RICETTE

Chips di verdure

In sintesi

Chef: Viviana Lapertosa
Difficoltà: Facile
Totale: 60 minPreparazione: 30 minCottura: 30 min
Portata: Contorni
Ricetta di: Verdura e Contorni

Ingredienti

per 6 persone

2 patate a pasta gialla; 2 barbabietole rosse; 4 carote gialle; 2 finocchi; farina bianca; olio di arachidi per friggere; sale

Il consiglio

Devo essere sincera, io non posso fare a meno delle patatine fritte nel sacchetto (e un po' di tutto il junk food industriale), ma da quando ho provato questa ricetta mi sono detta: "perché continuare a comprare le patatine fritte nel sacchetto quando possiamo farcele in casa?" Davvero non credevo ai miei occhi perché non c'è nessuna difficoltà, praticamente si fanno da sole e il risultato è raffinatissimo e da grand chef. Basta procurarsi una buona mandolina o grattugia con lama affettatrice e il gioco è fatto. Perfette le classiche patate, ma la vera sorpresa sono state le odiate barbabietole rosse (è l'unica preparazione in cui non rilasciano colore dappertutto!). Non hanno neppure bisogno di essere condite, sono dolci e saporite naturalmente. E che dire delle insulse carote gialle, il tuffo nell'olio le rende più simpatiche, acquistano carattere e creano dipendenza! Attenzione solo con finocchi e verdure, che rilasciano acqua (occhio anche ad alcune tipologie di patate). Per il resto evviva il junk food... casalingo!

Preparazione

Pelare le patate, sbucciare la barbabietola e mondare le carote e i finocchi. Affettare finemente tutte le verdure lasciandole cadere in ciotole separate. Infarinarle abbondantemente utilizzando 4 sacchetti di plastica (quelli per i surgelati): inserire verdure e farina e scuotere vigorosamente. Prelevare le verdure e setacciarle in un passino per eliminare l’eccesso di farina. Portare abbondante olio a temperatura di frittura (180°C) e tuffarvi le verdure, poche alla volta, rigirandole spesso e scolandole quando saranno ben dorate. Fare attenzione alle verdure più sottili perché rischiano di annerire in fretta. Adagiare e tamponare più volte su carta da fritti finché non diventeranno croccanti e asciutte. Salare solo prima di servire. Se ben cotte e ben asciugate, le chips, in particolare carote e barbabietole, si mantengono croccanti a lungo e possono essere conservate in sacchetti di celophane. Per questa preparazione sono indicate anche verdure come sedano rapa, pastinaca, topinambur; patate dolci e anche qualche foglia tipo sedano, basilico o salvia.

Viviana Lapertosa – lacuocadellaportaaccanto.it – IG: @cuocaaccanto
Foto di Luca Bartolomei

Il consiglio

Devo essere sincera, io non posso fare a meno delle patatine fritte nel sacchetto (e un po' di tutto il junk food industriale), ma da quando ho provato questa ricetta mi sono detta: "perché continuare a comprare le patatine fritte nel sacchetto quando possiamo farcele in casa?" Davvero non credevo ai miei occhi perché non c'è nessuna difficoltà, praticamente si fanno da sole e il risultato è raffinatissimo e da grand chef. Basta procurarsi una buona mandolina o grattugia con lama affettatrice e il gioco è fatto. Perfette le classiche patate, ma la vera sorpresa sono state le odiate barbabietole rosse (è l'unica preparazione in cui non rilasciano colore dappertutto!). Non hanno neppure bisogno di essere condite, sono dolci e saporite naturalmente. E che dire delle insulse carote gialle, il tuffo nell'olio le rende più simpatiche, acquistano carattere e creano dipendenza! Attenzione solo con finocchi e verdure, che rilasciano acqua (occhio anche ad alcune tipologie di patate). Per il resto evviva il junk food... casalingo!
  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X