In piena estate, niente soddisfa più di un buon gelato. A Torino la scelta è ardua, perché gli indirizzi validi sono molti: ecco i migliori secondo la guida Gelaterie d’Italia del Gambero Rosso.
Pubblicità

Senza dubbio una delle città con più insegne di livello in tutta la Penisola, Torino può vantare grandi nomi dell’arte del sottozero e cascine che hanno deciso di sfruttare i loro prodotti per realizzare gelati di qualità. Ecco dove gustare un ottimo gelato nel capoluogo piemontese.

Le gelaterie migliori di Torino 2020

Agrigelateria San Pè

La casa madre è a Poirino, mentre le Agrigelaterie di Eataly sono due, una a Torino e l’altra a Pinerolo. Il gelato è sempre lo stesso, quello “contadino” nato nell’ambito di un’azienda agricola. I gusti sono cremosi, senza coloranti, conservanti o emulsionanti, fatti con latte alta qualità di fattoria e prodotti locali, perlopiù di produzione propria o comunque del territorio, dalla frutta di stagione alla nocciola delle Langhe.

Agrigelateria San Pé – via Nizza, 230 c/o Eataly Lingotto – 011 19506801 – www.agrigelateria.eu

Pubblicità
Alberto Marchetti

Alberto Marchetti

Figlio d’arte, nato proprio nel giorno in cui suo padre inaugurava la cremeria alle porte di Torino, Alberto Marchetti è cresciuto fra i gelati. Oggi è uno dei massimi esperti di settore, divulgatore del sottozero come alimento sano, tracciabile e legato a piccole produzioni. L’ultima idea vincente, infatti, è quella del “passaporto del gelato”, che dà la possibilità di tracciare l’intera filiera produttiva attraverso la tecnologia blockchain. Gli ingredienti del laboratorio sono di prima scelta, dal cioccolato Gobino alle nocciole trilobate del Piemonte, e danno vita a gusti semplici, puri, equilibrati e leggeri. Altre sedi a Torino, Alba, Milano e Alassio, oltre a Casa Marchetti al mercato centrale di Porta Palazzo.

Casa Marchetti – p.zza CLN, 248 – 011 544383 – www.albertomarchetti.it

Gelateria Alberto Marchetti – corso Vittorio Emanuele II 24bis- 011 839 0879 – www.albertomarchetti.it

Conogelato

Mantecato al momento, cremoso e consistente, un gelato morbido preparato con latte di bufala di Moris del caseificio di Caraglio. Tanti i gusti fra cui scegliere, a cominciare ovviamente dal Fior di Bufala, fiore all’occhiello del laboratorio, e poi lo yogurt, la crema sabauda con biscotti sbriciolati e sale, il pistacchio siciliano e la nocciola. Non deludono poi i sorbetti con frutta di stagione e i gelati ricoperti su stecco con Fior di Bufala e cioccolato Baratti&Milano.

Pubblicità

Conogelato – via G. Mazzini, 22 – corso Fiume 1c – via Po, 57 – – 011 884747 – facebook.com/ConogelatoTorino/

Gelateria Contadina Cascina Roseleto

Un gelato contadino nel vero senso della parola, che nasce nella seicentesca Cascina Roseleto di Villastellone, dove Claudia Masera alleva mucche e galline in libertà. Il prodotto si trova anche a Torino, fatto con tutti gli ingredienti dell’azienda, dal latte di mucche nutrite a erba alla frutta di stagione. Da non perdere la crema gialla – squisita – lo zabaione stravecchio, il Malaga, il fiordilatte al bicerin e il ciaparat (biscotto al gianduia con mandorle e nocciole caramellate), ma anche i sorbetti alla frutta, come la pesca di Canale d’Alba o la pera di Pagno.

Gelateria Contadina Cascina Roseleto – Via Madama Cristina 121 – 342 970 4100 – 3713840068 – roseleto.it

Gelateria popolare

Gelateria Popolare

Maurizio De Vecchi non perde un colpo, e continua a proporre gusti ricercati, realizzati con prodotti freschi e locali, senza additivi o basi. L’unico addensante, infatti, è la farina di carrubeA fare la parte del leone, i grandi classici: creme (nocciola, gianduiotto, fiordilatte) o frutta (fragola, limone e l’originale mela e cedro), ma la proposta varia giorno dopo giorno.

Gelateria Popolare – via Borgo Dora, 3 – 3486708713 – gelateriapopolare.com

gelati d'antan

Gelati d’Antan

Lo avevamo premiato un paio di anni fa come gelatiere emergente, Nicolò Arietti, e oggi conferma il suo talento e la grande passione con cui persegue la sua filosofia di gelato fatto come una volta: niente basi, solo tanta ricerca e selezione degli ingredienti migliori, abbinati tra loro con gusto ed estro. Tante le proposte tradizionali  – crema, nocciola, pistacchio, fiordilatte, cioccolato fondente, zabaione – ma anche le creazioni più originali come il gelato del vignaiolo, sorbetto al lampone con Malvasia dolce doc, o i Profumi del Bosco (latte alpino, miele millefiori, fiori secchi di lavanda). Ottime anche le versioni gastronomiche salate, pomodoro e basilico in primis.

Gelati d’Antan – via Nicola Fabrizi, 37c – 3314675801 – facebook.com/Gelati-dAntan-1533510356866714/

Gelato Dok

Accanto alla sua rinomata pasticceria, Giovanni Dell’Agnese ha aperto una gelateria, dove il figlio Luca lavora con passione materie prime di alto livello, che trasforma in gusti cremosi e saporiti. Nascono così il gianduiotto Dall’Agnese, la meringata, lo zabaione, la Sacher, la meringa e frutti di bosco o il marron glacé con marroni artigianali fatti in casa. Gusti ispirati alla pasticceria, ma anche classici come pistacchio, nocciola e tutte le opzioni alla frutta. Imperdibile un assaggio dei cocktail-gelato, dallo spritz al Martini e mela verde.

Gelato Dok – c.so Unione Sovietica, 415 – 011 616157 – dellagnesegiovanni.it/DOK.html

L’Essenza del Gelato

Niente coloranti, conservanti, semilavorati o aromi, ma gelati cremosi ed equilibrati, fatti con farina di semi di carrube come unico addensante e inulina, una fibra vegetale ricavata dalla cicoria, in sostituzione di una parte di zuccheri. Tra i gusti da non perdere la cassata, il pistacchio, il Principe Amedeo (con cioccolato fondente nocciole e sale), il frutto di bosco, la Sacher e il cioccolato bianco e lime. Tra i sorbetti, spicca quello al sesamo con salsa di albicocca e sesamo tostato al forno. In alternativa anche granite con frutta di stagione e ghiaccioli, biscotti e pinguini farciti con vari gusti.

L’Essenza del Gelato – via Principe Amedeo, 21f – 011 0767531 – https://www.facebook.com/Essenza.del.Gelato

La Tosca

La Tosca

Figlio e fratello d’arte (suo fratello è Marco Serra), Riccardo Serra propone gusti che attingono alla tradizione piemontese, fatti con ingredienti selezionati con cura. Specialità della casa è la Tosca, una crema di nocciola variegata con cioccolati a diversa percentuale di cacao e poi cacao e nocciole, ma non sono da meno la nocciola, il mascarpone, la crema e noci o quella al limone con paste di meliga. Buoni anche i sorbetti alla frutta, i gelati gastronomici e i coni, disponibili anche in versione senza glutine. Altra sede nel nuovo spazio Ziccat in corso Svizzera, 49.

La Tosca e – via L. Cibrario, 50 – 011 4379807 – 3381229702 – gelaterialatosca.it

Mara dei Boschi

Una gelateria contemporanea, con laboratorio a vista che è prima di tutto uno spazio di formazione, un luogo di approfondimento sul gelato dove lavora Davide Ferrero e il suo team. Una ventina di gusti in tutto, classici e meno, cremosi, naturali e dal sapore autentico. C’è la crema al caffè Panera, il Marotto, versione gelato del gianduiotto, il caramello al sale Maldon e il fior di croccante. E poi i sorbetti alla frutta di stagione e i gelati salati. Dalla sede di San Salvario dove tutto ha avuto inizio, l’insegna ha raddoppiato in corso De Gasperi, oltre all’indirizzo sempre attivo di Alba, e ha poi dato il via al progetto Mara dei Boschi Cioccolato.

Mara dei Boschi – via C. L. Berthollet, 30 h – 011 0769557 – piazza Carlo Emanuele II, 21 – 011 0266159 – corso A. De Gasperi 57 – 011 18891679 – maradeiboschi.com

Marilù fa il gelato

Tre insegne, l’ultima nata in una vivace strada pedonale a due passi dalla chiesa della Gran Madre dove si può trovare una scelta ricca di gelati fatti come si deve. Da non perdere la tarte tatin, la Sacher, il fruttone (crema al limone con granella di mandorla, e composta di mele, con cioccolato fondente), il gusto fichi e pesca tabacchiera, la panna cotta al caramello, la ricotta al limone e fichi caramellati, il cioccolato bianco e il gelato al dolce giapponese Anpan con marmellata di azuki. Presenti anche granite, semifreddi e torte gelato.

Marilù fa Il Gelato – via Nizza 92- 0112483614 – via Monferrato 7B- 0113724137 – corso Cincinnato 164 – 0117398939 – https://www.facebook.com/marilufailgelato

Miretti

Leonardo La Porta traduce spesso l’attualità in nuovi gusti, come nel caso della Malvasia di Castelnuovo Don Bosco, dedicato al papa, o la crema di San Giovanni per la festa del patrono. Fra le specialità più curiose (ma anche gustosissime) c’è il gelato ispirato a Cristiano Ronaldo, un fiordilatte con sherry portoghese e scaglie di cioccolato. Naturalmente, non mancano i classici come crema, gianduia, caffè, cioccolato Belga o nocciola. Ci sono poi i gusti del mese, quelli a basso indice glicemico e gli speciali per feste o altre occasioni.

Miretti – c.so Matteotti, 5 – 011 533687 – gelateriamiretti.it

Nivà

Nivà

Lasciato il negozio di via Lagrange, Nivà rimane a Torino in piazza Vittorio e nel quartiere Crocetta, oltre alle apecar elettriche operative in occasione di mostre o eventi. La vocazione internazionale (due sedi a Lisbona e una a Cannes) non ha cambiato lo spirito originario dell’insegna: qui si trovano gusti prodotti con latte d’alpeggio, frutta locale di stagione, ingredienti del territorio mantecati con sapienza e abbinati tra loro in maniera originale. Fra i gusti da non perdere, caramello, crema di mascarpone e gianduia, moka, nocciolata al sale e cioccolato bianco al petit grain.

Nivà – piazza Vittorio Veneto, 7 – 011 8125064– corso de Gasperi 8 – 011 599345 – nivagelato.com

Ottimo! Buono non basta

Giulio Rocci ed Emanuele Monero hanno fatto della loro passione per il cibo e il gelato un progetto di creatività che li vede costantemente alla ricerca di nuove idee e abbinamenti. Ci sono i gusti senza latte, ricchi e golosi, come il fondente di Torino con fave di cacao macinate a pietra, il pistacchio salato, la nocciola grezza o lo zabaione. E poi i vari cavalli di battaglia del locale, a cominciare dal caffè viennese e la ricotta di pecora con miele e zafferano, e ancora i gusti creativi come il Black Smoke con liquirizia, caffè e menta. Dall’idea del gelato di recupero nasce il gusto al pane (di Perino), in versione pane e marmellata, pane e burro, pane e cioccolata o lo zabaione con foglie del bosco (ma non mancano esperimenti anche più audaci).

Ottimo! Buono non basta – c.so Stati Uniti, 6c – piazza Borromini 87, corso Marconi 23a, via Garibaldi 21c. facebook.com/pages/category/Ice-Cream-Shop/Ottimo-buono-non-basta

Pepino

Da un lato il mito, il celebre Pinguino, lo stecco ricoperto al cioccolato più famoso e imitato, dall’altro i gusti sfusi, preparati nel laboratorio di Agilana con materie prime selezionate attentamente. Un locale dalla doppia anima che continua a confermarsi un punto di riferimento in città: per chi volesse optare per il Pinguino, sono diversi i gusti fra cui scegliere, dalla crema Pepino alla gianduia, dal caffè al vermouth Cocchi. Per chi preferisse le opzioni sfuse, invece, via libera ai grandi classici della gelateria: crema, fiordilatte, stracciatella, nocciola e tante altre creme golose.

Pepino – Piazza Carignano, 8 – 011 542009 – facebook.com/GelateriaPepino

Spazio 7 Lab

A realizzare il locale dal design moderno e colorato nato come costola del ristorante Spazio 7, l’artista canadese Paul Kneale, mentre a studiare le ricette per i gelati è il pasticcere Andrea Monti, che seleziona le materie prime insieme allo chef Alessandro Mecca. I gusti vengono mantecati al momento e alternano classiche creme (nocciola, stracciatella, fiordilatte), e sorbetti alla frutta creativi e originali, come ananas, lime e zenzero o arancia e menta.  Completano il quadro crêpes con il gelato, affogati e cioccolata calda.

Spazio 7 Lab – via Maria Vittoria, 37 f – 351 952 3367 – spazio7lab.it/

Vanilla

Banditi grassi idrogenati, coloranti, aromi e additivi chimici: quelli di Bruno e Simone sono gelati artigianali realizzati con cura e passione. Fra i gusti più gettonati, l’uva fragola e il pastel di Belem, che riprende il sapore inconfondibile del tipico dolce portoghese, la crema all’uovo e la nocciola delle Langhe, ma sono da provare anche il pistacchio, il fior di panna e il marron glacé. Non mancano i gelati senza lattosio e senza glutine, insieme a un’ampia varietà di sorbetti alla frutta.

Vanilla – via Palazzo di Città, 7b – 011 4362745, 392 9089040 – vanillacreams.it