Apre a Bologna un'hamburgeria autentica. Niente fronzoli, tanta sostanza e la firma di un gruppo di ragazzi che a Bologna sta contribuendo a ridisegnare il panorama gastronomico di una città che era immobile e non lo è più.
Pubblicità

I ragazzi dietro ai progetti di ristorazione di Oltre. e di Sentaku rappresentano senza ombra di dubbio una delle realtà più interessanti di Bologna, merito sicuramente delle rispettive proposte gastronomiche (di cui vi abbiamo parlato in occasione dell’apertura del ramen bar) ma anche del loro fiuto per le nuove tendenze e la capacità di ridisegnare la piazza gastronomica bolognese ridando alla tradizione nuovo respiro. Ora dal cilindro tirano fuori Nasty Burger Club.

Nasty Burger Club
Lorenzo Costa

Nasty Burger Club

Dietro al nuovo progetto, Lorenzo Costa e Alessandro Musiani, che hanno rilevato gli spazi di Teglia – il progetto dedicato alla pizza in teglia di un altro super gruppo di giovani imprenditori a Bologna (di cui vi abbiamo parlato ampiamente) che ha in serbo grandi progetti di cui vi parleremo presto – “lasciando pressoché intatto l’arredamento, anche per rendere omaggio ai ragazzi di Brisa”. Tanto colore e atmosfera informale, con il murales Wall of Fames di Collettivo FX, che ritrae tra gli altri Gabriele Bonci, Carlo Petrini, Michael Jackson e Grace Jones, e una quindicina di sedute. “Un locale super underground che, siamo certi, coinvolgerà i grandi appassionati del burger. Da una piccola indagine di mercato fatta in città ci siamo accorti di quanto si stia prendendo la deriva del panino gourmet, così, da utenti, abbiamo sentito l’esigenza di proporre un prodotto sincero. Di quelli succulenti, con i quali ci si sporca le mani”. Da qui il “ Nasty” dell’insegna che aprirà appena fuori dalle mura (in via San Mamolo) nel giro di un mese.

Nasty Burger Club

Cosa si mangia da Nasty Burger Club

Quale sarà la proposta? “Quattro tipi di hamburger: il classico, il bacon burger, il bacon cheeseburger e uno più rappresentativo del locale, che magari cambierà nel corso del tempo. Patatine fritte normali e dolci, e solo birre americane”. Così come americani saranno il pane (pare utilizzino lo stesso fornitore di una famosissima catena di ristoranti) e il cheddar. “Le polpette di carne, invece, ce le fa la nostra macelleria di fiducia, Agnoletto & Bignami, e sottaceti e salse sono opera nostra”. Una bella storia che ci ricorda tanto quella di Legs a Roma. Che sia la nuova tendenza dei giovani imprenditori del settore?

Pubblicità


Nasty Burger Club – Bologna – via San Mamolo, 25 – www.facebook.com/nastyburgerclub


a cura di Annalisa Zordan