Fast food sì, ma di qualità. Con pesce fresco, preparazioni golose e bevande artigianali in abbinamento. Ecco come funziona questo nuovo locale inaugurato post lockdown.
Pubblicità

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN LOMBARDY

 

Lato Mare a Milano, il nuovo fast food di pesce

Tre amici marchigiani appassionati di cucina, con la voglia di mettersi in gioco e aprire una loro attività. Moderna, dinamica, dall’offerta contemporanea, veloce, pratica, golosa. Giovanile, come loro. Giacomo e Mattia si sono conosciuti alla scuola alberghiera di Loreto, il fratello di Giacomo, Gianluca, ha deciso di seguirli in questa avventura, mettendo a disposizione le sue conoscenze di economia, preparando un business plan e cercando insieme a loro il posto perfetto. Milano, la piazza più movimentata d’Italia dal punto di vista della ristorazione e non solo, fucina di giovani talenti e terreno fertile ideale per le nuove idee. Come quella di Lato Mare, fast food di qualità tutto giocato sul pesce, con il servizio tipico della ristorazione veloce, fra vassoi e piatti sfiziosi adatti anche a una consumazione più frettolosa ma pur sempre di livello.

Pubblicità
frittura mista

Lato Mare a Milano: un ristorante al tempo del Covid

Un progetto che lo scorso 15 giugno 2020 ha trovato casa in via Caminadella, la stessa di Nowhere Coffee&Community, realtà di ricerca aperta subito dopo la quarantena e gestita da ragazzi giovanissimi.  “L’idea è nata nell’estate 2019. Certo, il periodo attuale non è dei più felici, ma per fortuna ci sono tante attività commerciali nei dintorni, che ci hanno subito dato un riscontro positivo. Abbiamo dei clienti abituali che tornano spesso e questa è già una grande soddisfazione”, racconta Mattia. Il periodo estivo, unito all’assenza di turismo, non aiuta, ma il sogno dei ragazzi è appena cominciato, la strada da percorrere è lunga e la passione pulsante. Il format è divertente, curioso: un vero fast food, “che non è affatto sinonimo di junk food, ma semplicemente una formula veloce e comoda”, di soli piatti di mare, con il pesce che arriva principalmente dalla loro terra, dal Mar Adriatico, “ma non solo. Il focus sul territorio si ritrova principalmente nel reparto beverage, che comprende vini e birre artigianali di nicchia”.

panino con polpo, cicoria e pomodorini confit, Lato Mare

L’offerta di Lato Mare

L’offerta prevede tutte le portate tipiche di un vero ristorante: antipasti, crudi, tartare, primi e secondi piatti, fritti e dolci. Con la differenza che tutti i secondi vengono serviti all’interno dei panini, “ciabatte o pizza bianca romana, che prepara un nostro amico panificatore di Torino”. C’è quindi il panino con polpo piastrato, stracciatella, cicoria e datterino confit, quello con branzino marinato, crema di fave al finocchietto e pomodoro arrosto, la ciabatta con tartare di tonno, bufala, cipolla di Tropea a crudo e spinacio fresco e così via. Ci sono poi tanti fritti misti, con pesce azzurro, calamari e gamberi, oppure quello di sarde con salsa agrodolce, “e anche un fish and chips, che piace molto, con totano e patatine fatte in casa”, oltre ai primi piatti. Ogni cliente ordina e aspetta che le pietanze siano pronte: vaschette, cartoncini, posate, piatti e tutti i materiali sono compostabili, e vengono utilizzati anche per il delivery, “li abbiamo scelti appositamente per poter garantire delle consegne ecosostenibili”.

Prima di Lato Mare: le esperienze formative

Sono 24 in tutto i posti a sedere nel locale aperto sia a pranzo che a cena, con tanto di bancone con cucina a vista, “appena potremo assumere del personale, poi, faremo orario continuato”. Intanto, continuano la loro avventura in tre, dopo aver fatto diverse esperienze in solitaria. “Io e Giacomo siamo i cuochi della situazione, Gianluca ci dà una mano ma principalmente sta in cassa e si occupa del lato gestionale”. Prima di Lato Mare, per i due cuochi ci sono state diverse cucine, “Giacomo ha lavorato con Uliassi, Alajmo, mentre io ho fatto un percorso da assistente di laboratorio da Cast Alimenti, al fianco dei docenti, poi mi sono concentrato soprattutto sul mondo dei bistrot”. Poi, finalmente, il locale insieme. In un momento storico critico per la ristorazione, in una delle regioni maggiormente colpite dal Covid-19, ma con tutte le premesse giuste e le buone potenzialità per farcela.

Lato Mare – Milano – via Caminadella, 2 – latomarefood.it/

Pubblicità

a cura di Michela Becchi