vinitaly 2015

Vinitaly 2015 report. Campania: il Vesuvio e il Casertano

La Campania è una regione splendida, anche per la presenza di una grande varietà di vitigni autoctoni, unici e capaci di esprimere vini tipici di ogni terroir. Andiamo oggi a scoprire quelli dell'area del Vesuvio e del Casertano.

Vinitaly 2015 report. Gli autoctoni di Campania, Costa d’Amalfi e Ischia

Un primo giro per cantine alla scoperta di vitigni autoctoni campani, vinificati in purezza, ma non solo. Oggi vi presentiamo i vini della Costa d'Amalfi e di Ischia, mentre la seconda puntata sarà sui vini della zona del Vesuvio e...

Vinitaly 2015 report. All'assaggio delle birre

Tra un assaggio di vino e l'altro abbiamo avuto il tempo anche di visitare lo spazio di Assobirra all'interno del Padiglione Sol&Agrifood. Un'occasione per assaggiare una serie di birre e scoprire, o riscoprire, piccoli e piccolissimi birrifici da non perdere...

Se gli “italian young” del vino puntano al mercato cinese. Analisi e prospettive

Non solo Stati Uniti. Gli under 40 scommettono ancora sulla Cina dove i potenziali bevitori cresceranno ancora del 50% entro il 2023. La ricerca di Wine Monitor e Cia.

Vinitaly 2015 report. 10 autoctoni della Sardegna

Se pensiamo alla Sardegna ci vengono subito in mente vermentino e cannonau. Ma c'è molto di più. Approfittando del Vinitaly, andremo alla scoperta dei vitigni autoctoni meno conosciuti, ma molto interessanti.

I problemi del Vinitaly in 5 punti. Riflessioni e istruzioni per l'uso su lamentele (forse) esagerate

Si chiude un'altra edizione di Vinitaly, immancabile scoppia la polemica su problemi irrisolti e mancanze organizzative, condensate nelle ultime ore nel duro intervento del wine blogger Alfonso Cevola. Ecco un diverso punto di vista.

26 marzo 2015

Il nuovo Testo Unico. Per molti è un compromesso al rialzo, ma Federvini chiede modifiche. Il ministro Martina: "Documento da perfezionare, occorre fare presto".

Vinitaly 2015 report. Autoctoni della Valle d'Aosta

Un altro modo per visitare il Vinitaly è quello di andare alla scoperta dei vitigni autoctoni. Noi abbiamo scelto alcune regioni per conoscere le uve più caratteristiche e meno note. Iniziamo dalla Valle d'Aosta.

Vinitaly 2015 report. Appunti di degustazione. Alla scoperta dei vini armeni: Karasì dell'azienda Zorah

Al Vinitaly una verticale ci fa scoprire il Karasì dell'azienda Zorah. Un un rosso da uve autoctone arenì noir: vigne a piede franco, grande escursione termica e una tradizione enologia che risale a 6100 anni fa.

Vinitaly 2015 report. Appunti di degustazione: Riesling Kabinett renani

Alla scoperta di uno dei grandi bianchi del mondo. Versatile, fine, straordinariamente longevo. È il Riesling, che abbiamo assaggiato, versione Kabinett, in 9 annate.
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X