Libreria indipendente, enoteca e bistrò, a Firenze Todo Modo è un progetto che ha fatto dell’accoglienza il fulcro della sua creatività. Con il bistrò chiuso, la cuoca giapponese Hiroko propone i suoi originali bento in versione take away.
Pubblicità

Todo Modo a Firenze. La libreria che è anche bistrò

Libri, caffè, teatro. A Firenze, la libreria Todo Modo, che è anche enoteca e bistrò, ha sempre coniugato più anime. Cibo e vino compresi. Non a caso, come recita un aforismo sulla vetrina, da Todo Modo “non si trova più quello che si stava cercando, ma si cerca quello si va trovando”. Perché questo sia possibile, la voglia di fare di chi lo conduce non deve mai venir meno. E così è stato anche nell’ultimo anno di pandemia, che ha messo a dura prova il lavoro delle librerie indipendenti.

Maddalena e Pietro, che la libreria di Santa Maria Novella l’hanno aperta con altri tre soci nel 2014, non si sono persi d’animo. Tanto più che le potenzialità per sviluppare una – più – proposte che gli permettessero di restare vicino ai loro clienti abituali, e alla città, le avevano già in casa. In questi anni, infatti, libreria, enoteca e bistrò sono cresciuti di pari passo: al catalogo dei libri a scaffale – oltre 30mila titoli consegnati anche a domicilio – si aggiunge un’attenta selezione di etichette di nicchia, che costituiscono l’ossatura dell’Uqbar, ospitato all’interno del locale, e abitualmente pronto ad accogliere gli ospiti per pranzo, merende, aperitivi.

Bento con carne e riso

I bento di Hiroko

In cucina, c’è Hiroko, cuoca giapponese che interpreta lo spirito del luogo attraverso il filtro della sua cultura gastronomica d’origine, che però si completa a Firenze, prendendo spunto dagli ingredienti e dalle tradizioni del territorio. È nato così, la primavera scorsa, il progetto Bento fatti a modo: con il bistrò costretto a chiudere, la libreria ha concretizzato un’idea di cibo a portar via che, neanche a dirlo, attinge alla praticità del tradizionale bento giapponese, già proposto in menu all’Uqbar. Il contenitore sdoganato in tutto il mondo, racchiude la filosofia del pasto giapponese nella sua versione “portatile”: all’interno della scatola, infatti, si ricompone un pasto bilanciato ed equilibrato per apporto nutrizionale e gusto. In Giappone il bento si prepara in casa, al mattino, per essere consumato durante la pausa pranzo al lavoro, per un picnic nel parco, mentre si viaggia in treno. Da Todo Modo, con le ricette di Hiroko, diventa un pranzo take away originale, e sempre attento al bilanciamento delle pietanze (sulla soluzione dei bento, a Milano, ha puntato anche Yoji Tokuyoshi, quando si è trattato di ripensare il suo progetto di ristorazione: è stato un successo).

Pubblicità
Illustrazione di bento chirashi

Il menu take away

C’è la versione vegetariana, con riso e piselli, mabo tofu, wurstel di soia con insalata di carote e sesamo, broccoli con salsa miso, uovo di quaglia (decorato con grazia da Hiroko), frutta e un biscottino al cioccolato fondente con sale maldon; e l’alternativa per i carnivori, che come pietanza proteica prevede un macinato di manzo condito con spezie e salse tradizionali giapponesi e uova strapazzate. Ma anche il goloso Bento Lingua, che contiene dei sandwich ripieni di lingua salmistrata con salsa verde, lattuga e pomodoro, in omaggio alla tradizione fiorentina. Per gli appassionati del Giappone, invece, l’Onigiri Bento è dedicato a una delle specialità più celebri della cucina nipponica, la polpetta di riso ripiena vestita d’alga, proposta nel bento in tre varianti.

Illustrazione di bento onigiri

Completa l’offerta il bento del giorno, consultabile sul sito attrezzato per ricevere gli ordini online (e corredato di bellissime illustrazioni). Un esempio di fuori menu? Il bento con gyoza vegetariani, cotti alla piastra e ripieni di cavolo verza, funghi e fagiolini; o il maialino teriyaki, proposto con friggitelli, zucchine e riso, disponibile solo il martedì. Ma l’inventiva non manca, e chi ordina può spaziare dall’insalata di sgombro con crema di sesamo e riso al chirashi vegetariano, al baccalà mantecato con verdure.

Per ogni bento, Maddalena e Pietro suggeriscono anche le letture consigliate in abbinamento. Si prenota online o telefonicamente, si ritira tra le 12.30 e le 15.30.

I biscotti di Hiroko

I biscotti di Hiroko

Nel frattempo, nella cucina di Todo Modo sono nati anche i biscotti di Hiroko: realizzati con ghee e senza lattosio, in quattro differenti tipologie – da caffè tè, birra e vino –  sono confezionati in scatoline da 250 grammi l’una e si possono acquistare in libreria o sullo shop online (con spedizioni in tutta Italia, come per i libri).

Pubblicità

https://todomodo.org/pages/bento