Con Gambero Rosso, gli Ambasciatori del Territorio premiati dalla guida Lombardia 2021 partecipano a un ciclo di 12 cene di promozione e rilancio della ristorazione del territorio. I protagonisti e il programma dell’iniziativa.
Pubblicità

The Best in Lombardy Experience. Gli Ambasciatori del Territorio di Lombardia

Dodici ristoranti, uno per capoluogo di provincia, a tracciare un tour del gusto regionale che valorizza le diverse anime dell’enogastronomia lombarda. Sono gli Ambasciatori del Territorio designati da Gambero Rosso, premiati dalla guida Lombardia 2021 per il lavoro di presidio e comunicazione delle rispettive culture gastronomiche locali, proprio nell’anno più difficile per il comparto della ristorazione. Dodici realtà dedite all’ospitalità che sono le migliori rappresentanti dei campanili, sia in termini di promozione dei prodotti che di interpretazione dei ricettari tradizionali. Ognuno col suo stile e la sua filosofia, s’intende.

Ci sono i giovani esponenti come Cesare Battisti del Ratanà di Milano o Federico Beretta, patron di Feel Como, e ancora i ragazzi della Locanda delle Grazie di Curtatone, tirati su dagli storici patron Fernando e Daniela Bellintani e fedeli alla linea storica della casa. Ma anche gli osti di razza, che hanno scritto pezzi di storia e di cultura locali, basti pensare a Maurizio Rossi e alla sua Osteria della Villetta dal 1900, nel cuore della Franciacorta – attivo in molteplici iniziative insieme a colleghi di ogni parte della Penisola –  a un monumento cremonese come il Caffè La Crepa dei fratelli Malinverno, ai Tonola di Lanterna Verde, tra le cime della Valtellina, da sempre accorati promotori delle eccellenze locali, dai formaggi a erbe e fiori, fino ai pesci di fiume dell’allevamento biologico di proprietà.

Nel bergamasco, ad Ambivere, si incontra un altro indirizzo storico, la Trattoria Visconti dal 1932; mentre la provincia di Lecco è rappresentata dall’Osteria Sali e Tabacchi di Mandello del Lario, e nel lodigiano si incontra l’Antica Osteria del Cerreto. Si prosegue alla scoperta di tavole longeve come Il Sole di Ranco (Varese) o Da Roberto, che a Barbianello (Pavia) è anche sede della Confraternita del Cotechino Caldo, e propone agli ospiti le pietanze tipiche dell’Oltrepò. Per poi tornare a ragionare sulla modernità di una proposta come quella del Pomireau di Seregno, in rappresentanza dell’area di Monza-Brianza, con la creatività di Giancarlo Morelli.

Pubblicità

The Best in Lombardy Experience. Il tour

Con la ripartenza della ristorazione, dopo il lungo periodo di chiusura forzata delle attività, questi ambasciatori ora si impegnano a sostenere il rilancio del settore e del turismo regionale partecipando a un evento diffuso, in 12 appuntamenti, orchestrato da Gambero Rosso, che dall’inizio ha scelto di stare al fianco dei ristoratori in questo lungo processo di ripresa. The Best in Lombardy Experience – Il tour del gusto in Lombardia è il titolo dell’iniziativa in programma tra luglio e ottobre 2021, con l’avvicendarsi di 12 cene in ciascuno dei ristoranti premiati, chiamati a presentare un menu ad hoc, che renda omaggio al territorio locale in abbinamento ai vini di:
La Versa | Consorzio Garda | Consorzio Valtènesi | Fiamberti | I Barisèi  | Giorgi | Lazzari | Perla del Garda | Rossetti e Scrivani | San Martino della Battaglia 

Prime tappe del tour: la Lanterna Verde di Villa di Chiavenna (SO), in Valtellina il 22 luglioIl Sole di Ranco a Ranco (VA),il 23 luglio e Feel Como il 27 luglio. Per scoprire i menu e come partecipare a queste e alle altre cene in programma dopo la pausa di agosto accedere alla sezione web The Best in Lombardy Experience