Vini Rari. Un Brunello di Montalcino e un Amarone della Valpolicella da collezione

11 Gen 2023, 11:07 | a cura di Gambero Rosso
In questa puntata di Vini Rari esploriamo due tra i più celebrati territori del vino in Italia attraverso etichette da collezione: un Brunello di Montalcino e un Amarone della Valpolicella. Due riserve che sfidano il tempo.

Partiamo da Montalcino con un’azienda storica, la Siro Pacenti, ben guidata da Giancarlo Pacenti, che è stato tra i primi vinificatori in zona a studiare gli affinamenti in legno piccolo. Siamo nel settore nord orientale di Montalcino, sui 350 metri di quota, su terreni ricchi di sabbia e argilla che danno luogo al Brunello di Montalcino Riserva PS 2016, che sa sfidare il tempo con un carattere davvero unico: il millesimo 2016 è emblematico in questo senso, con un profilo speziato finissimo e un finale lunghissimo.

Ritroviamo ricchezza e profondità gustative in una selezione di Amarone davvero originale e altrettanto distintiva: parliamo dell’Amarone Decem Riserva 2012 di Pietro Zardini, in questo caso ci spostiamo in Valpolicella tra le vigne collinari in zona di San Floriano. Abbiamo apprezzato la completezza di un rosso che abbina intensità e avvolgenza, sapidità e ritmo, per una piacevolezza davvero lodevole, che solo un lunghissimo affinamento può portare con sé.

Vini Rari. Un Brunello e un Amarone da scoprire

 

Amarone della Valpolicella Decem Ris. 2012

Pietro Zardini
Veneto
rosso
Valutazione: 
94
/100
LA VIGNA | La produzione dell’Amarone, contrariamente alla maggioranza dei grandi vini del mondo, mette al centro dell’obbiettivo non solo la vigna ma anche la selezione dei grappoli che meglio si prestano al lungo periodo di appassimento. Ne consegue che le bottiglie apprezzate siano dunque figlie di una mirata cernita di grappoli provenienti da più appezzamenti, frutto di uno studio molto profondo. Il Decem può fare affidamento su vigne collinari e pedecollinari della zona di San Floriano, Masua e Marega, dove corvina, corvinone e rondinella dimorano da sempre. LA PERSONA | Pietro Zardini, faccia e modo di fare sbarazzino, in realtà può vantare ormai trent’anni di esperienza nel territorio della Valpolicella, dapprima come enologo consulente, successivamente prendendosi cura in prima...

Brunello di Montalcino PS Ris. 2016

Siro Pacenti
Toscana
rosso
Valutazione: 
95
/100
LA VIGNA | La singola vigna da cui proviene l'uva è insieme storia ed eredità dell'azienda. Piantata da Siro Pacenti agli inizi degli anni Settanta, questi due ettari di viti svettano sul lato nord dell'areale di Montalcino. Imbottigliata solo nelle migliori annate, questa Riserva di Brunello prevede un affinamento delle uve in barrique per circa 24 mesi, poi un lungo riposo in bottiglia. Nel tempo ne abbiamo sempre apprezzato il suo carattere rigoroso e raffinato, il canto di un luogo speciale. LA PERSONA | Siro Pacenti imbottiglia il suo primo Brunello nel 1988 e nello stesso anno suo figlio Giancarlo entra a far parte dell'azienda.  È lui a condurre con tenacia e competenza la cantina di famiglia, aggiungendo alle vigne...
Scopri tutti i vini rari
selezionati da Gambero Rosso
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X