Dolci vegani, pane a lievitazione naturale fatto con le farine della casa e prodotti tipici locali, tutti biologici. Storia della bottega di nicchia a Marina di Altidona.
Pubblicità

La Bottega di Michele

Tutto ha inizio ai piedi dei Monti Sibillini, più precisamente a Montemonaco, in provincia di Ascoli Piceno. È qui che Michele e la moglie si dedicano alla coltivazione di frumento e cereali biologici fin dal 2006, ingredienti sani che dal 2016 vengono trasformati nel laboratorio a Marina di Altidona, “dove abbiamo aperto il negozio, poco dopo il terremoto”. Si chiama La Bottega di Michele e offre tutte le specialità da forno tipiche del territorio, pane in primis, ma anche dolci e biscotti, oltre a pasta, vini, olio, formaggi, salumi, birre artigianali, confetture e altre delizie di aziende della zona che seguono la stessa filosofia, “quella del biologico e dell’agricoltura naturale”.

Scopri la storia de La Bottega di Michele

I prodotti de La Bottega di Michele

L’attività va bene, nonostante le difficoltà degli ultimi anni dovute alla pandemia. Il nostro punto di forza è senza dubbio il pane”, quello preparato “come una volta, come si faceva nel dopoguerra”, ovvero con frumento macinato a pietra e lievito madre. I grani vengono moliti dal Mulino Silvestri, “risalente all’anno 1000”, e ogni 15/20 giorni Michele si reca a prendere la farina fresca. La pasta madre è di famiglia e ha ben 79 anni, i grani sono antichi, “la farina è semintegrale o integrale con germe… insomma, il nostro è un pane digeribile, sano, adatto a tutti”. Lievitato lentamente e disponibile in più gusti. Ma ci sono anche sottoli, salumi, formaggi, da acquistare o assaggiare nella “biosala”, “dove facciamo degustazioni di prodotti tipici e organizziamo eventi”.

Scopri la storia de La Bottega di Michele

I dolci vegani

Taglieri, bruschette, panini e durante serate o eventi anche piatti cucinati, “ci piace l’idea della bottega come spazio aperto di condivisione. Spesso ospitiamo presentazioni di libri e quando possibile organizziamo dei corsi di panificazione rivolti a tutti”. Il prodotto di punta è senza dubbio il pane, ma vanno per la maggiore anche il ciauscolo e i dolci: ciambelline all’anice e al vino cotto, e i maritozzi, “che piacciono molto perché privi di uova e latte”. Proprio come la maggior parte dei dolcetti tipici, “punto di forza della bottega è anche questo, molta della clientela soffre di intolleranze, allergie oppure ha scelto un regime alimentare ben preciso”. Qui c’è spazio per tutti.

Pubblicità

 La Bottega di Michele – Marina di Altidona (FM) – via Leonardo Da Vinci, 49 – facebook.com/bottegadimichele/?ref=page_internal

a cura di Michela Becchi