In via Ausonio, il salotto-dehors del micropanificio Le Polveri ha aperto da qualche giorno. L’idea è quella di offrire uno spazio libero al quartiere, e insieme tornare a raccontare il progetto di panificazione avviato da Aurora Zancanaro tre anni fa.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN LOMBARDY

 

Il micropanificio Le Polveri a Milano

La peculiarità di essere un micropanificio ha sempre contraddistinto per originalità il laboratorio di Aurora Zancanaro, a Milano. E di più, ne ha orientato sin dall’inizio il lavoro, mettendo in luce l’impegno e la passione di una giovane panificatrice alle prese con la sua prima scommessa in solitaria, forte però di avere tra le mani uno spazio intimo e familiare, quasi d’altri tempi, da far crescere un passo dopo l’altro, senza forzare i ritmi del mestiere artigiano. Ne abbiamo parlato varie volte. A distanza di quasi tre anni, Le Polveri è uno dei punti fermi della “nuova” panificazione a Milano. Ad affiancare Aurora, in quella che resta un’impresa tutta al femminile, sono arrivate Elisa e Maddalena, via via che il lavoro cresceva. Gli spazi di manovra, però, sono rimasti quelli di sempre. E in tempi di distanziamento sociale non è propriamente una fortuna: “Da marzo possiamo ospitare solo una persona per volta, si è persa la dimensione di condivisione e umanità che ci ha sempre guidato. Per questo abbiamo pensato di realizzare un piccolo dehors, come tanti hanno fatto in città, utilizzando lo spazio esterno a nostra disposizione” spiega Aurora soddisfatta dopo i primi giorni di rodaggio “Non avendo somministrazione non potevamo fare un dehors con tavoli e mise en place, quindi abbiamo deciso di aprire una sorta di salotto, uno spazio ammobiliato con sgabelli e panche, a disposizione del quartiere. Solo 7 metri quadri in tutto, allestito da Anna Paparozzi, che ne ha fatto anche uno spazio del riuso: ci sono i sacchi di farina vecchi messi in ammollo nella cera, le sedute sono i bancali con cui arriva la farina in negozio… La stessa struttura è realizzata con i tubi Innocenti. E lasciamo sempre un quotidiano, e dell’acqua a disposizione”.

Pubblicità
Il dehors de Le Polveri

Il salotto all’aperto de Le Polveri

Sì, perché il salotto su strada de Le Polveri non è destinato esclusivamente al consumo dei prodotti del panificio, anzi, vuole essere un ritrovo per recuperare la socialità che è venuta a mancare negli ultimi mesi, sempre nel rispetto delle regole: “L’abbiamo immaginato e realizzato come un luogo dove ognuno fa quello che vuole: coworking, smart working, leggere un libro, allattare, controllare le email, mangiare e bere. Chi vuole usufruirne trova il regolamento necessario per rispettare uno spazio che è di tutti, a ogni ora del giorno”.

La Marzocco nel dehors de Le Polveri

Il contributo diretto del micropanificio, al momento, si sperimenta il sabato mattina (dalle 9 alle 13), quando il dehors si trasforma in una sorta di sala colazioni all’aperto (ma senza servizio al tavolo): “Portiamo fuori la macchina del caffè e Gianni (Tratzi, marito di Aurora e consulente per le aziende del caffè con la sua MezzaTazza consulting) propone un percorso di degustazione e divulgazione sul tema. Ogni appuntamento prevede la degustazione di un caffè monorigine diverso: sceglieremo sempre piccole torrefazioni italiane, per condividere cosa ogni territorio esprime”.

Tre dessert al piatto de Le Polveri

Dai dolci alla pizza, per ritrovarsi

Accanto, la proposta di dolci del giorno realizzati in laboratorio: “Abbiamo incrementato l’offerta dolce, oltre ai lievitati, proponiamo prodotti farciti al momento, con ricotta di pecora, miele di coriandolo, cioccolato monorigine della Tanzania, cardamomo, crema pasticciera con l’anice…”. Ma le novità non finiscono qui, perché a breve, ogni giovedì, Le Polveri proporrà il suo aperitivo pizza e birra in salotto, dalle 18.30 alle 21.30, “con le focacce baresi farcite con verdure di stagione di Erba Brusca, e le birre di Ribalta“.

Un lievitato per la colazione de Le Polveri

Questo spazio è un momento per ritrovare la convivialità, un’opportunità per tornare a fare cose che avevamo rinunciato a fare, in un contesto sereno, all’aperto. Costa fatica, c’è da lavorare di più, ma sono molto soddisfatta del risultato, nella sua semplicità. Le Polveri è un posto che è nato per raccontare e in questo periodo non riusciva più a farlo: quindi usciamo all’aperto e ricominciamo con lo stesso spirito”. Appuntamento nel salotto di quartiere, magari già il prossimo sabato.

Pubblicità

Le Polveri  – Milano – via Ausonio, 7 – www.lepolveri.com

foto di Micheal Gardenia (fusilloLab)