enologia

10 vini per una regione. La Campania

Fiano di Avellino, Greco di Tufo, Falanghina del Beneventano: tre dei grandi bianchi per conoscere il grande patrimonio ampelografico campano.

Feb. 16 2017

Tachis. L’ultimo mistero dietro al Pelago…

Omaggio a Giacomo Tachis e al suo contributo alla moderna enologia italiana. Un video sul "mistero del Pelago" in attesa di sfogliare il mensile di aprile, che ai grandi enologi italiani dedica un ampio servizio. 

Mar. 31 2016

È morto Giacomo Tachis. Grazie a lui il vino italiano è diventato importante nel mondo

[caption id="attachment_121418" align="alignnone" width=""]Giacomo Tachis[/caption] È scomparso in Toscana uno dei più grandi enologi del mondo, sicuramente colui che a partire dagli anni Settanta ha permesso il grande riscatto planetario del vino italiano. Se siamo tutti qui è in larga ...Leggi altro

Feb. 06 2016

Storie di vino. Beppe Di Maria&Carvinea, dalla Porsche all’Ottavianello

Il mondo del vino continua a fare proseliti. E non solo fra i consumatori. Si è diffuso il fenomeno di acquistare vigneti qualificati, o anche solo terreni di antica tradizione viticola, cui destinare gli impianti più adatti. Di qui un ...Leggi altro

Ott. 24 2015

Lutto nel mondo del vino. Muore Roberto Ferrarini, era a Santiago del Cile per partecipare al congresso dell’OIV

È venuto a mancare la scorsa notte, ma le notizie sono ancora frammentarie. Si trovava in Cile per presentare la sua ultima ricerca al congresso annuale dell’OIV, incurante della malattia che da anni ne minava il fisico, ma non la ...Leggi altro

Nov. 25 2014

Pegaso d’oro a Giacomo Tachis. Il grande “mescolavino” del Rinascimento enologico italiano insignito dalla Regione Toscana

Al grande enologo italiano, allievo di Emile Peynaud, si deve un grande apporto nello svecchiamento del settore vinicolo nella seconda metà del Novecento. Passando per Sassicaia, Tignanello, Solaia, Nero d’Avola. Sostenitore della viticoltura insulare, per 32 anni è stato direttore ...Leggi altro

Nov. 24 2014

Phil Hogan è il nuovo capo dell’agricoltura europea. Cosa si aspetta da lui l’Italia del vino?

Dagli accordi con Usa e Cina, al sistema di autorizzazioni, dal tutela di Do e Ig ai domini internet. Ecco cosa chiedono le organizzazioni del vino al nuovo capo dell'agricoltura europea Phil Hogan.

Set. 29 2014

Professione enologa. Poche donne ma tenaci.

[caption id="attachment_92898" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2013/03/335113_web.jpeg[/caption]Su 4300 soci di Assoenologi (circa il 90% della categoria) le donne arrivano appena al 6,5%. A incrementare la loro presenza, l'istituzione del corso di laurea nel 1991. Un’inchiesta a ridosso dell’8 marzo per capire come una ...Leggi altro

Mar. 08 2013
Abbonati a Premium
X
X