Ristoranti, bar, enoteche e pasticcerie: ce n'è per tutti i gusti e tutte le tasche a Tropea e dintorni. Ma per chi vuole spingersi un po' più lontano, non mancano delle tavole d'autore che da sole valgono il viaggio.
Pubblicità

Lapprodo

La famiglia Preiato non sbaglia un colpo. Cosi quando ha deciso di arrivare con la ristorazione anche in questo grazioso angolo di Vibo Marina, lo ha fatto con tutti i sentimenti. Materia prima freschissima, lavorazioni rispettose del prodotto, tecnica corretta e un pizzico di creativita, quella a cui all’inizio i nuovi avventori facevano un po’ fatica a lasciarsi andare, ma che poi e diventato un valore aggiunto. Accomodati in un ambiente curato e accogliente, si comincia con delle ostriche Gillardeau scottate nella loro acqua, poi si prosegue con ceviche di baccala, degli ottimi tagliolini amarelli in salsa di calamaretti, il filetto di dentice con patate e tartufo fresco. Il servizio gira molto bene e la carta dei vini e di livello, come si addice a un ristorante che conquista le Due Forchette nella guida del Gambero Rosso.

Vibo Valentia – via Roma, 22 – 0963572640 – www.lapprodo.com – https://www.facebook.com/ristorantelapprodo

locanda toscano

Locanda Toscano

Cucina di mare basata su materie di qualita (e il mare, qui, puo dare davvero ancora molto) ma che non si accontenta della trasmissione, per cosi dire, diretta dei loro sapori, e interviene, con mano attenta – femminile in questo caso, opera di Caterina Malerba – e molto personale, nella costruzione dei piatti. E cosi, dalla gustosa pasta al nero si passa disinvoltamente alla tempura di pescatrice con humus di ceci e curry, o a un piatto forte (battezzabile, volendo, “all red”) intreccio di tonno rosso, birra rossa, cipolla rossa. Bel lavoro anche sui dolci, delicati e barocchi insieme. Cantina opportunamente rimessa a punto e tanta cortesia.

Pubblicità

Pizzo (VV) – via B. Musolino, 14 – 0963531089

san domenico restaurant pizzo

San Domenico Restaurant

A picco sul mare e con una terrazza con splendida vista panoramica, troviamo questo ristorante dalla vocazione totalmente ittica. In tavola piatti semplici, realizzati con pescato locale di grande freschezza, a partire dal bel percorso di crudi seguendo con piatti classici, ma non solo, e qualche proposta dall’afflato piu creativo pur se saldamente ancorato alla tradizione locale, come nella la stroncatura con bottarga di tonno, olio al cedro e mandorle tostate. Carta dei vini non enciclopedica, ma comunque adatta al contesto.

Pizzo (VV) – via Colapesce, 8 – 3275971692

Blu Tropical

Stabilimento, albergo, residence, ristoranti (due, il Blu Shine e la romantica terrazza Blu Marine proprio sulla spiaggia). Tutto insieme, proprio sul mare a un passo da Tropea, sulla spiaggia di Zambrone. Il pesce in tavola gioca la parte del leone, dettando il ritmo di una proposta che non lesina qualche slancio creativo, ben bilanciato ma sa accontentare anche chi punta alla semplicita: primi classici, come la pasta con le vongole, o appena rinnovato, come nelle linguine al nero con battuto di crostacei, e poi polpo e patate, tonno e una antologia di piatti gusto mare.

Pubblicità

Hotel Residence Blu Tropical – Zambrone (VV) – via del Mare, 24 – 0963 392898 – http://www.blutropical.it/index.php?lang=it

Pimm’s

Con quel tavolino vista mare che pare quasi un oblo di una nave si e letteralmente immersi nel blu della perla del Tirreno, che al Pimm’s si guarda dall’alto. Il mare, dunque, e una presenza costante fuori e dentro i piatti. La proposta elabora i prodotti del territorio e punta tutto sulla grande materia prima ittica. Dal Riso Acquerello con pistilli di zafferano e gambero rosso agli spaghetti ai ricci, dal tonno con il sesamo e la cipolla di Tropea alla frittura, e un inno al mare e ai suoi migliori doni.

Tropea (VV) – largo Migliarese, 2 – 0963 666105

Non solo ristoranti

Ciccio del Duomo

Doppio binario: dolci classici e della tradizione, ma sempre realizzati con cura e proposti con grande garbo da un personale sempre gentile ed efficiente. Tra le ricette locali segnaliamo in particolare le squisite pitte pie, dolce vibonese del periodo pasquale. Ma anche quando ci si cimenta con specialita extraregionali, pensiamo alla pastiera o alla cassata, il risultato e comunque di buon livello. Tra le torte ben fatti il profiterole, anche nella versione alla nocciola, la zuppa inglese e la torta baba farcita di crema chantilly, tra i cavalli di battaglia della casa. Valida l’offerta di mignon, tra cui spiccano le proposte a base di crema pasticcera, e una delle migliori della zona. Gustosa la biscotteria, che spazia da quella da te a quella della tradizione calabrese e siciliana. A colazione si puo contare su crostatine, fette di torta e buoni lievitati da accompagnare a caffe e cappuccini.

Vibo Valentia – v.le A. De Gasperi, 13 – 096344812 – www.pasticceriavibovalentia.com

cincin bar

Cin Cin Bar

Ampio nelle dimensioni e nella proposta, con un’offerta salata, particolarmente interessante: un’interminabile sequenza di sfizi, mangiari di strada calabresi, siciliani e, piu in generale, del Mezzogiorno a cominciare dalle braciole di riso, dalle polpette di tonno e melanzane, dai classici arancini. Buoni pure i pitoni della tradizione siciliana e i calzoni; non mancano vari tipi di panini e tranci di pizza, crocchette di patate (buonissime), calzoni fritti, polpette di carne (eccellenti), mozzarella in carrozza. Squisite pure le polpette di melanzane, classiche o con l’aggiunta di tonno. All’ora di pranzo e attivo un valido servizio di tavola calda, da gustare comodamente seduti in un’ampia sala. Sul versante dolce, dalla pasticceria fresca e secca ai classici prodotti per la prima colazione, da accompagnare a espressi e cappuccini di buon livello. Per chi preferisce qualcosa di diverso, e possibile assaggiare una mini Sacher oppure una crostatina al limone.

Vibo Valentia – v.le G. Matteotti, 84 – 096342643 – www.cincinbar.it

Ercole

Pizzo Calabro e famosa per il tartufo, tipica specialita di gelato a base di nocciola e cioccolato. Non c’e gelateria che non lo proponga e il dibattito su quale sia il migliore e sempre aperto e impossibile da chiudere. Noi segnaliamo Ercole, locale che dalla sua ha anche la splendida posizione nella piazza centrale del paese. Qui il tartufo evidenzia la qualita del gelato, e ha nel cuore scioglievole il suo apice goloso. Esistono alcune varianti come quella al pistacchio e quella al cioccolato bianco, che si affiancano ad altre specialita dalla concezione simile (arancino, riccio di mare, nocciola imbottita), a semifreddi e a tranci di torte gelato. Ovviamente non manca la possibilita di coni e coppe, ma rinunciare al tartufo e quasi impossibile.

Pizzo (VV) – p.zza della Repubblica, 18 – 0963531149

Enoteca Russo

Marco Locane e nato nell’enoteca della sua famiglia; entrambi vedono la luce a luglio 1978. Col tempo si appassiona sempre di piu al mondo del vino, consegue il diploma di sommelier fino a raccogliere l’eredita dell’esercizio commerciale e della sua storia, appena rinnovato. Oggi Marco ha a che fare con un assortimento che si aggira intorno alle 1600 etichette: la vocazione turistica della zona lo ha portato a prediligere i vini della sua terra; tutta la Calabria e perfettamente rappresentata, dai nomi piu conosciuti ai piccoli produttori. Ci si muove su questo binario anche per la produzione nazionale con una selezione frutto di ricerca e non scontata: spazio quindi a produzioni artigianali, vignaioli indipendenti, vini biologici e biodinamici. Sugli scaffali anche qualche etichetta francese, soprattutto Champagne. Altre 600 referenze, invece, sono dedicate ai liquori e ai distillati. Prodotti gastronomici perlopiu territoriali. Periodicamente degustazioni e corsi.

Ricadi (VV) – fraz. Santa Domenica di Ricadi – via Roma, 98 – 0963669051 – www.enotecarusso.com

Pasticceria d’arte Russo

Un piccolo laboratorio artigianale che propone un discreto assortimento di dolci tradizionali, classici e innovativi. Tra questi ultimi si fanno apprezzare le buone torte semifreddo, proposte in vari gusti (limoncello, tre cioccolati, nocciola e cioccolato), ma anche la rivisitazione dello zuccotto e di sicura soddisfazione. Tra i dolci classici, davvero ben realizzato il Saint Honore. Per quanto riguarda le specialita tradizionali, spazio a una buona versione della pastiera e a una cassata ben presentata, ma a colpire particolarmente sono le pitte pie, dolce tipico calabrese del periodo pasquale. Per cominciare bene la giornata fragranti lieviti e “zavatte” di sfoglia ripiene di confettura o cioccolato. Piuttosto fornito e di buona qualita anche il reparto mignon. Valida selezione di biscotti per il te.

Vibo Valentia – via Terravecchia Inferiore, 3 – 0963 45577 – www.pasticceriadarte.it

Tonino

Tonino e una sorta di istituzione, nel cuore di Tropea, a pochi passi da una scenografica terrazza che affaccia su una delle piu famose spiagge della Calabria. Passione, competenza, cortesia, personale giovane e sorridente, e – soprattutto – un gelato tecnicamente ineccepibile e dal gusto centrato anche se, a volte, che non tema di puntare sulla carta della dolcezza senza incertezze. Oltre ai gusti piu classici, particolarmente riuscite sono le specialita che vedono protagoniste materie prime calabresi, sia nel caso delle creme (liquirizia, ricotta) che dei sorbetti (fichi fioroni, more di gelso). Il richiamo al territorio continua nei gelati salati (cipolla, olive, nero di seppia) e nelle granite, tra le quali segnaliamo quelle agli agrumi. Da provare anche il tartufo gelato.

Tropea (VV) – c.so Vittorio Emanuele, 52 – 3403449657

Valgono il viaggio

abbruzzino

Abbruzzino

In una zona periferica della citta, locale moderno negli arredi e nella proposta. La cucina di Luca Abruzzino – uno dei piu noti esponenti della nouvella vague calabra – e in continua crescita, nasce dal territorio ma poi trae spunto dalla sua formazione culturale. Emblematica la sequenza di apetizer che parla delle sue esperienze: pochi bocconi che portano nelle Langhe, in Giappone, in Francia, in Finlandia. I piatti sono caratterizzati dal contrasto di sapori, da un utilizzo coraggioso delle note dolci, bilanciate correttamente come nel gambero, mandorla, ciliegia e cipolla. In menu prevalgono i piatti di pesce (dal riso, latte di baccala, liquirizia, limone bruciato a orata olive cetrioli e salsa alle vognole) ma non manca qualche scelta di terra (maiale carota nespola e senape); molto buoni anche i dessert. Cantina curata, con mirabile selezione di etichette calabresi. Servizio di grande professionalita.

loc. San Janni (CZ) – via Fiume Savuto – 0961799008 – www.abbruzzino.it

Villa Rossi vista dal giardino

Qafiz

Alle pendici dell’Aspromonte, il giovane Nino Rossi si conferma chef promettente e portatore di novita in una terra in cui mancava l’alta ristorazione. Si mangia in un elegante locale – un ex frantoio di famiglia – tra soffitti a volta, vecchi arredi e qualche elemento moderno. Il servizio in sala e di livello, curato dalla brava e cortese Rossella Audino. I piatti d’ispirazione mediterranea, calabrese e di territorio si contaminano ogni tanto con spunti nordici e francesi, seguendo le esperienze e i gusti dello chef. La carta dei vini e ampia, articolata e racconta bene e in profondita la Calabria; poi risale l’Italia e fa qualche puntata all’estero (si aprono al calice buona parte delle bottiglie, bollicine escluse). Di livello la cena, a partire dal gelato al riccio di mare, alghe, gel di limone, namelaka al finocchietto marino alla creme brulee alla ‘nduja e fino all’articolato e composto piccione, melograno, parfait di fegatini, rolle di coscia, pistacchio, curcuma. Da non perdere un passaggio all’attiguo cocktail bar, Aspro, dove e di stanza il barman Umberto Oliva.

Santa Cristina d’Aspromonte (RC) – loc. Calabretto, 1 – 0966878800 – www.qafiz.it

Ceraudo

Dattilo

Caterina Ceraudo continua con la stessa luce negli occhi il suo percorso nella cucina del ristorante di famiglia. Quello da cui ogni cosa e partita, dallo slancio e la passione che l’hanno portata alla laurea in enologia, alla voglia irrinunciabile di cimentarsi in cucina, con un passaggio al cospetto di Niko Romito. Oggi e padrona delle sue esperienze, cuoca ispirata e concentrata. Nel piatto c’e la Calabria, la tecnica, le suggestioni di Caterina: Pomodoro, mozzarella e dragoncello, spaghettone quadrato, finocchietto e gamberi rossi, spaghettone freddo, pomodoro e frutti di mare; pollo, patate e rosmarino, spigola e limone.Ci sono diversi menu degustazione e in sala troverete una grande disponibilita a sostituire questo o quel piatto secondo le vostre preferenze. Grande attenzione anche a quello che finisce nel bicchiere, pescando da una carta dei vini ampia e interessante.

Strongoli (KR) – Contrada Dattilo – 0962 865613 – https://dattilo.it/

Hyle

Li accanto a dove c’era Biafora Restaurant (oggi bistrot), oggi c’e Hyle, nuovissima insegna di Antonio Biafora, uno degli altri nomi di spicco dell’ondata calabra. Aperto a gennaio 2020, e un locale perfettamente inserito nel contesto ambientale, artigianale e sociale. flurv app with real women who want to chat with single men. Doppio binario, da una parte la strada indicata dal percorso personale dello chef, dall’altro uno che intercetta la “via della pece”: la pece bruzia, una materia prima locale che segue la strada del territorio e dalle colline sul mare arriva fin sulle montagne. Territorio, dunque, ma con lo sguardo di un giovane di grande esperienza. Materia prima e produttori locali, soprattutto della Sila. Due i degustazione: da 7 e 11 portate (70€ e 100€).

San Giovanni in Fiore (CS) – Localita Torre Garga- 0984 970722 – hyleristorante.it

a cura di Antonella De Santis