Vini Rari. L’eleganza dei vini di montagna di Alto Adige e Lombardia

25 Mag 2022, 17:55 | a cura di Gambero Rosso
Di questa puntata di vini rari sono protagonisti due vini di montagna dell'Alto Adige e della Lombardia: un Nebbiolo e un Pinot Nero.

Due pesi medi, due grandi vini. In questa puntata vi portiamo all’inferno, in una tra le sottozone più vocate in Valtellina, e tra i filari di un vigneto unico in Alto Adige, la Ganger, a circa 400 metri di quota in provincia di Bolzano.

Colleghiamo con un filo sottile una cantina dai numeri artigianali come Dirupi, una realtà che ha portato una ventata di freschezza a tutto il comparto lombardo, e Girlan, uno dei migliori modelli cooperativi d’Italia, forte dell’ottimo lavoro di 200 soci storici. Da una parte un finissimo Nebbiolo di montagna, dall’altra, un ricamo di Pinot Nero. Due vini da scoprire.

 

Vini rari di montagna di Alto Adige e Lombardia: due etichette da conoscere

 

A. A. Pinot Nero V. Ganger Ris. 2017

Cantina Girlan
Alto Adige
rosso
Valutazione: 
95
/100
LA VIGNA | L'uva Pinot Nero a firma Girlan arriva dal vocatissimo territorio di Mazzon, circa 10 ettari dove clima e terreno rappresentano il massimo per questa varietà. In questo caso però parliamo di una vigna in particolare, la Ganger, un piccolo "monopole" situato a 380 metri sul livello del mare. Esposizione a Sud-Ovest, pendenze del 3-5% e un terreno caratterizzato da argilla con substrato calcareo. La vinificazione della sola Vigna Ganger nasce dopo anni di sperimentazioni e micro-vinificazioni partiti dal 2008. L'uva - di cui un quinto vinificato a grappolo intero - viene passata per gravita` nei tini d'acciaio inox per la fermentazione (25 giorni). A fermentazione malolattica avvenuta si procede con l'affinamento per 20 mesi in barrique e...

Valtellina Sup. Inferno Guast 2019

Dirupi
Lombardia
rosso
Valutazione: 
95
/100
LA VIGNA | L'inferno esiste e si trova in provincia di Sondrio. Ma non è esattamente come lo dipingono. Siamo tra le vette delle alpi Retiche, in un paesaggio in buona parte incontaminato, con vigne coltivate su fazzoletti di roccia strappati alla montagna. Disciplinare alla mano, l'Inferno è una sottozona della Docg Valtellina Superiore, a est della provincia di Sondrio, in Lombardia. Le uve per questo vino provengono da viti impiantate nel 2004 nel piccolo comune di Poggiridenti, tra 490 e 510 metri di quota, in una sottozona storicamente chiamata Guast. Esposizione a sud e pendenze da capogiro: l'inferno è per chi deve lavorarle quelle parcelle. LA PERSONA | Una coppia affiatata al comando: Pierpaolo di Franco e Davide Fasolini,...
Scopri tutti i vini rari
selezionati da Gambero Rosso
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X