Le origini di Bauli hanno un che di leggendario. E’ il 1927 quando Ruggero Bauli, pasticciere di Verona, decide di andare in cerca di fortuna in Argentina. La nave, la Principessa Mafalda, naufraga e Bauli si salva per miracolo. Comincia la sua nuova vita in Argentina, dove apre una pasticceria di successo, anche se, dopo qualche anno la nostalgia lo riporta nella natia Verona. Nel 1937 con il suo laboratorio riesce a sfornare 5.000 paste al giorno e negli anni ’50 inizia a produrre il Pandoro, dolce tradizionale veronese a lievitazione naturale, prima da solo e poi con una ventina di operai. Con il boom, l’azienda si espande, imponendosi su tutto il territorio nazionale e diventando sempre più dinamica e moderna. Oltre ai dolci delle feste, oggi Bauli firma una linea di merendine e lieviti per i vari momenti del giorno. Il gruppo vanta un portfolio di brand della tradizione dolciaria italiana come Doria, Bistefani, Fbf, leader nel settore delle merende nella Penisola, Motta e Casalini.

Abbonati a Premium
X
X