Gli eventi d’autunno a Torino tra vino, cioccolato e pasticceria

27 Ott 2022, 15:20 | a cura di Rosalba Graglia
Tutti gli eventi di novembre a Torino, dalla gastronomia all’arte. Ecco le anime della città, dal vino al cioccolato, passando per la pasticceria, sono pronte a dare spettacolo.
Pubblicità

Torino città del vino

Torino è – e soprattutto è sempre stata storicamente- una città del vino. Possiede una vigna urbana, la Vigna della Villa della Regina che fa parte dell’UVA, Urban Vineyard Association, l’associazione mondiale delle vigne urbane; è gemellata con vigne urbane prestigiose, dalla parigina Montmartre alla vigna del castello di Schoenburg a Vienna, e produce un freisa doc, eletto vino dell’anno della Regione Piemonte. Pochi sanno che la città ha avuto per un paio di secoli (da fine ‘600 a fine ‘800) un grande e centralissimo mercato del vino in Piazza Carlo Emanuele II, per tutti i torinesi piazza Carlina, dal nomignolo affibbiato al duca. Ed è stata appena allestita una vigna didattica nei giardini di Palazzo Reale, a sottolineare il ruolo centrale del vino nella vita della città.

Gli eventi del vino

Una città ideale per ospitare le due manifestazioni enoiche più importanti del capoluogo piemontese: fino al 7 novembre 2022, a Torino si svolgeranno infatti le rassegne “Vendemmia a Torino - Grapes in Town” e “Portici Divini” che per il sesto anno propongono un programma ricco di appuntamenti e di novità. Vendemmia a Torino - Grapes in Town, manifestazione ideata da Eventum e promossa da Regione Piemonte, torna con un format totalmente in presenza, che prevede workshop, degustazioni, cene e tour dedicati al vino in tutta la regione. Parallelamente Portici Divini, evento ideato e coordinato da Fondazione Contrada Torino Onlus, realizzato con il sostegno della Camera di Commercio e con il patrocinio della Città di Torino, non solo conferma la struttura degli anni precedenti con degustazioni e cene diffuse nella città, ma propone, oltre ai suoi classici appuntamenti culturali a Palazzo Birago, l'apertura della "Corte dei Minimi”, ex-convento in via Po 18 sconosciuto ai più, che ospiterà degustazioni dei vini torinesi e masterclass con l'Enoteca Regionale dei vini della provincia di Torino e i migliori sommelier.

Vendemmia a Torino - Grapes in town

Sono oltre 350 gli eventi in tutto il territorio, fra città e regione, dalla presentazione – che ha riscosso un grande successo - dei Tre bicchieri del Gambero Rosso a Palazzo Carignano che ha dato il là alla manifestazione del 23 ottobre, alla festa Grapes in Town - Tasting Experience in programma giovedì 27 ottobre in Via Gramsci e Via Gobetti, nel cuore di Torino, a mostre e dibattiti. L’evento Specchi sonori sabato 5 novembre a Villa Della Regina di musica, poesia e vino, e poi la scoperta delle strade del vino nella regione, tour in cantine e distillerie.

Pubblicità

Portici Divini

L'appuntamento per Portici Divini è previsto invece dal 28 ottobre al 6 novembre 2022 (il 27 ottobre, taglio del nastro e primo evento dei “territori a confronto” con il tartufo d’Alba e i vini del torinese), che coinvolge enoteche, ristoranti, caffè, pasticcerie e gelaterie. Saranno proposti, insieme a 22 produttori, oltre 100 eventi e degustazioni per scoprire le eccellenze vitivinicole del territorio torinese, protagonisti i vini Erbaluce, Carema, Freisa, Avanà, Becuét, Doux d’Henry, Chatus e molti altri che raccontano storie di passione, di competenze e di impegno di produttori per coniugare la qualità con la valorizzazione dei territori. Novità 2022, la mappa interattiva degli eventi di Portici Divini per scoprire quale enoteca o locale è più vicino per partecipare alle degustazioni e agli incontri enogastronomici organizzati.

L’arte del cioccolato: eventi, mostre e convegni

Altro must torinese e piemontese è il cioccolato. Torino è la prima città in cui è arrivato il cioccolato, merito del duca Emanuele Filiberto che nel ‘500 portò a corte le preziose fave di cacao, evento che segnò il rito della cioccolata in tazza, così sono nati il cioccolato Gianduia e i gianduiotti, geniale escamotage dei maestri cioccolatieri che utilizzarono le nocciole per sopperire alla carenza di cacao dovuta al blocco continentale imposto da Napoleone. Risultato: una tradizione unica che ha fatto di Torino una indiscussa capitale del cioccolato. Scenario dal 28 ottobre al 6 novembre di CioccolaTò, quest’anno in un’edizione speciale perché racconta un viaggio che comincia e finisce a Torino: ‘Il giro del cioccolato in 10 giorni’, è il claim dell’edizione 2022.

Nel salotto della città, piazza San Carlo, e in via Roma saranno protagonisti i maestri cioccolatieri più famosi del Piemonte e d’Italia, in un programma di appuntamenti tematici che spazia dagli showcooking con grandi chef - Andrea Larossa, Marcello Trentini “Magorabin” con il Pastry Chef Filippo Novelli di La Perla, Claudio Vicina di Casa Vicina, Fabrizio Tesse appena approdato a La Pista - ai laboratori con i maestri cioccolatieri torinesi Guido Castagna e Guido Gobino e i pasticceri di Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani). Torna anche ‘La Fabbrica del Cioccolato’, allestita in collaborazione con il cioccolatiere Silvio Bessone e la Selmi Group, leader nel settore dei macchinari per la lavorazione del cioccolato.

Silvio Bessone firma anche la ‘Mostra del Cacao’ nel mondo, tra fotografie, filmati, storie. E poi la cucina al cacao nel mondo, ovvero showcooking con la cucina venezuelana, peruviana, portoghese, messicana e africana, con Camerun, Eritrea e Senegal. E ancora, la Chocolate Food Experience: spazio in piazza San Carlo per gustare la cucina al cacao e ordinare i piatti direttamente da casa grazie alla collaborazione con Glovo e il Pastificio Muzzarelli; il convegno Cioccolato&Turismo con ospiti nazionale e internazionali che si confrontano sulla valorizzazione e la tutela del patrimonio artistico, storico e culturale del cioccolato e Oropuro day, sui legami tra caffè e cioccolato, degustazioni e laboratori.

Pubblicità

Tra gli eventi off il CioccoCabrio Bus, un tour fra luoghi e storie legate al cioccolato sorseggiando una cioccolata calda, la Merenda Reale® nei caffè storici e nelle caffetterie delle Residenze Reali coinvolte e il Tour Torino Golosa organizzato da Turismo Torino che offre percorsi nei caffè storici e nelle cioccolaterie, nei ristoranti con piatti dedicati al cioccolato. Visto poi che è prossimo anche il grande evento d’arte Artissima (4-6 novembre) con i corollari di Paratissima (2-6 novembre), Flashback (3-6 novembre) e The Others (3-6 novembre), un’altra buona ragione per scegliere Torino come destinazione per un weekend, un tocco d’arte anche nel cioccolato. Con Artàporter e Diffusissima giovani artisti realizzeranno opere dedicate al cioccolato che saranno esposte in locali storici, pasticcerie e cioccolaterie della città e, dal 3 al 6 novembre, in concomitanza con Artissima, anche in piazza San Carlo.

La pasticceria, una storia d’eccellenza

Altro vanto torinese sono i mignon, i pasticcini (si narra) inventati a corte per la gioia delle dame che potevano elegantemente inghiottirli in un solo boccone e torte leggendarie. Il terzo evento di questo periodo è Dolcissima, prima rassegna dell’arte pasticcera di Torino e della regione, che si svolgerà il 4 e 5 novembre. Presentata al Salone delle Feste di Palazzo Madama, con una grande esposizione di torte, si tratta di un nuovo progetto dell’Ascom Confcommercio Torino e provincia e dell’Epat Torino per la valorizzazione dell’arte della pasticceria locale, che coinvolge oltre 50 pasticceri del territorio e si avvale di una collaborazione con Artissima, un trait d’union fra Arte Contemporanea e Arte Pasticcera. I dolci daranno il benvenuto nei momenti di accoglienza a circa 200 invitati, tra galleristi e giornalisti accreditati a Palazzo a Vela per la Fiera d’arte Artissima.

Gli appuntamenti

E per tutti il 4 e il 5 novembre una dozzina di grandi Maestri pasticceri si esibiranno nelle vetrine di negozi del centro con show dimostrativi e degustazioni. Obiettivo della manifestazione è far vivere un’esperienza unica ai torinesi e ai turisti e rievocare la storia della pasticceria torinese e piemontese, fiore all’occhiello della produzione dolciaria nazionale fra laboratori reali e forni di casa. Fra gli appuntamenti citiamo ad esempio il 4 novembre dalle 16 alle 17 la Pasticceria Gallizioli nella boutique di Sary Calze in via Andrea Doria 9, il 5 novembre dalle 11 alle 12 la Pasticceria Ugetti è da De Wa, boutique di moda e accessori in piazza San Carlo 132, e dalle 12 alle 13, Fabrizio Galla (tre torte nella guida del Gambero Rosso) da Sinatra Galerie Beauté, sempre in piazza San Carlo al 201, dalle 17 alle 18 la Pasticceria Dell’Agnese nel gran negozio Biraghi in piazza San Carlo 188. Un percorso fra grandi pasticceri e negozi d’eccellenza alla scoperta della tradizione torinese e piemontese. A voi la scelta..

a cura di Rosalba Graglia

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X