La graduatoria elaborata dal panel Opinionated About Dining decreta Frantzén a Stoccolma il miglior ristorante del 2019. Ventisei i locali italiani presenti.
Pubblicità

È svedese il miglior ristorante d’Europa: Frantzén di Björn Frantzén si posiziona al primo posto della classifica OAD creata da Steve Plotnicki. Al secondo e terzo posto, lo svizzero Schloss Schauenstein di Andreas Caminada (che lo scorso anno era primo) e il basco Etxebarri di Victor Arguinzoniz.

Anche quest’anno il panel di votanti dell’Opinionated About Dining ha stilato la nuova lista dei migliori 249 ristoranti d’Europa per il 2019, in cui l’Italia piazza 26 ristoranti, tra cui Le Calandre degli Alajmo al sesto posto, Lido 84 al decimo (subito dopo il Noma 2.0) e La Francescana al quindicesimo.

Björn Frantzén
Björn Frantzén

La classifica OAD

OAD è l’unico sistema di classificazione dei ristoranti che determina il livello di esperienza delle persone che contribuiscono alle recensioni”. Si legge nel sito. “Ad ogni revisore è assegnato un peso che riflette il numero di ristoranti che ha visitato e il rango di tali ristoranti nell’elenco OAD. Sebbene questo sistema offra a chiunque desideri partecipare l’opportunità di farlo, le classifiche finali riflettono le opinioni dei revisori che hanno dimostrato un livello di esperienza più elevato di quello che troverà in altri sistemi di classificazione basati su sondaggi”.

Pubblicità

In parole povere: è una guida che non solo giudica i ristoranti, ma giudica anche chi andrà a giudicare.

Steve Plotnicki
Steve Plotnicki

Come e quando è nata

In una bella intervista firmata da Giorgia Cannarella per Vice, si legge come questa guida sia nata dal fatto che Steve Plotnicki – ex cantautore, fondatore della celebre etichetta discografica Profile Records e proprietario dello show tv Robot Wars – non fosse soddisfatto dei metodi esistenti di ranking dei ristoranti. Così nel 2007 ne ha inventata una sua, basandosi su un algoritmo di propria invenzione che tiene conto della quantità e della qualità dei ristoranti che ciascuno ha visitato (in combinazione con una serie di altri fattori), che si traduce poi in un punteggio. È proprio questo punteggio a determinare il peso dei voti di ciascun partecipante sul risultato finale.

Come affermato dal sito stesso, dunque, non tutti i giudizi sono uguali: il giudizio dei più esperti ha un maggiore impatto sui risultati del sondaggio. È così che OAD premia l’esperienza di chi vota. Chi può partecipare al sistema? Tutti, le persone si possono iscrivere volontariamente e poi, in base a quanto detto sopra, vengono giudicate più o meno esperte.

Piatto di Jeremy Chan del ristorante Ikoyi a Londra, presentato durante la cena di gala al Basque Culinary Center
Piatto di Jeremy Chan del ristorante Ikoyi a Londra, presentato durante la cena di gala al Basque Culinary Center

OAD 2019. La classifica Top 100+ Europa

Inizialmente aperta a pochi amici fidati di Plotnicki, l’edizione 2019 si basa su oltre 175.000 recensioni fornite da oltre 5.700 tra opinionisti e gourmet. Che poi vanno a stilare le varie classifiche, dalla Top 100+ Japanese Restaurants a quella dei ristoranti del Nord America.

Pubblicità

A colpirci, anche durante le due cene di gala organizzate per presentare la Top 100+ European Restaurants, il numero di chef tedeschi, svedesi e ovviamente baschi – quest’anno la classifica si presentava a San Sebastián durante due splendide cene di gala, una all’interno del Basque Culinary Center, il centro di ricerca e formazione fondato nel 2011, l’altra all’Hotel Maria Cristina – in classifica. Ecco i primi cento ristoranti.

Altri piatti presentati durante la cena di gala al Basque Culinary Center
Altri piatti presentati durante la cena di gala al Basque Culinary Center

La Top 100

1 Restaurant Frantzén

2 Andreas Caminada – Schloss Schauenstein

3 Etxebarri

4 Restaurant Quique Dacosta

5 Daniel Berlin

6 Le Calandre

7 L’Arpège

8 La Marine

9 Noma 2.0

10 Lido 84

11 Fäviken

12 Disfrutar

13 Chambre Séparée

14 Victor’s Fine Dining by Christian Bau

15 Osteria Francescana

16 De Librije

17 Azurmendi

18 Ernst

19 Geranium

20 Gaestehaus Klaus Erfort

21 Piazza Duomo

22 Fat Duck

23 Reale

24 Vendôme

25 Aponiente

26 El Celler de Can Roca

27 Astrance

28 Aqua

29 Enigma Concept

30 Maaemo

31 Steirereck

32 Tickets

33 Hedone

34 Kadeau

35 AOC

36 L’Air du Temps

37 Geisels Werneckhof

38 Tim Raue

39 Atelier Munich

40 Seta

41 Martín Berasategui

42 Studio

43 Konstantin Filippou

44 Ikarus

45 Arzak

46 Diverxo

47 Ledbury, The

48 Els Casals

49 Mirazur

50 De Leest

51 Clove Club

52 Kadeau Bornholm

53 David Toutain

54 Hiša Franko

55 Kei

56 Mugaritz

57 Funky Gourmet

58 Torre del Saracino

59 Villa Crespi

60 Oaxen

61 Überfahrt

62 Ca l’Enric

63 Core by Clare Smyth

64 Souvenir

65 Kitchen Table at Bubbledogs

66 Sushi Tetsu

67 Neige d’Eté

68 Pakta

69 Septime

70 Relae

71 Gastrologik

72 Henne Kirkeby Kro

73 Restaurant Amador

74 L’Enclume

75 Pages

76 Güeyu Mar

77 A.T.

78 Alkimia

79 Hoja Santa

80 Jane, The

81 Ekstedt

82 Restaurant Sat Bains

83 Lasarte

84 Taubenkobel

85 Dinner by Heston Blumenthal

86 Eskalduna Studio

87 Essigbratlein

88 White Rabbit

89 El Pescadors

90 Tokuyoshi

91 Yam Tcha

92 Enrico Bartolini

93 Gymkhana

94 Le Grenouillère

95 Barr

96 Àbac

97 Sportsman, The

98 Saziani Stub’n

99 Duomo

100 Agli Amici a Udine dal 1887

www.opinionatedaboutdining.com

a cura di Annalisa Zordan