caporalato

La favola ingannevole di StraBerry. Accusa di caporalato per la cascina dei frutti di bosco di Milano

Sfruttamento del lavoro, minacce, condizioni igieniche precarie ai danni di un centinaio di braccianti, prevalentemente stranieri. Sono queste le accuse che hanno portato al sequestro di StraBerry, giovane impresa agricola milanese che finora ha fatto un vanto del suo approccio ...Leggi altro

Ago. 25 2020

Donne in campo contro i caporali. Il progetto nel Metapontino per “liberare” le braccianti italiane

No Cap, ReteLiberaPerlaTerra e Gruppo Megamark si uniscono per presentare un modello di filiera agricola alternativo e virtuoso allo sfruttamento del lavoro dei braccianti. È successo nella Capitanata coi pomodori raccolti dagli extracomunitari, ora sono coinvolte 50 donne italiane, che ...Leggi altro

Lug. 30 2020

Decreto Rilancio. Cosa dice l’articolo 110bis sull’emersione del lavoro nero e cosa significa per l’agricoltura

È stato uno dei temi più discussi per arrivare a chiudere il Decreto rilancio. Ora la regolarizzazione dei lavoratori irregolari dovrebbe riguardare 200mila persone per i settori dell’agricoltura e dell’assistenza domestica e alla persona. Ecco come funziona.

Mag. 14 2020

Regolarizzazione dei braccianti agricoli: s’avvicina l’accordo. Ecco le regole

Un permesso di soggiorno temporaneo, probabilmente della durata di sei mesi, e solo in presenza di un contratto di lavoro. A patto di aver già lavorato in agricoltura in passato. Le regole della sanatoria che potrebbe coinvolgere 500mila stranieri irregolari, ...Leggi altro

Mag. 11 2020

Agricoltura in cerca di manodopera stagionale. E se la soluzione fossero i braccianti irregolari?

Oltre che sulla manodopera straniera regolare, che ora viene a mancare, l’agricoltura italiana continua a fare affidamento sul lavoro nero e sullo sfruttamento dei braccianti irregolari. Molti di loro vivono in ghetti che li espongono maggiormente al rischio di contagio. ...Leggi altro

Apr. 04 2020

Nasce Good land, abitare la terra, per promuovere le filiere sane. Partendo dal pomodoro di No Cap

Dietro alla startup Good land c'è un volto noto dell'agroalimentare bio, Lucio Cavazzoni, già alla guida di Alce Nero, e ora alle prese con un nuovo progetto di rigenerazione produttiva della terra. A cominciare dalla collaborazione con No Cap, contro ...Leggi altro

Dic. 23 2019

Al giusto prezzo. La campagna contro il caporalato promossa da Oxfam

Con la campagna Al giusto prezzo, la confederazione internazionale Oxfam accende i riflettori sulle ingiustizie che subiscono i piccoli produttori e i lavoratori che operano nelle filiere agroalimentari italiane. Una fetta di responsabilità ce l'ha la GDO.

Dic. 02 2018

Resistenza agricola. I pomodori solidali di Funky Tomato nei terreni confiscati alla camorra

Funky Tomato si impegna a combattere il caporalato assicurandosi che tutti gli agricoltori vengano remunerati; la Fiammante è un'azienda produttrice di conserve nella provincia di Napoli. Insieme, hanno creato una rete solidale a Scampia per coltivare pomodori nei terreni confiscati ...Leggi altro

Nov. 27 2018

L’appello alla filiera agricola trasparente in nome della lotta al caporalato. Chi lavora per aiutare il consumatore

Scegliere bene non è solo una questione di gusto e sicurezza alimentare a tavola, ma soprattutto una responsabilità etica, di fronte al proliferare del lavoro nero, delle mafie alimentari, dello sfruttamento dei braccianti agricoli. Chi può aiutarci a farlo.   

Ago. 13 2018

In Campo! Senza caporale. Dalla Puglia il progetto di Terra! per sostenere la filiera trasparente

Dieci mesi di formazione in aula e sul campo con il sostegno delle aziende virtuose di Cerignola, motivate a lavorare in regime di trasparenza in un’area – quella del Capitanato di Foggia – tristemente legata al fenomeno del caporalato e ...Leggi altro

Lug. 05 2018
Abbonati a Premium
X
X