Vini Rari. Oltre il limite c’è la resistenza. Due vini estremi di Campania e Trentino

14 Set 2022, 11:58 | a cura di Gambero Rosso
Vi proponiamo due bianchi preziosi, il Campania Greco Fuori Limite di Traerte e il Vin de La Neu di Nicola Biasi. Colleghiamo l’alta Irpinia e la trentina Val di Non, per due bianchi prodotti a quote impensabili solo pochi anni fa. Inoltre, esploriamo una traccia virtuosa sulle varietà resistenti, il futuro è già qui.

Raffaele Troisi e Nicola Biasi hanno diversi punti di contatto. Entrambi sono poco avvezzi ai compromessi e amano le sfide: i loro vini sono diretta espressione dei rispettivi terroir, spesso difficili e spigolosi in gioventù, ma di grande fascino se si ha la pazienza di aspettarli un po'. Ambedue da tempo hanno puntato su vigne estreme e varietà poco conosciute, andando oltre i limiti di altitudine ritenuti idonei. Raffaele con il suo marchio Traerte produce, solo nelle migliori annate, un Greco indomito, il Fuori Limite, potente e vibrante, da una vigna a 600 metri a Montefredane; poche bottiglie per un bianco che attraverserà il tempo con una facilità inaudita.

Corre su un binario innovativo e sperimentale il Vin de la Neu, il bianco prodotto dal giovane enologo trentino Nicola Biasi. E’ stato tra i primi in Italia a scommettere sulle peculiarità qualitative delle uve PIWI, sigla che in tedesco (Pilzwiederstandfaedige) significa "resistente alle malattie fungine"; vitigni ibridi capaci di opporsi spontaneamente a oidio e peronospora per colture rispettose della naturalità, decisamente ecosostenibili. E come se non bastasse, il vino lo produce vicino casa, a ben 1.000 metri di quota, nella sua Val di Non. Tempo fa ha piantato il vitigno Johanniter, nato da un incrocio del riesling, per pigiare uva bianca destinata al raro, esclusivo Vin de la Neu. Un vino che ci porta in un ipotetico futuro, senza trattamenti, che non sembra nemmeno così lontano.

 

Vini Rari. Due vini da vigne estreme da scoprire

 

Vin de la Neu 2020

Resistenti Nicola Biasi
Trentino
bianco
Valutazione: 
94
/100
LA VIGNA | Il nome del vino già dice molto. Vin de la Neu nasce a 800 metri d'altitudine, grazie a una piccolissima vigna di appena 0,35 ettari. Qui la neve rimane fino a tarda primavera, ma permette comunque al Johanniter di maturare bene, specie in annate come la 2020. Parliamo di un vitigno "resistente" di cui Nicola Biasi è specialista. Ci troviamo in alta Val di Non, precisamente a Coredo. L'esposizione è sud-est, l'impianto è ad alberello con rese molto basse. Il terreno è Dolomia, una particolare roccia ricca di sali minerali che caratterizza l'arco alpino dolomitico. LA PERSONA | Nicola Biasi è un giovane enologo trentino che si è specializzato soprattutto sulla vinificazione delle uve Piwi, sigla che in...

Campania Greco Fuori Limite V. V. 2020

Traerte
Campania
bianco
Valutazione: 
94
/100
LA VIGNA | Questo splendido Greco è prodotto in un vigneto di undici filari piantato dalla famiglia Troisi oltre settant'anni fa a Montefredane, leggermente fuori dai confini designati dal disciplinare di produzione del Greco di Tufo. Da qui il nome Limite, siamo a circa 600 metri di quota, con pendenze anche sopra il 15% ed escursioni termiche feroci che accentuano il carattere acido della varietà. LA PERSONA | Antonio Troisi è stato uno dei primi vignaioli irpini a mettersi in proprio e vinificare le proprie uve, col marchio Vadiaperti, invece che conferirle come molti facevano negli anni '80. Raffaele, suo figlio, ne ha ereditato la volontà, i vigneti e il marchio, a cui ha aggiunto il suo, Traerte. La filosofia...
Scopri tutti i vini rari
selezionati da Gambero Rosso
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X