Numero doppio e ricchissimo di contenuti per l'uscita in edicola di settembre. Con la rivoluzione nei campi al motto di “buono, pulito, giusto... Ma con profitto”, il viaggio a Singapore, la cucina dei rifugi di montagna. E poi ricette, indirizzi, classifiche. In più l'allegato dedicato a King Pomodoro.
Pubblicità

Anche a settembre Gambero Rosso si sdoppia. E in edicola, a partire dal 30 agosto, il consueto appuntamento con la rivista mensile offre la sorpresa di un numero speciale, da collezione, dedicato a “King Pomodoro”. Ma procediamo con ordine.

Due pagine del Gambero Rosso di settembre 2019

La rivoluzione dei giovani agricoltori

Sono i giovani agricoltori del futuro – già molto solidi nel presente – i protagonisti della copertina illustrata da Marcello Crescenzi giocando con un’iconografia in stile “sol dell’avvenire”. In questo caso, però, la rivoluzione dei campi ha poco a che spartire con moti di rivolta e insurrezioni. Piuttosto si gioca sui piccoli appezzamenti di terreno che i “nuovi” contadini d’Italia stanno rigenerando in nome di un ritorno alla terra che sia sostenibile e profittevole insieme, supportato da competenze trasversali, consapevolezza dei propri obiettivi, attitudine alla fatica, tecnologia, social network e capacità di fare rete. Chi sono e come lavorano lo racconta Livia Montagnoli (con i disegni di Crescenzi). Con la mappa italiana degli agricoltori più innovativi, il glossarietto dei termini tecnici, i comandamenti dell’agricoltore contemporaneo, il parere di chi vende (Giorgio Pace di Piccola Bottega Merenda, a Roma), una panoramica di quanto sta succedendo nell’orticoltura internazionale.

Bottiglie di Pignoletto sul mensile del Gambero Rosso

Nelle terre del Pignoletto

Di campagne e storie di agricoltura si occupa anche Emiliano Gucci nella sua ricognizione tra le terre del Pignoletto, sui Colli bolognesi. Alla scoperta di un’uva bianca antica, difficile da vinificare, ma capace di riscattarsi grazie all’impegno di un gruppo di viticoltori che oggi ne ha fatto motivo di identità culturale e territoriale. Con le infografiche di Alessandro Naldi, il glossarietto dei termini tecnici, gli indirizzi di cantine e tavole preferite dai vignaioli, i 5 piatti di Massimiliano Poggi in abbinamento con il Pignoletto. Nelle pagine che seguono si prende a viaggiare.

Pubblicità
Un piatto sulla neve di un rifugio di montagna sulle pagine del Gambero Rosso

La cucina dei rifugi

Dapprima tra i rifugi di montagna e le loro cucine, arroccate sulle vette di Alpi e Appennini. Con le parole di Giorgia Cannarella, che ne ripercorre la storia, l’evoluzione, l’attitudine crescente ad attirare il turismo che popola le località montane d’estate e durante la stagione sciistica anche attraverso un’interessante offerta gastronomica. In cerca dei rifugi più golosi, con mappa, indirizzi e specialità consigliate, a definire una piccola guida del mangiare (bene!) in montagna.

Panorama di Singapore di notte sulle pagine del Gambero Rosso

In viaggio a Singapore

Si viaggia ancora, ma attraversando il mondo, con Annalisa Zordan, alla volta di Singapore per tracciare l’evoluzione gastronomica della città-stato che è diventata regno del fusion. E a tavola detta legge in fatto di tendenze. Tra street food, indirizzi gourmet, cucine tradizionali (al plurale), mixology e wine bar. Con gli indirizzi utili (cosa vedere, dove mangiare e bere a Singapore), le specialità da non perdere, il parere dei giornalisti gastronomici italiani, i numeri della città-stato.

Ricette sul mensile del Gambero Rosso

Ricette, classifiche, miniguida

Ugualmente ricco è il ricettario di settembre, con le proposte di Valentino Cassanelli (Lux Lucis, Forte dei Marmi), la storia di Emanuele Scarello in cucina (Agli Amici, Udine) in tre piatti, la ricetta del territorio dell’Osteria del Borgo di Cesano (RM), il pork bun di Giuseppe Milana (Umami, Roma), per la serie delle ricette etniche illustrate da Valentina Scannapieco. Classifica dal gusto autunnale con le 8 melate di bosco selezionate dal panel di degustazione guidato da Mara Nocilla (foto di Fabrizio Perilli) e miniguida enogastronomica di Bari, a cura di Valentina Marino.

La copertina dell'allegato dedicato al pomodoro del Gambero Rosso

King Pomodoro

Sfogliato il magazine, si ricomincia con il numero monografico (bilingue) sul pomodoro, che trionfa in copertina nell’illustrazione di Marcello Crescenzi. Molte sono le firme al lavoro per indagare storia, curiosità, aneddoti, proprietà nutrizionali, usi in cucina, ricette da chef, ultime ricerche tecnologiche al servizio di re pomodoro. Alessandra Meldolesi per ripercorrerne splendori e miserie attraverso cinque secoli (con interventi di Fabio Parasecoli, Marino Niola, Davide Cassi, Giuseppe Di Martino); Monica Piscitelli che ne segue l’evoluzione in campo e presso l’industria di trasformazione; Caterina Pamphili a proposito di proprietà nutrizionali, benefici e indicazioni per l’uso del pomodoro a tavola; Annalisa Zordan sulle nuove tecnologie di produzione; Luciana Squadrilli sull’accoppiata pizza e pomodoro (interpellando, tra gli altri, Gabriele Bonci, Guglielmo Vuolo, Simone Padoan e Niko Romito); Sara Porro con storia e aneddoti degli spaghetti al pomodoro (intervengono anche gli chef Elio Sironi, Paolo Lopriore, Peppe Guida, Franco Aliberti). Si chiude con le ricette d’autore: Angelo Sabatelli, Gianluca Gorini, Antonia Klugmann, Igles Corelli, Christian e Manuel Costardi, Rosanna Marziale, Enrico Crippa, Valeria Piccini, Enzo Coccia e Corrado Assenza. Viva il pomodoro!

Pubblicità

Potete leggere Il nostro mensile anche su tablet e smartphone in versione digitale (App Store o Play Store) a soli 2,49 euro o in abbonamento annuale. L’abbonamento al mensile cartaceo (39 Euro), include anche la versione digitale.
https://store.gamberorosso.it/it/15-abbonamenti