Vini Rari. Due grandi rossi riserva di Cortona e Manduria

7 Dic 2022, 12:15 | a cura di Gambero Rosso
In questa puntata vi raccontiamo le loro due riserve, incantevoli, che interpretano in maniera profonda e articolata due grandi territori da vino rosso: Cortona e Manduria

Apice ed Es Red. Partiamo dai nomi di fantasia scelti da due grandi artigiani del vino italiano. Nel primo caso siamo a Cortona, in Toscana, e approcciamo una tra i più brillanti e apprezzati vignaioli del movimento ‘naturale’ italiano. Per Stefano Amerighi la biodinamica e il syrah sono un semplice traghetto per veicolare i tratti territoriali più originali nel bicchiere: l’Apice 2018 ci ha stupiti per un ‘flash’, una scossa di sapore al palato che non si dimentica.

La sua avventura vitivinicola comincia nel 2002, mentre la creatura di Gianfranco e Simona Fino parte due anni più tardi, nel 2004. Tutto comincia con poco meno di un ettaro e mezzo di vigna, a Manduria, tra vecchi alberelli pugliesi di primitivo. Rese a dir poco basse, tanto lavoro, ambizione, idee chiare: in pochi anni si sono ritagliati un ruolo di primissimo piano nella viticoltura regionale e nazionale.

Con l’Es hanno creato un nuovo modello di Primitivo saldamente ancorato alla tradizione, qui vi raccontiamo la riserva, Es Red, una manciata di bottiglie prodotte dalle vigne più vecchie, fino a 90 anni, per un rosso di grande ricchezza e concentrazione, ma soprattutto rigore, dall’incedere lento e finale lunghissimo.

Vini Rari: due rossi Riserva da scoprire

 

Es Red 2017

Gianfranco Fino
Puglia
rosso
Valutazione: 
95
/100
LA VIGNA | Terra rossa, argilla mista a calcare. Qui troviamo vecchi alberelli pugliesi, nella zona classica di Manduria, lavorati con una cura incredibile e bassissime rese produttive, parliamo di circa 20 quintali per ettaro. Le piante hanno fino a  100 anni, ad altissima densità d’impianto, le piccole parcelle vengono vinificate separatamente  poi assemblate per l’ES. Per l’ES Red, invece, viene utilizzata la parcella che tra gli assaggi settimanali spicca di più: “una ricerca puramente emozionale, non per forza la migliore o la più precisa, ma qualcosa che ci colpisce, che ha una forza istintiva  maggiore”, ci dice Gianfranco. Solo quando scatta quell’emozione viene prodotta la selezione. Le uve maturano in barrique per 12 mesi (50% nuove e 50% di...

Cortona Syrah Apice 2018

Stefano Amerighi
Toscana
rosso
Valutazione: 
98
/100
LA VIGNA | Siamo a Poggiobella di Farneta, a metà strada tra Montepulciano e Cortona, in un’area collinare chiamato il “chiuso di Cortona”. Senza tanti giri di parole, il territorio italiano più vocato per il syrah. Le viti sono coltivate seguendo rigorosamente i principi della biodinamica, rame e zolfo vengono utilizzati solo quando estremamente necessari. Le uve per l’Apice arrivano dal vigneto dei Canonici, maturano 24 mesi in ceramica per poi riposare due anni in bottiglia. Prodotto solo in annate ritenute all’altezza: un vino raro al quadrato. LA PERSONA | L'azienda nasce dal desiderio di riuscire a produrre un syrah nel solco della tradizione contadina familiare. Sono state messe a dimora i cloni e le selezioni del vitigno, scelte nella...
Scopri tutti i vini rari
selezionati da Gambero Rosso
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X