Quattro pacchi ricchi di prodotti di piccole realtà agricole del Lazio, che fanno rete per garantire la sopravvivenza della filiera corta e certificata. Con il sostegno di Vincenzo Mancino e della logistica di Dol.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN ROME & LAZIO

L’importanza di fare rete

Dell’importanza di fare rete, per mettere insieme più realtà territoriali che traggano beneficio dalla comunione di intenti per raggiungere un pubblico più ampio, si parla con fervore crescente dall’inizio della pandemia. La difficoltà di ritrovarci, l’impossibilità di muoverci liberamente e di fruire di canali di scambio e comunicazione “convenzionali” ci hanno reso tutti più consapevoli del valore della comunità, finora dato per scontato. Così anche l’economia di prossimità ha conosciuto la sua ribalta – tra qualche mese sapremo se duratura – a patto di sapersi organizzare per far fronte alle nuove necessità. C’è pure, però, chi in tempi non sospetti, ormai molti anni fa, ha iniziato a perlustrare il territorio in cerca di piccoli produttori e artigiani da portare all’attenzione del pubblico, lavorando con passione nel ruolo di vero e proprio talent scout del gusto. Lui è Vincenzo Mancino, e sul valore dei prodotti e delle tradizioni regionali ha impostato un progetto ad ampio raggio, che potremmo riassumere sotto il marchio DOL (“Denominazione di origine laziale”), diventato nel frattempo anche un’insegna di ristorazione molto apprezzata a Roma.

Uliveto nel Lazio

Il progetto P(orto) Sicuro

Non stupisce, dunque, che oggi Dol si faccia megafono dell’iniziativa P(orto) Sicuro dell’Arsial, dopo aver ideato in proprio, nei mesi scorsi, un efficace servizio di consegna a domicilio del pescato delle coste laziali (Dol Fish). P(orto) Sicuro è il bando indetto qualche mese fa dall’Arsial per sostenere con contributi a fondo perduto le aziende laziali bandiere di una filiera distributiva controllata, sicura e di qualità, ma inevitabilmente penalizzate dal lockdown della primavera scorsa, e oggi ancora in difficoltà per le numerose restrizioni imposte al canale Ho.re.ca. e ai privati. L’iniziativa ha premiato i produttori capaci di consorziarsi (sempre a proposito dell’importanza di fare rete) per presentare progetti di vendita diretta e consegna a domicilio coerenti con la missione aziendale, e operati nel rispetto di tutte le norme di sicurezza imposte dal periodo.

Pubblicità
Prodotti laziali di Porto Sicuro

I pacchi di Dol per P(orto) Sicuro

E dunque, tramite Dol, ora Arsial favorisce questo processo: Dol si occuperà della distribuzione in sicurezza e della commercializzazione dei pacchi di (P)orto sicuro, dei quali Arsial e Dol stesso si fanno garanti della tracciabilità. La spesa contadina dei piccoli produttori sarà acquistabile online attraverso il canale ecommerce. Nello specifico, sono due i progetti vincitori che beneficeranno della logistica di Dol. Il primo, Le eccellenze del Lazio a domicilio, mette insieme tre realtà di produzione gastronomica; il secondo, la Piattaforma piccole aziende vinicole del Lazio, unisce due cantine del territorio regionale. I prodotti di queste cinque aziende agricole saranno confezionati in quattro tipologie di pacchi a marchio P(orto) Sicuro, venduti tramite shop online nella sezione dedicata del sito di Dol. Pacchi verde, blu, rosso e oro che potrebbero rivelarsi anche una bella idea da regalare a Natale, per far scoprire a qualcuno a cui si vuole bene il piacere di portare in tavola prodotti di qualità, premiando l’impegno di chi li produce.

Formaggi e latte Frisona

I produttori del Lazio

Come l’azienda agricola Giorgio Maselli, che dal 2008 lavora sulla cultivar Itrana per produrre un olio extravergine d’oliva espressione del territorio dei Monti Lepini; o la Fattoria La Frisona di Andrea Colagiacomo, che alleva 300 bovini da latte di razza frisona e pezzata rossa alimentati col foraggio prodotto in azienda. Il risultato è un latte nobile di grande qualità, trasformato in provoloni e scamorze presenti nei pacchi. A Doganella di Ninfa, invece, la Macelleria Rossi vanta una storia iniziata nel 1950: dapprima allevatori, poi produttori d’olio da oliva Itrana, i Rossi hanno avviato in tempi più recenti anche una linea di prodotti trasformati, in salamoia e sott’olio. E nel pacco finiscono crema di broccoletti, broccoletti sott’olio, crema di pomodori secchi, crema di zucca, riccia piccante… Tutto a partire da coltivazioni autoprodotte. Per il vino, sono due i nomi di riferimento: La Luna del Casale di Nicoleta Sirbu (siamo nel territorio dei Colli Lanuvini) e Alessandro Neri, che a Olevano Romano produce il Colle Celone, un Cesanese di Olevano Romano Dop. I pacchi sono già disponibili per l’acquisto online, con prezzi variabili dai 50 ai 110 euro (per il pacco oro, che è il più ricco, ma tutte le confezioni contengono almeno un prodotto per ogni azienda coinvolta).

Conserve Macelleria Rossi

Ma sono molte altre le proposte raccolte sulla nuova pagina ecommerce di Dol, che proprio negli ultimi mesi ha approfittato per ripensare la vendita online in modo più efficace, e ora offre un catalogo di oltre 200 prodotti, in rapida crescita, riuniti anche in box tematiche, dall’AperiDol ai box natalizi. La filosofia è sempre la stessa: promuovere i piccoli produttori del Lazio, in nome del rispetto per il lavoro e per il territorio, della connessione tra campagne e città, della valorizzazione delle tradizioni artigiane e della biodiversità alimentare.

 https://shop.dioriginelaziale.it/categoria-prodotto/porto-sicuro/

Pubblicità