Dove mangiare a Gallipoli e dintorni, tra ristoranti di tradizione e nuove proposte.
Pubblicità

Non ci sono solo le masserie in Puglia, ma anche tanti locali affacciati sul mare o dentro i piccoli, suggestivi, centri abitati. Oggi andiamo nella zona di Gallipoli, dove troviamo ristoranti, enoteche e pizzerie che valgono la sosta, nella cittadina salentina e nelle immediate vicinanze.

gaio ristorante

Mangiare a Gallipoli: ristoranti da provare

Gaio Ristorante

Una cucina essenziale, fresca e creativa – quella di Francesco Tornese – che si esprime in uno scenario suggestivo: quello del porto turistico di Gallipoli. Il menu spazia dal pescato del giorno, con il pesce azzurro al primo posto, ai prodotti tipici del territorio, con proposte curate e la consueta predisposizione dello chef per i primi piatti: il fusillone Senatore Cappelli con gamberi viola di Gallipoli in diverse consistenze su crema burrata e Friscous è una delizia. un ottimo black cod in oliocottura alle erbette di scoglio con spuma di patate violette e polvere di arance ci introduce nel mondo dei secondi, dove una menzione meritano, tra gli altri, il carrello del pescato del giorno e una magistrale zuppa di pesce. Buoni dessert e linea di sorbetti artigianali. Da accompagnare a etichette nazionali, estere e bollicine.

Gallipoli (LE) – via Lecce, 153 – 3384425208 – 

Pubblicità

lievita 72 gallipoli

Lievita 72 Neapolitan Pizza

Aprendo un locale tutto suo, il giovanissimo Michel Greco, salentino doc, ha realizzato un sogno. Oggi, con l’aiuto del padre in sala, opera in un posto intimo, accogliente. Qui si punta tutto su qualità e stagionalità: in carta 16 varianti tra bianche e rosse, per un unico impasto da un blend di farine di tipo 0 e 1, lievitato 72 ore. Ogni settimana c’è un fuori menu, come la tonda con stracciata di salsiccia di Norcia, patate Adamo, provola piccante e scaglie di cioccolato fondente. Come entrée arrivano gustosi ritagli di pasta con le salse al pistacchio e ricotta e al tartufo, e il tris di montanarine – pizze fritte nelle 3 tipologie Margherita, con datterino giallo, alici di Cetara e olive taggiasche e con stracciatella affumicata e capocollo di Martina Franca – è un antipasto squisito. A seguire, ecco la Margherì con fiordilatte, pelato pugliese, spolverata di grana 10 mesi, basilico ed extravergine, e la Pistacchio Extra con fiordilatte, salsa di pistacchio fatta in casa, mortadella di suino Nero, granella di pistacchio, burrata pugliese e basilico. Tutte morbide, elastiche e ben idratate, ottime al palato e digeribili. Si conclude con il Birramisù, ottimo tiramisù alla birra.

Gallipoli (LE) – via Lecce, 85 – 347 2265994 – lievita-72.webnode.it

enoteca15 gradi

15 Gradi

Nei pressi del Castello, un accogliente locale in stile rustico, con una gradevole veranda, meta ideale per gli appassionati di vino, ma non solo. Naturale evoluzione di un’enoteca, da alcuni anni ha affiancato all’ampia offerta enoica, curata con passione ed entusiasmo dallo stesso patron Emanuele, una proposta di cucina semplice e di soddisfazione, tesa a valorizzare soprattutto ingredienti del territorio. Non mancano selezioni di salumi, prosciutti, formaggi e latticini non solo regionali. Pane caldo maison; mirata selezione di oli extravergine d’oliva. Qualche assaggio: polpo alla pignata, crocchette di patate, ravioli di cernia curcuma e zenzero, orecchiette funghi e asparagi, frittura di paranza, hamburger, filetto al pepe verde. Tiramisù al bicchiere per chiudere in bellezza. La cantina, con un’interessante mescita giornaliera, annovera anche birre artigianali e una gamma di distillati da intenditori. Servizio un po’ in affanno nei momenti di pienone.

Gallipoli (LE) – via Unione Militare, 4 – 347 7298332 – www.facebook.com/15GradiWinebar/

Pubblicità

Le Maàre

Le Macàre

Selezione delle materie prime, menu stagionale, servizio familiare ma al contempo
preciso e professionale. Daniela Montinaro ha praticamente ricostruito la sua casa mettendola a disposizione degli ospiti che vengono ad assaggiare le specialità del ricettario di famiglia. Grande tradizione quindi, come le orecchiette con le
polpette, e anche qualche proposta più moderna (ad esempio l’orata ripiena di taralli, capperi, olive e tzatziki). Ammirevole attenzione per gli oli, pure in degustazione. Ambiente luminoso.

Alezio (LE) – via M. Albina, 140 – 0833282192 –  www.lemacare.it

offishina

Offishina Ristorante

Un laboratorio artigiano nato dall’evoluzione di Gusta e Degusta di Danilo Romano, oggi trasformato in Offshina, a sancire la doppia anima: da una parte la salumeria ittica dove si realizzano ottimi insaccati di pesce dall’altra ristorante che offre una cucina di mare fatta di ricette classiche e gustose che cambiano spesso: la lavagna detta legge, anche se non mancano mai crudi di pesce, polletto alle erbe e altri piatti di rustica bontà. Il tutto in un ambiente luminoso e curato dove si viene serviti con garbo e dedizione. La cantina è prevalentemente regionale e adeguata alla proposta del menu.

Matino (LE) – via Basento, 13 – 349 8754865 – www.ristorante.offishina.it Foscolo.

Foscolo

Una piacevole sorpresa in un elegante palazzo ottocentesco nascosto nei vicoli del centro storico: cocktail bar a piano terra, ristorante con due sale al primo piano e terrazza con pergola e una splendida vista per cene estive. Nato da un’idea di Marta Carichino, che accoglie gli ospiti in sala, e del gallerista Luca Pavia, racchiude arte e buon cibo, con opere alle pareti, boiserie e pezzi d’antan sotto volte a stella. Servizio curato e professionale, ottimi cocktail e carta dei vini ben fornita. Cucina contemporanea d’ispirazione francese dello chef Gabriele Bilotta: uovo royale con fonduta di foie gras, nocciole delle Langhe e tartufo nero pregiato di Acqualagna; tortelli bianchi e neri con ripieno di sgombro su crema di mandorle e limone; goloso tiramisù caffè e sigaretta e Paris Brest in chiusura.

Matino (LE) – via Ugo Foscolo, 15 – 3668719532 – www.foscoloristorante.it

Lu Riale

Lu Riale

La sala, che ha conservato il fascino delle antiche case salentine, è sempre più suggestiva, con volte a stella oggetti contadini alle pareti, legno chiaro e pietra a vista: qui il patron e pizzaiolo Luigi Romano lavora con disinvoltura al forno a legna. Con il bel tempo, poi, ci si trasferisce nel giardino segreto, per trascorrere una serata all’insegna della convivialità. Da oltre 35 anni Luigi opera con passione e professionalità, puntando su impasti leggeri ad alta digeribilità, a 72 ore di maturazione con lievito madre, fatti con farine di tipo 1 e varianti alternative sempre diverse (riso Venere, orzo, avena, canapa, curcuma, cereali, fico d’India e zenzero, pure senza lievito e senza glutine). Ben cotte, le tonde sono condite con ingredienti di qualità e abbinamenti differenti: la Campagnola, con base alle erbe del grano, è con pomodori gialli, mozzarella, zucchine a julienne, patate lesse e pomodori secchi, e Lu Riale (base alla curcuma) con pomodoro soffritto, mozzarella, capperi e acciughe. Buona selezione di birre alla spina, artigianali, e vini, da abbinare altresì ad antipasti, primi e proposte di carne e di pesce, perché Lu Riale dal 2019 è anche ristorante: Da zio Giacomo.

Matino (LE) – via Emanuele Filiberto, 9 – 08331823476

aqua le dune

Aqua de Le Dune Suite Hotel

L’affaccio su una delle spiagge più belle del Salento, quella di Porto Cesareo, regala una grande atmosfera ai tavoli in terrazza. Ma è la cucina la vera protagonista del main restaurant dell’hotel: una proposta leggera, gustosa, originale che rielabora i sapori e le preparazioni della tradizione. La sala è dominata dalla grande vetrina-cantina che fa quasi da spartiacque e confine, e contiene abbondantemente il necessario (seicento etichette) per accompagnare a dovere i piatti. Frutto questi ultimi del lavoro di una squadra giovane e affiatata coraggiosamente messa in campo dalla proprietà, capeggiata dal giovane Emanuele Frisenda (stessa età della struttura, un quarto di secolo o giù di lì) che sta rimeritando a dovere la fiducia ricevuta. Sgombro, mela verde, cavolfiore, wasabi; pasta tradizionale (triddhi) in brodo di canocchie, calamaretti e verdure; ricciola laccata, pastinaca, cavolo viola o agnello, sedano rapa, salsa Alchermes, funghi tra i piatti forti. Dolci piacevoli. Servizio ben diretto e organizzato.

Porto Cesareo (LE) – s.da dei Bacini, 89 – 0833560660 – www.aquaportocesareo.it