L’Harry’s Bar è un monumento nazionale, e chiunque passi per Venezia deve poter raccontare di esserci stato. È il regno di Arrigo Cipriani, avvocato e allo stesso tempo oste (come lui stesso ama definirsi), che dal lontano 1932 ha creato un suo personale stile di ospitalità, divenuto un vero e proprio stile di vita. Da qui sono passate tutte le più note personalità del ‘900 tra artisti, scrittori, politici e chiunque abbia fatto parlare di sé. E qui sono nate alcune delle ricette più copiate in tutto il mondo, dal carpaccio (imperdibile) al Bellini (con purea di pesche fresche). E inoltre qui il Martini è servito in uno shot ghiacciato, definito “alla moda dell’Harry’s” da chiunque altro in città lo proponga allo stesso modo. La cucina è sempre aperta per sfizi irrinunciabili come i tramezzini, le polpettine o i golosissimi Pierini (toast alla milanese cotti nel burro), a cui fanno seguito i grandi classici come il risotto Primavera o gli scampi al curry. La proposta di caffè potrebbe meritare maggiore attenzione, ma l’atmosfera che si respira lo rende un particolare trascurabile. Parola d’ordine: qui non si chiede lo Spritz.

Dettagli
Giorni di chiusura:
mercoledì e giovedì
Servizi:
  • Tavoli al chiuso
Anno valutazione:
2022
Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X