Il progetto Ciboperlamente è un delivery di cultura che prenderà forma in sette città italiane, per raccontare la bellezza della lingua italiana, attraverso le sue etimologie. Dal food delivery mutua dinamiche e tempi. Ecco perché ci piace.
Pubblicità

Ciboperlamente. Dal food delivery al delivery di cultura

La parola delivery, negli ultimi mesi, ha conosciuto una fortuna e una diffusione mai sperimentata prima. Associato ai servizi di consegna a domicilio di cibo, il termine è entrato anche nel vocabolario di chi mai, finora, si era dimostrato particolarmente incline a testarne la praticità. Ora, passata la bulimia da nuova scoperta, il rapporto con il food delivery si sta lentamente normalizzando, di pari passo al desiderio di tornare a uscire. Ma in casa Zanichelli hanno colto la palla al balzo per avviare un curioso progetto di consegna a domicilio, che fa della cultura l’oggetto del servizio. Ciboperlamente, com’è stata ribattezzata l’operazione, è un servizio delivery di cultura, che coinvolgerà nelle prossime settimane sette città italiane, a partire da Milano, grazie all’ausilio di speciali postini Zanichelli. L’iniziativa nasce per lanciare l’uscita del dizionario Zingarelli 2021, e infatti mutua le dinamiche proprio del food delivery per farne uno strumento di divulgazione della bellezza della lingua italiana, attraverso le sue etimologie.

Un postino Zanichelli in piazza Duomo

Le cartoline illustrate di Ciboperlamente

Nel periodo compreso tra il 14 novembre e il 10 gennaio, quindi, i postini Zanichelli saranno incaricati di consegnare un milione di cartoline, che esplorano 21 diverse etimologie, raccontandole a parole e per immagini, con le illustrazioni del venezuelano Fernando Cobelo. Di più, proprio come al cospetto di una piattaforma per ordinare cibo online, chi desidera ricevere a casa una cartolina potrà scegliere (tramite la piattaforma dedicata) tra diverse tipologie di menu-parole: tradizionale, per bambini, del giorno, d’autore, esotico, dello chef. Il servizio è gratuito e le cartoline si concentrano principalmente sulle curiosità lessicali, che saranno anche uno dei focus del nuovo Zingarelli, dove trovano spazio 400 parole che vantano etimologie particolarmente significative, indicate dal simbolo grafico di un alberello (alludendo alle radici della lingua).

Una cartolina illustrata Zanichelli

Sulle cartoline, le illustrazioni renderanno ancor più intuitivo ed esplicito il legame della parola con le sue origini: avete mai pensato che l’aggettivo attonito, rispetto ai suoi sinonimi, esprime il suo significato richiamando alla mente l’immagine di un tuono che stordisce? E che compagno – in latino medievale companio – fa riferimento a colui “che mangia lo stesso pane”, indicando quindi particolare vicinanza o affetto per qualcuno?

Pubblicità
Una cartolina illustrata Zanichelli

La consegna in sette città

Ciboperlamente aiuterà a giocare con le parole (da lentiggine ad abbondare, a precoce… E molte etimologie potrebbero avere a che fare proprio col mondo del cibo), stimolando l’appetito di cultura dei lettori. I postini si muoveranno in bici, visitando Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma e Cagliari, secondo un calendario settimanale già definito (a Milano la consegna è in corso, fino al 21 settembre), per distribuire quante più cartoline possibili. Chi però fosse interessato a riceverle direttamente per posta, può ordinarle online, scegliendo dal proprio menu preferito: l’ordine sarà recapitato in packaging realizzato da Comieco con materiale riciclato. “Il progetto è nato in tempo di lockdown, di consegne a domicilio e voglia di nuovi progetti” spiega il sito dell’iniziativa “Il nostro obiettivo è semplice: portare a casa di chi ha fame di cultura, gratuitamente e a domicilio, tantissime etimologie della lingua italiana sotto forma di cartoline illustrate”.

https://ciboperlamente.zanichelli.it/

 

a cura di Livia Montagnoli

Pubblicità