Chiude Al Pont de Ferr di Maida Mercuri, autentica icona della ristorazione milanese

28 Feb 2022, 17:10 | a cura di Gambero Rosso
Dopo trentacinque anni chiude Al Pont de Ferr a Milano. Chiunque sia stato qui sarà rimasto colpito dall'irrefrenabile personalità della patronne Maida Mercuri, che speriamo non esca totalmente dalle scene della ristorazione milanese.
Pubblicità

“Una vera icona della ristorazione milanese Maida Mercuri, col suo locale dove sono transitati molti professionisti. Ma anche un luogo che non trova pace: nel 2019 l’addio di Ivan Milani, poi l’arrivo di Luca Natalini che a sua volta ha salutato a maggio 2021. Momento di transizione, quindi, per un posto il cui fulcro rimane sempre la patronne con la sua personalità irrefrenabile, i suoi sorrisi, la sua voglia di trasformarsi”. Scrivevamo così nella ultima edizione della guida Ristoranti d'Italia e chiaramente spiace, spiace enormemente, leggere da un comunicato stampa ufficiale che Al Pont de Ferr la pace l'ha trovata in questo modo.

Maida Mercuri - Al Pont de Ferr

Finisce la storia del Pont de Ferr

Si legge: “Finisce oggi la storia del Pont de Ferr, uno dei monumenti dell'enogastronomia milanese. Trentacinque anni di storia: una quantità infinita di menù, bottiglie, assaggi, bicchieri, plateau di formaggi e vassoi di salumi, degustazioni di dolci e brindisi infiniti. Maida Mercuri, Nostra Signora dei Navigli, lascia orfani i mille e mille clienti che dal 14 dicembre 1986 a oggi hanno goduto delle prelibatezze della cucina e delle magie enologiche della più giovane sommelier donna d'Italia. Un racconto che attraversa gli anni e la città, da quando una giovanissima Maida sceglie di dire no a Sirio Maccioni, che la vuole responsabile sommelier al ristorante-culto "Le Cirque" di New York. L'idea è quella di servire con il supporto di pochi piatti iper-tradizionali i migliori vini italiani e francesi al bicchiere”. Un'idea che si è concretizzata in un indirizzo diventato ben presto punto di riferimento nei Navigli, in mezzo a tanti locali altalenanti.

Pubblicità

È la fine di un'era?

Sempre nel comunicato si legge: “Quel tempo è finito. I Navigli sono diventati un'altra cosa, l'offerta omologata. Maida ha resistito finora, ultimo baluardo della ristorazione storica e d'autore del quartiere. Per questo, e per la voglia di sfogliare da donna libera la nuova pagina della sua vita, oggi il Ponte chiude”. Ma siamo certi che Maida abbia in serbo altre sorprese per la città e i milanesi tutti.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X