RICETTE

Fritto in rosa: scampi in pastella di Champagne rosé, petali di rosa e sale rosa dell’Himalaya

In sintesi

Chef: Viviana Lapertosa
Difficoltà: Media
Portata: Finger Food
Ricetta di: Finger Food

Ingredienti

per 6 persone

18 scampi medio-grandi; 75 g di farina di riso; 100 g di acqua frizzante; 150 g di Champagne rosé; 5 g di lievito di birra; sale rosa dell'Himalaya; petali di rosa essiccati; pepe bianco; olio di arachidi per friggere

Il consiglio

Questo piatto è dedicato a tutte le donne che, come me, amano alla follia lo Champagne (soprattutto quello rosé). Pare che ci renda tutte più belle sostenendo la massima di Madame de Pompadour che diceva: "Lo Champagne è il solo vino che rende una donna bella dopo averlo bevuto". Ma in particolare è dedicato alla mia amica Anna, appassionata ed esperta di cibi e di vini, che nel suo Colonial Café mi ha spesso erudita sulla materia "bollicine" facendomi assaggiare cose meravigliose. Champagne, sale e petali di rosa della foto sono proprio i suoi, io ricambio con questi scampi, pescati la sera prima nel mare di Brindisi, certa che una napoletana come lei apprezzerà il baratto.

Preparazione

Preparare la pastella di Champagne rosé. Sciogliere il lievito con un po’ d’acqua frizzante, unire la farina e il resto dell’acqua continuando a mescolare per ottenere un composto denso, liscio e senza grumi. Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per un’oretta. Nel frattempo sgusciare gli scampi lasciando attaccate le teste. Condirli con un pizzico di sale rosa, una macinata di pepe, qualche petalo di rosa e un filo d’olio. Quando la pastella avrà raddoppiato il volume unire lo Champagne ben freddo e amalgamare con una frusta. Immergere gli scampi e lasciarli nella pastella per qualche secondo, poi prenderli dalla testa e lasciar sgocciolare la pastella in eccesso. Portare abbondante olio a temperatura di frittura (170°C) e tuffare gli scampi pochi alla volta. Farli dorare senza colorirli troppo. Scolarli e asciugarli delicatamente su carta da cucina. Servire immediatamente spolverando con sale rosa e accompagnando naturalmente con Champagne rosé ben fresco.

Viviana Lapertosa – lacuocadellaportaaccanto.it – IG: @cuocaaccanto
Foto di Luca Bartolomei

Il consiglio

Questo piatto è dedicato a tutte le donne che, come me, amano alla follia lo Champagne (soprattutto quello rosé). Pare che ci renda tutte più belle sostenendo la massima di Madame de Pompadour che diceva: "Lo Champagne è il solo vino che rende una donna bella dopo averlo bevuto". Ma in particolare è dedicato alla mia amica Anna, appassionata ed esperta di cibi e di vini, che nel suo Colonial Café mi ha spesso erudita sulla materia "bollicine" facendomi assaggiare cose meravigliose. Champagne, sale e petali di rosa della foto sono proprio i suoi, io ricambio con questi scampi, pescati la sera prima nel mare di Brindisi, certa che una napoletana come lei apprezzerà il baratto.
  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X