A ideare il nuovo progetto editoriale è Martina Liverani, che mette insieme la passione per il trekking con quella per il cibo. Provviste sarà sito web, podcast, guida insolita. Con l’idea di dare un valore al cammino, senza trascurare il piacere di scoprire luoghi gastronomici speciali.
Pubblicità

Provviste. In cammino verso mete gastronomiche

Martina Liverani è ideatrice prolifica di progetti editoriali che hanno a che fare col mondo del cibo. “Io sono innamorata delle parole, è il mio lavoro e dunque parto da lì” spiega “e così dopo essermi inventata una rivista a partire dalla parola ‘dispensa’ ho pensato a questo progetto di cibi e cammini a partire dalla parola ‘provviste’, perché non c’è altra parola che meglio mette insieme i due mondi”.

Filatura del formaggio Montasio

I suoi progetti esplorano la dimensione culturale e storica del cibo, oltre che conviviale e golosa. Ricordiamo a tal proposito il magazine Dispensa, che a breve uscirà con il numero 12. E l’ultimo Atlante di Geogastronomia edito per Rizzoli, in qualità di autrice, che esplora il cibo e la cucina su un orizzonte geografico che è necessariamente anche riferimento identitario e culturale, sulle rotte delle abitudini alimentari dell’uomo. E al viaggio, inteso come cammino, si lega anche il progetto Provviste, elaborato con Valeria Carbone, pronto a esordire online nei prossimi giorni, iniziando dalla tappa zero, dedicata a Tarvisio e alle sue montagne.

In cammino verso la malga Montasio con Provviste

Provviste, come ci spiega in video Martina Liverani, sarà una raccolta di racconti che fanno del cammino a piedi – in montagna, attraverso i campi, in città – un veicolo per arrivare a scoprire nuove storie di cibo, di produttori, di territori insoliti. Meglio se in buona compagnia. Un progetto dedicato a chi ama il trekking e la buona tavola, che spesso è la ricompensa più ambita dopo una lunga camminata. E provviste è il termine che meglio unisce i due mondi, con lo zaino in spalla in viaggio verso una meta che saprà ripagare le aspettative gastronomiche.

Pubblicità

 

Dalle montagne di Tarvisio al trekking urbano

A Tarvisio, questo obiettivo si identifica nella Malga Montasio, custode della tradizione casearia friulana d’alpeggio. Ma verranno molti altri cammini, non necessariamente indirizzati in vetta, con tappe che di volta in volta privilegeranno la dimensione naturale, culturale o agricola del tragitto, purché all’arrivo ci sia sempre una destinazione gastronomica che vale il viaggio: “Si cammina, si incontrano persone che hanno qualcosa da insegnare, si assaggia, si acquista… Durante il percorso si impara, ho sempre pensato che se qualcuno ti racconta una storia durante il cammino, quella ti rimanga più impressa”.

Mucche in alpeggio alla malga del Montasio

A settembre Provviste si popolerà poi anche di cammini urbani, in 25 città d’Italia, per raggiungere luoghi gastronomici speciali, che si tratti di ristoranti o botteghe del gusto. Il progetto si articolerà tra sito web, podcast, carta stampata. Con il sostegno di “mecenati” che hanno scelto di investire su un nuovo modo di fare comunicazione, a partire dalla multinazionale dei tessuti tecnici Gore-Tex, che non solo fornisce l’abbigliamento tecnico per le escursioni, ma supporta anche il calendario dei primi cammini, che saranno aperti a camminatori selezionati e poi però fruibili su web, su podcast, in video.

Pubblicità