Ristoranti, trattorie, pasticcerie, panetterie, cantine. Ecco dove mangiare e bere se siete nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, dalla parte della Valle d'Aosta.
Pubblicità

Nella nostra nuova guida Italia all’Aria Aperta abbiamo voluto raccontare lo straordinario patrimonio ambientale del Paese, valorizzarne le produzioni agroalimentari. Dopo avervi dato delle dritte su cosa mangiare e bere, qui vi sveliamo gli indirizzi dove mangiare e bere nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, lato Valle d’Aosta

Old Grizzly Petit Restaurant - Gran Paradiso
Old Grizzly Petit Restaurant

Valle d’Aosta

Old Grizzly Petit Restaurant

La famiglia Foletto tiene ben salde le redini della sua attività, diventata da anni uno dei migliori riferimenti della zona. Parcheggio, ambienti accoglienti, servizio attento e premuroso, ampio dehors per la stagione mite, una valida cucina

che rilegge i temi della tradizione con il giusto tocco di personalità e fantasia, dolci golosi e ben presentati; questi in sintesi i motivi del successo. A chiudere il cerchio, un’interessante e ampia selezione di vini.

Pubblicità

Aymavilles (AO) – fraz. Micheley, 1 – 0165 902661 – www.oldgrizzlypetitrestaurant.it

La Bottega da Luciano

Di fronte al Castello, è il posto giusto per acquistare prodotti tipici valdostani, a partire dal lardo di Arnad e dalla fontina Dop, ma anche pasta fresca, buon pane, grissini, più una vasta scelta di altri generi alimentari, frutta e verdura, biscotti e dolci, pasticceria artigianale, oli extravergine d’oliva, vini. Si confezionano panini per tutti i gusti.

Aymavilles (AO) – fraz. Bettex, 16 – 0165 906045 – www.alimentariluciano.it

Cantina Les Crêtes

È il traino e l’esempio per tutte le cantine della Valle d’Aosta, e se le nuove tecnologie e le nuove sperimentazioni spingono sempre più in alto l’asticella della qualità della gamma, questo non significa che vengano trascurate le produzioni tradizionali. I loro vini sono sempre espressioni del territorio e rappresentativi della regione, con un ventaglio ampelografico che parte dagli autoctoni e sconfina nei vitigni internazionali. Vendita diretta.

Pubblicità

Aymavilles (AO) – fraz. 50, strada regionale 20 – 0165 902274 – www.lescretes.it

Cantina Cave des Onze Communes

Oltre 30 anni di attività per questa cooperativa che oggi conta su 175 affiliati, 70 ettari di vigneti coltivati in regime biologico e circa 450mila bottiglie prodotte. I vini – una ventina i Doc fra bianchi, rossi e rosé che si contraddistinguono per il favorevole rapporto qualità/prezzo – sono tutti interessanti. Acquisti presso il punto vendita annesso, altrimenti c’è lo shop online.

Aymavilles (AO) – loc. Urbains, 14 – 0165 902912 – www.caveonzecommunes.it

Orto dell'Hotel Bellevue - Gran Paradiso
Orto dell’Hotel Bellevue

Ristorante Le Petit Restaurant de l’Hotel Bellevue

Un gioiellino gastronomico all’interno di un hotel di charme. Ci si accomoda in una saletta intima e accogliente (i tavoli sono solo quattro), arredata con gusto e grande attenzione ai dettagli, fra quadri d’epoca e bei pezzi d’antiquariato. La cucina guarda con curiosità oltre i confini regionali e punta tutto su qualità e freschezza delle materie prime, a cominciare da verdure ed erbe aromatiche che arrivano Un dall’orto di proprietà. Di notevole spessore la carta dei vini. Prenotare.

Cogne – via Grand Paradis, 22 – 0165 74825 – www.hotelbellevue.it

Trattoria La Brasserie du Bon Bec (sempre dell’Hotel Bellevue)

Da anni delizia i palati della clientela locale e dei turisti che passano di qua. Tanti i lati positivi di questo indirizzo, a cominciare dalla posizione nella piazza principale del paese passando per l’ambiente intimo e rilassante dominato da tavoli e panche in legno, vari oggetti d’artigianato in bella mostra alle pareti. Da non perdere la fondue chinoise e la frecachà (a base di carne di vitello, patate e cipolle); golosissima la fonduta di cioccolato, da ordinare a inizio pasto. Carta dei vini regionale.

Cogne – via Bourgeois, 72 – 0165 749288 – www.hotelbellevue.it

Gastronomia Gérard

L’insegna giusta per fare una ricca spesa di specialità alimentari, a partire dai latticini e formaggi di varie stagionature, fontina Dop su tutti. Nelle vetrine refrigerate e sulle alte scaffalature è un trionfo di prodotti. Ampio spazio anche per i salumi e insaccati tipici, vini e liquori artigianali, pane e prodotti da forno (tra cui il tradizionale mecoulin, pane dolce), conserve, marmellate e confetture, mieli e molto altro ancora.

Cogne – via Bourgeois, 49 – 0165 74081

Ristorante Notre Maison

Annesso all’omonimo albergo, gestito in modo impeccabile dalla famiglia Celesia, a meno di due chilometri dal centro del paese, è un gradevole locale in cui si respira una calda atmosfera e si gusta una valida cucina. La proposta gastronomica è di matrice territoriale e le materie prime – carni, salumi, formaggi, latticini e verdure – provengono dal loro orto e dalla Valle. La pasta, i grissini, i gelati e i dolci sono fatti in casa. Si beve bene. Meglio prenotare.

Cogne – fraz. Cretaz, 8 – 0165 74104 – www.notremaison.it

Pasticceria Il Paradiso dei Golosi

Elena Corsi è l’appassionata titolare di questa insegna dedicata, per l’appunto, a chi è amante di coccole dolci. Elena per le sue creazioni usa solamente farine biologiche e macinate a pietra, la migliore frutta secca italiana, cacao pregiato, frutta fresca di stagione a km0 e via dicendo. Ampia la scelta, fra pralineria, cioccolateria, biscotteria (menzione doverosa per le tegole e i baci di Cogne), crostate e torte da credenza, il tipico mecoulin, confetture, tè, infusi… da acquistare o degustare in loco.

Cogne – via Dr. Grappein, 41 – 0165 749724 – www.ilparadisodeigolosi.com

Trattoria Lou Tchappé

Nei pressi di una pietraia (da cui prende il nome) e delle note cascate, è un locale piacevole e accogliente immerso nel verde e con dehors, condotto da anni da Daniela Gerard e Giuseppe Artini, moglie e marito, lei in sala e lui in cucina. La proposta gastronomica affonda le radici nel territorio, sia nella scelta delle materie prime e dei prodotti locali (buona selezione di formaggi della Valle) sia per quanto riguarda il ricettario tipico, qui interpretato con mano moderna.

Cogne – fraz. Lillaz, 126 – 0165 74379

Lo Triolet - Gran Paradiso
Lo Triolet

Bistrot L’Adret

Proprio alle pendici del Parco Nazionale, è un approdo sicuro per uno spuntino al volo in ogni momento della giornata e soprattutto per chi vuole mangiare come tradizione comanda. Ci si accomoda in ambienti curati oppure, quando il clima lo consente, nell’ampio dehors. Tra le proposte, tartare di Fassona, lardo mocetta e castagne, sontuosi hamburger, guancia di vitello brasata, tiramisù casalingo.

Introd – loc. Pian d’Introd, 90 – 349 4997442 – www.barbrasserieladret.it

Cantina Lo Triolet

È una delle realtà storiche del panorama vitivinicolo della regione, che negli anni si è sempre posta come obiettivo il giusto equilibrio tra vinificazioni di stampo tradizionale e una visione moderna. L’azienda produce uno dei Pinot Grigio più riusciti d’Italia, intenso e raffinato, ma non mancano altre valide etichette. Ospitalità agrituristica in 6 appartamenti di charme uno diverso dall’altro, vendita diretta.

Introd – loc. Junod, 7 – 0165 95437 – www.lotriolet.vievini.it

Bistrot Maison Argentier

Un posticino delizioso, con tanto di ameno dehors, da non mancare se ci si trova da queste parti. Ideale per un pit stop in ogni momento del giorno, dalla prima colazione a uno spuntino spezzafame o a uno sfizioso aperitivo. C’è pure la possibilità di fare acquisti gourmet di specialità valdostane, in particolare il formaggio Argentier, una vera chicca, prodotto dalla Cooperativa Liber.

Introd – fraz. Villes Dessus, 73 – 0165 1827267 – www.maisonargentier.it

Bistrot Café du Coin

Nei pressi dei due suggestivi laghetti del Pellaud, un indirizzo che si presta a una sosta all’insegna della semplicità e della gentilezza. Inoltre, offre uno spazio all’aperto incantevole. Secondo giornata, si mangiano affettati, formaggi, polenta concia al formaggio, spezzatino, salsicce in umido, per poi terminare con una generosa fetta di torta di mele o di carote o di pere e cioccolato, disponibili anche per una sostanziosa merenda.

Rhêmes-Notre-Dame – fraz. Pellaud, 19 – 0165 936203

Ristorante Le Barmé de l’Ours

Accogliente locale di calda atmosfera, ben arredato e curato nell’apparecchiatura, dotato di tavoli all’aperto. La linea di cucina ha come punto di partenza genuini prodotti del territorio, per poi introdurre riusciti inserti creativi. Salumi di selvaggina, trota affumicata, paste fresche fatte a mano (gnocchi, spätzli, tagliatelle e ravioli, preparati con varie farine) con condimenti di stagione, carbonada con polenta concia, golosi dessert della casa. Si beve adeguatamente, fra birre e vini ben selezionati.

Rhêmes-Saint-Georges – fraz. La Fabrique, 15 – 0165 907504

Cantina Maison Anselmet

Da più generazioni la famiglia Anselmet si occupa della sua tenuta, sempre con uno sguardo attento agli sviluppi tecnologici che possono fra crescere la qualità della produzione. Lo standard dell’intera rosa di vini (80mila le bottiglie prodotte) si mantiene di livello elevato, con menzione particolare per lo Chardonnay, fiore all’occhiello dell’azienda; notevole anche il Pinot Noir. Vendita diretta, visite su appuntamento.

Villeneuve – fraz. Vereytaz, 30 – 0165 904851 – www.maisonanselmet.it

Cantina La Plantze

È la “creatura” di Henri Anselmet, figlio d’arte, che ha iniziato la sua attività nel 2013, quando prese in affitto una vecchia vigna risalente al dopoguerra per iniziare a fare “il suo vino” in piena libertà con la volontà di esprimere la sua personalità. Oggi la gamma è nutrita e le etichette tutte interessanti, tuttavia quelle di spicco sono il Pinot Gris e il Torrette Supérieur. Visite su appuntamento.

Villeneuve – fraz. Vereytaz,30 – 346 0571193 – www.laplantze.eu

Trattoria La Vacca Rana

Un’offerta variegata e di livello che accontenta tutti i gusti, un ambiente gradevole, un servizio attento: ecco in sintesi le caratteristiche di questo indirizzo. Qualche suggestione dall’intrigante menu: lumache alla bourguignonne, cosce di rana fritte, tartare di manzo, tagliatelle al ragù

di selvaggina, baffa di maiale in salsa Bbq, hamburger Vacca Rana (con cipolla caramellata, cheddar e bacon croccante). E ci sono anche pizze e focacce. Chiusura con dolci classici.

Villeneuve – fraz. Trepont, 99 – 328 340508 – www.vaccarana.it

Italia all’Aria Aperta. La sezione web

Alla guida Italia all’Aria Aperta abbiamo dedicato anche un’intera sezione sul nostro sito,
www.gamberorosso.it/italia-all-aria-aperta/, dove potete navigare tra i Parchi Nazionali con le mappe interattive e scoprire tutti gli indirizzi consigliati da Gambero Rosso per mangiare e dormire, oltre a una serie di approfondimenti per visitare le principali centrali idroelettriche.

Italia all’Aria Aperta – 352 pp. – 14.90 € – Acquistabile in edicola e libreria dal 5 agosto e on line