Si chiama Breakfast Point ed è un'app innovativa tutta dedicata alla colazione, pensata per aiutare i consumatori a scovare le insegne migliori nei dintorni.

Cappuccino, espresso, latte macchiato, brioche, ciambellone, biscotti e anche proposte internazionali: la colazione al bar assume mille sfumature a seconda dell’offerta e delle preferenze dei consumatori, ma trovare il locale giusto non è sempre facile. Per aiutare il pubblico a scovare le insegne migliori, ora c’è Breakfast Point, nuova app per chi vuole concedersi la colazione al bar, magari non lontano da casa.

L’app per la colazione

Un’applicazione per smartphone che permette di geolocalizzare i bar del quartiere e consultarne l’offerta di bevande e referenze, attraverso una vetrina descrittiva con elenco servizi, dal parcheggio al wifi. Uno strumento utile per digitalizzare un segmento di mercato ancora poco avvezzo a questa tipologia di sistema, al contrario del mondo dei ristoranti, che da anni invece possono fare affidamento su una serie di piattaforme e siti web dedicati.

Il progetto Breakfast Point

Il progetto nasce grazie a una campagna di equity crowfunding, e si propone come piattaforma utile soprattutto ai proprietari dei bar, che potranno così ampliare il proprio raggio d’azione e farsi conoscere meglio nella propria zona.

Gli italiani e il bar

Quello della colazione al bar, infatti, è un rituale fondamentale per gli italiani: secondo il rapporto annuale del Fipe, il 77,3% consuma cibo fuori casa, e il 63,8% lo fa durante la colazione. Per un totale di oltre 4 milioni di italiani che scelgono il bar come sosta mattutina, con una spesa media che vai 2 ai 3 euro. Il consumatore medio? Giovani adulti fra i 25 e i 34. Numeri che aumentano al Sud Italia, dove il 24% dei cittadini spende in media più di 3 euro per fare colazione. E noi del Gambero Rosso lo sappiamo bene, ed è per questo che da anni ci impegniamo a radunare le insegne migliori attraverso la nostra guida Bar d’Italia.

I punti e i premi

Insomma, Breakfast Point è l’app studiata su misura per le esigenze degli italiani, che attraverso questo strumento possono anche accedere a una raccolta punti con QR Code, con i quali guadagnarsi poi premi e colazioni gratis, recensire i locali e condividere la colazione tramite Whatsapp.

La rete di clienti

Una sorta di rete fatta dai clienti stessi, che potranno consigliarsi a vicenda e scambiarsi opinioni sui loro punti di riferimento del quartiere, oltre a scovare insegne nascoste e meno chiacchierate, ma capaci di riservare piacevoli sorprese (senza dimenticare le immancabili cornetterie notturne, indirizzi ricercati soprattutto nella stagione estiva).

Come funziona

Il funzionamento è semplice: si sceglie la colazione che si preferisce (vegana, internazionale, senza lattosio, regionale, tradizionale), si calcola la distanza e si inizia a raccogliere i punti. Possibile, inoltre, prenotare la colazione in tutti quei bar che offrono il servizio a domicilio.

L’app sarà presto disponibile in inglese, francese, spagnolo e tedesco, così da essere consultabile anche dai quasi 120 milioni di turisti stranieri che ogni anno scelgono l’Italia come destinazione. Funzionerà?

breakfastpoint.eu/