piatto due volte, usando prima un olio di bassa qualità e poi uno di livello superiore, a cui seguiranno gli assaggi guidati da Giulio Scatolini. Giovedì 10 marzo si riparte, con un focus sulla classificazione doganale delle merci; Andrea Marchini dell’Università di Perugia insegnerà invece a leggere l’etichetta di un olio nei negozi della grande distribuzione, mentre lo chef di Andrea Impero proporrà un suo piatto con oli diversi. Chiuderà la giornata di nuovo l’assaggio con Scatolini. Giovedì 17 marzo sarà ancora la volta di Morabito, che approfondirà il tema dell’etichettatura a norma degli oli monovarietali, ma ci sarà anche un confronto sull’innovazione tecnologica insieme a Maurizio Servili dell’Università di Perugia. A completare il quadro, i piatti dello chef Filippo Artioli e la degustazione con Giulio Scatolini.

Il corso – della durata totale di 18 ore – si svolgerà all’Università dei Sapori di Perugia, la scuola di cucina professionale per chef, pasticceri, gelatieri, pizzaioli, barman, che offre anche formazione e consulenza per le aziende e la grande distribuzione. Per via delle ristrettezze causate dalla pandemia, il numero dei partecipanti ammesso è limitato: per questo, i primi a iscriversi (inviando il modulo alla mial [email protected]) saranno i primi a essere selezionati.

Pubblicità
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X