Dove mangiare un buon panino in Italia? Almeno in 1300 locali, secondo Paninomap, la nuova app dedicata alla merenda preferita dagli italiani. Ecco come funziona.
Pubblicità

L’Accademia del Panino Italiano

Tipica merenda di metà mattina ai tempi della scuola, grande classico delle pause pranzo in ufficio: il panino resta uno dei prodotti più consumati, pasto veloce e nutriente perfetto per chi non ha molto tempo da dedicare alla cucina. Eppure, prepararne di veramente buoni non è così scontato. Pani artigianali fatti con farine buone e lievitazioni attente, ingredienti freschi e stagionali, abbinamenti creativi: ideare un panino oggi, in Italia, è affare serio. E lo sa bene l’Accademia del Panino Italiano, nata a inizio 2017 con l’intento di tutelarne la specificità, a cominciare dalle sue caratteristiche intrinseche: per panino si intende – come recita il secondo articolo del disciplinare – una forma di pane fresco tagliata trasversalmente e farcita con uno o più alimenti.

L’app Panino Italiano

Ma il lavoro principale dell’Accademia si è concretizzato con l’app Panino Italiano, pensata per localizzare i panini di qualità della Penisola, radunando quelli certificati col marchio garantito. Un utile strumento di servizio, ma soprattutto una vetrina di supporto al made in Italy gastronomico: ogni panino certificato viene raccontato in video pillole che ne ripercorrono la storia, e che visitano il territorio alla ricerca di prodotti e produttori che contribuiscono al buon risultato finale. La mappa è poi divisa in categorie: c’è il panino cittadino, quello agricolo, il panino del fornaio, il panino street food e quello d’autore dello chef.

Panini

Paninomap: la nuova app del panino italiano

A tre anni dalla sua nascita, il progetto si evolve, dando vita alla Paninomap, nuova versione ancora più intuitiva e ricca di funzioni. Consente, infatti, di trovare il panino perfetto nelle vicinanze tramite geolocalizzazione, e permette agli utenti di contribuire alla crescita della mappa postando le proprie recensioni e stilando la classifica personale dei locali. Gli utenti potranno, inoltre, usufruire di diverse promozioni e sconti promossi dagli stessi titolari dei locali direttamente sulla app. L’obiettivo? Creare una vera “community del panino”.

Pubblicità

L’app per il panino italiano: come funziona

Attualmente, sono 1300 i locali italiani scelti dall’Accademia, selezionati secondo alcune precise regole di ingresso: devono essere preparati al momento, con ingredienti di qualità e ricette creative o tradizionali che rivelino la passione di chi le esegue. Fra i vari indirizzi, ce ne sono 60 che hanno ricevuto il riconoscimento di Panino Italiano autentico, diventando ambasciatori della gastronomia tricolore. Ma non finisce qui: la mappa diventa anche una valida compagna di viaggio, grazie alle segnalazioni di locali sparsi in Europa (1700 in tutto) e nel resto del mondo che propongono panini di livello in grado di raccontare la cucina locale. La lista è poi in continuo aggiornamento, anche grazie alle segnalazioni degli utenti, che possono così diventare “panino scouter”.

La rivista e i tour del panino italiano

Per saperne di più, c’è poi la rivista digitale www.paninoitaliano.org, diretta da Anna Prandoni, che oggi giorno pubblica contenuti originali sul mondo dei panini, dalle tendenze del momento alle ricette, dai personaggi più noti del settore al mercato. Altra attività fondamentale dell’Accademia, quella dedicata ai Panino Tour, itinerari studiati per far conoscere le tante espressioni del panino in Italia, da Nord a Sud.

accademiapaninoitaliano.it/

a cura di Michela Becchi

Pubblicità