Nicola Perra e Isidoro Mascia hanno dato vita a questo birrificio nel 2006, con un ambizioso obiettivo: produzione di qualità sperimentando nuove idee. Le prime etichette sono state la Friska, la Sella del Diavolo e la Toccadibò, presenti sul mercato tutto l’anno. Poi la BB10, prima birra artigianale italiana a incontrare il vino grazie all’utilizzo della sapa di Cannonau, seguite da la BBevò, prodotta con l’aggiunta di sapa dell’uva autoctona nasco e la BB9, una golden strong ale con l’aggiunta di sapa di Malvasia di Bosa. E ancora la Zagara con aggiunta di miele bio all’arancia, la Tuvi Tuvi, la Macca Meda e la Duenna.

Abbonati a Premium
X
X