Førma Bakery, il nuovo panificio dell’Aquila con pani e dolci da forno

11 Mar 2022, 10:28 | a cura di Michela Becchi
Prima c’è stato il ristorante, ora è tempo di dedicarsi al pane, ma anche alle crostate, i croissant, i biscotti. Il giovane chef Simone Ciuffetelli ha aperto all’Aquila una bakery da provare.
Pubblicità

Førma Bakery, il nuovo panificio dell’Aquila

Ha aperto nell’estate 2020, ancora in piena pandemia, Førma, il progetto di Roberta Milone e Simone Ciuffetelli, aquilano classe ’93 che vanta una serie di esperienze significative alle spalle. Insieme allo chef Neil Perry a Melbourne, per esempio, poi da 108 e al Bæst di Copenaghen, in Italia alla Pasticceria Caesar a L’Aquila. Proprio nel capoluogo abruzzese ha messo radici inaugurando la sua prima creatura, con Roberta, Pamela Manieri e Silvia Cianfrini, in un palazzo storico alle spalle della Basilica di San Bernardino. Il primo locale ad aprire in quella zona dopo il terremoto, un progetto studiato nei minimi dettagli che ha dato già vita a una nuova realtà: ha aperto i battenti il 9 marzo 2022, Førma Bakery, panificio nato per soddisfare le tante richieste di pane e dolci da forno dei clienti del ristorante, come spiega Simone: “Durante la chiusura c’è stata un’altissima richiesta di cookies, lemon tart, pane… così abbiamo pensato di aprire un laboratorio apposito. Avevamo anche in mente di organizzare i brunch e avevamo bisogno del pane di segale: la bakery è nata quindi da diverse esigenze”.

Scori la storia di Forma Bakery all'Aquila

I prodotti di Førma Bakery

Il panificio si trova sempre su via Fortebraccio, a una decina di metri dal ristorante, e vende pani di diverso tipo, ma anche molti dolci, “presto inseriremo anche i croissant francesi per la colazione, sfogliati semplici o ripieni di creme, pasta di mandorla e altro”. Le farine sono tutte selezionate con cura, biologiche e del territorio, ma il pane non è solo quello tradizionale, “ci piace l’idea di portare la nostra esperienza all’estero, soprattutto quella danese, all’Aquila”. Via libera, quindi, a pagnotte con farina di tipo 2, Solina e Senatore Cappelli, pane di segale “con segale integrale locale, farro e vari semi”, e poi anche baguette con farina di tipo 1 e pane di polenta di mais, “proveniente da una piccola azienda del territorio”. Ruolo importante lo ricoprono i dolci, “lemon tart in primis, era la più gettonata al ristorante”, fatta con sablé semintegrale, ma anche cookies “di Solina e segale”, e a breve altre proposte, soprattutto per la colazione.

Pubblicità

Scori la storia di Forma Bakery all'Aquila

Il progetto di Førma Bakery a L’Aquila

Il locale è piccolo ma curato, con due banconi e tanti prodotti tra cui scegliere, preparati da un team di ragazzi giovani e preparati. Pur avendo aperto da poco, il titolare può già ritenersi soddisfatto, “la città sta rispondendo benissimo, il primo giorno è stato tutto sold out, le persone sono incuriosite”. Un pubblico attento e voglioso di conoscere prodotti nuovi, quello aquilano,la clientela è attenta e molto aperta alle novità”; le persone continuano a frequentare anche il ristorante, che in questi tempi non si è mai fermato. Anche durante le ristrettezze dovute al Covid-19, il progetto è andato avanti: anzi, il delivery ha funzionato benissimo e il momento di pausa ci ha dato grande forza, energia, ci ha fatto riflettere sul da farsi. La stessa idea della bakery è nata grazie al lockdown, così come tanti altri dettagli che abbiamo messo a punto al locale”. Per ora, la squadra non ha altri progetti in cantiere, siamo già piuttosto impegnati”, se non quello di continuare sulla strada della qualità e lavorare bene in città: Abbiamo fatto tanto in poco tempo, ora rimaniamo concentrati su questi progetti”.

Førma Bakery – L’Aquila – via Fortebraccio - facebook.com/formaquila

a cura di Michela Becchi

Pubblicità
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X