Investor Relations
Contenuto Premium
Finger Food

Cozze fritte in tre pastelle

Viviana Lapertosa
Facile

In sintesi

Difficoltà
Tempo
Totale: 60 min
Preparazione: 30 min
Cottura: 30 min
Ricetta di

Ingredienti per 6 persone

2 kg di cozze; 5 uova; 200 g di farina bianca; 1 limone; 100 g di acqua frizzante molto fredda; 5 g di lievito di birra; 1 ciuffo di prezzemolo; pangrattato; olio extravergine d'oliva per friggere; scaglie di sale

Preparazione

Pulire le cozze, eliminando il bisso esterno; lavarle e aprirle a crudo con l'apposito coltellino. Raccoglierle in una terrina conservando il liquido emesso e condirle con una macinata di pepe, poi dividerle in tre parti lasciando il liquido solo in una.Cozze farina e uovo. Sbattere le uova con una macinata di pepe, passare le cozze prima nella farina e poi immergerle nell'uovo.Cozze in pastella. Preparare la pastella sciogliendo il lievito con un po' d'acqua frizzante, unire la farina e il liquido delle cozze filtrato. Se necessario aggiungere altra acqua continuando a mescolare per ottenere un composto liscio e senza grumi. Coprire con pellicola trasparente e conservare in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.Cozze all'uovo e pangrattato aromatizzato al prezzemolo. Sbattere le uova con una macinata di pepe, passare le cozze prima nella farina e poi immergerle nell'uovo e infine nel pangrattato tritato con un ciuffo di prezzemolo (per ottenere una panure verde). In una padella a bordi alti portare abbondante olio di arachidi a 180°C e friggere nell'ordine di preparazione le tre diverse panature (quella col pangrattato deve essere l'ultima perché sporca di più l'olio). Scolare le cozze quando saranno ben dorate e croccanti, asciugarle su carta da fritti e servirle come finger food in barchette di bambu con spiedini di legno.

Viviana Lapertosa – lacuocadellaportaaccanto.it – IG: @cuocaaccanto
Foto di Luca Bartolomei

Consiglio

Altri suggerimenti per "panare" o impastellare le cozze provando a sperimentare di volta in volta nuovi dettagli. Giustissimo passarle solo nella farina perché mantengono tutto il loro sapore ma perché non provare con la farina di mais mescolata magari a poca scorza di limone grattugiata (sarà contento chi non vuole rinunciare al sapore di limone sul fritto)? Oppure provare ad aggiungere al solito pangrattato mezza parte di pecorino grattugiato? Ci sarà qualche schizzo in più in frittura ma il gusto è più stuzzicante (in Puglia c'è l'abitudine di mangiare cozze crude e formaggio); e ancora se nella pastella di acqua, farina e lievito si aggiungono delle alghe, l'intensità del mare è assicurata (a Torre del Greco esistono delle frittelle di mare fatte appunto solo con alghe). Da non perdere poi le cozze in frittata preparata con 2 uova, poco prezzemolo tritato, il liquido delle cozze, una spruzzata di succo di limone e un po' di pangrattato. Da servire molto morbida con una macinata di pepe.
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X