Fritto o al forno, il bignè ripieno di crema pasticcera a Roma è un'istituzione per la festa del papà. Ecco dove trovare i migliori.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN ROME & LAZIO

Il bignè di San Giuseppe a Roma

Quella della festa di San Giuseppe nella Capitale è una tradizione molto sentita (famosi i versi di Checco Durante dedicati a San Giuseppe Frittellaro), celebrata con uno dei dolci simbolo della città, il bignè. Una pasta choux rigonfia e ariosa, interamente ripiena di crema pasticcera, fritta oppure cotta in forno: queste le caratteristiche che deve avere un buon bignè di San Giuseppe, specialità perfetta per festeggiare il papà e godersi un fine pasto goloso e irresistibile. A Roma è possibile trovarli un po’ in tutti i forni, bar e pasticcerie, dalle realtà più note del settore gastronomico alle botteghe storiche di un tempo. Ma a quali sono le insegne migliori? Ecco la nostra classifica (l’ordine è casuale) per acquistare ottimi bignè d’asporto.

I migliori bignè di San Giuseppe di Roma

Bompiani

Bompiani

Non ha bisogno di molte presentazioni Bompiani, pasticceria nel quartiere Tor Marancia capace di distinguersi in ogni occasione. I clienti più affezionati stanno già sognando le uova di Pasqua decorate ad arte dal maestro Walter Musco, ma nel frattempo, perché non deliziarsi con un bignè? Ottima la pasta choux, soffice e leggera, la frittura delicata e digeribile, e la crema pasticceria liscia e setosa. Presenti anche le zeppole.

Pubblicità

Bompiani – l.go B. Bompiani, 8 – www.pasticceriabompiani.it

bignè di San Giuseppe di Casa Manfredi

Casa Manfredi

Ben fritti e farciti a dovere con una crema pasticceria profumata di vaniglia, soffice e goduriosa, i bignè di Casa Manfredi riusciranno a conquistare anche i papà più esigenti. Come per il resto dell’offerta, nel locale di viale Aventino l’attenzione alle materie prime è altissima, caratteristica che si ritrova in ogni creazione dolce o salata firmata Giorgia Proia. Per il 19 marzo la pasticcera propone anche zeppole in diversi gusti: classica con crema e amarena, con maionese al caffè, pralinato al pecan e cremoso di fava tonka, oppure con maionese al lampone e cremoso al cream cheese . Qualunque sia la scelta, qui si va sul sicuro.

Casa Manfredi – v.le Aventino, 91 – www.casamanfredi.it

Marinari

Marinari

Dopo la ristrutturazione di qualche anno fa, Marinari si presenta con una nuova atmosfera, più accogliente e curata nei dettagli. Resta valida l’offerta classica e sempre ben fatta, bignè e zeppole comprese, entrambe disponibili nella versione al forno, più leggera e delicata. Proprio come la crema pasticcera, fine e liscia, che conquista a ogni morso.

Pubblicità

Marinari – p.zza Sant’Emerenziana, 20 – www.marinaripasticceria.com

bignè, Nero Vaniglia

Nero Vaniglia

Anche per il 19 marzo la “pasticceria di quartiere” ormai divenuta un punto di riferimento a Garbatella mantiene il suo stile tradizionale e impeccabile, con bignè fritti disponibili nella versione più grande oppure nel formato mignon, per chi vuole concedersi uno strappo alla regola in piccole dosi. Come per tutte le altre specialità, anche i bignè sono disponibili per l’asporto.

Nero Vaniglia – c.ne Ostiense, 201 – facebook.com/Nero-Vaniglia-Pasticceria-di-Quartiere

Regoli

100 e più anni e non sentirli: Regoli è un’istituzione, un’oasi di pace per tutti i romani più golosi. E non solo per i suoi squisiti maritozzi (anche quaresimali), fra i migliori della città, ma per l’intera offerta che omaggia la tradizione regalando sempre creazioni ineccepibili e senza tempo. Quello di Regoli è un bignè che non teme confronti: la pasta choux d’alta scuola, la frittura in olio d’arachidi eseguita a regola d’arte e la crema pasticcera liscia assicurano assaggi di grande soddisfazione.

Regoli – via dello Statuto, 60 – www.pasticceriaregoli.com

bignè e zeppole, Forno Roscioli

Forno Roscioli

Si è nuovamente organizzato bene Forno Roscioli, istituzione della Capitale per la buona spesa, che ora si può ritirare fuori il negozio. Basta ordinare prima da casa inviando un messaggio su Whatsapp o chiamando al numero di telefono, pagare tramite SumUp e poi aspettare fuori il forno il proprio ordine. C’è sempre poi l’opzione delivery ma, qualunque sia la modalità scelta, una cosa è certa: i bignè classici colmi di crema non deluderanno le aspettative.

Forno Roscioli – via dei Chiavari, 34 – anticofornoroscioli.it

Gruè

Fra monoporzioni e torte d’autore, lieviti e brioche per la prima colazione, Gruè sa offrire sempre prodotti freschi, ben fatti e curati nell’estetica. I bignè di San Giuseppe non fanno eccezione, anzi: vengono declinati in più gusti, dalla classica crema pasticcera alla chantilly con fragoline di bosco. E ancora chantilly con marroni e caramello salato, chantilly e cioccolato e altre deliziose farciture, tutte disponibili per asporto.

Gruè – viale Regina Margherita, 95/97/99 – facebook.com/pasticceriagrue

Romoli

Dici San Giuseppe e dici Romoli: a Roma, chi abita nel quartiere Africano sa bene che l’insegna di viale Eritrea è una garanzia in fatto di zeppole e bignè. Oltre, naturalmente, alle tante altre specialità presenti durante tutto l’anno, Sacher in primis (la preferita di Nanni Moretti era proprio questa). Voluminoso, pieno zeppo di crema pasticcera ricca e sontuosa, il bignè di Romoli è quanto di meglio la tradizione romana possa offrire.

Romoli – viale Eritrea, 142 – barromoli.it/

a cura di Michela Becchi