Mangiare e bere bene a pochi chilometri dalla città: ecco quali sono le insegne migliori a meno di un'ora di viaggio da Ancona.
Pubblicità

Ancona gode di un fascino senza tempo, tutto da scoprire. Immersa tra arte e natura, sorveglia il mare dall’alto, eretta sul suo promontorio curvato che protegge il porto naturale dell’Adriatico Centrale. E conserva una cucina gastronomica autentica e sincera, da provare in città ma anche nelle località limitrofe, di mare o campagna.

Le migliori trattorie fuoriporta ad Ancona

Ecco quali sono le migliori trattorie fuoriporta ad Ancona secondo la guida Ristoranti d’Italia 2019.

Gallo Rosso
Gallo Rosso

Gallo Rosso

Pubblicità

Una cucina innovativa ma fortemente ancorata ai sapori della tradizione, che valorizza ai prodotti tipici locali, a cominciare dagli straordinari salumi e formaggi, reinterpretandoli in maniera originale e moderna. Maltagliati all’uovo con lingua alla marchigiana, bollito del giorno prima passato in padella con cavolo nero e uovo sodo sono solo alcune delle specialità da non perdere da Gallo Rosso, da abbinare a una delle tante etichette in carta.

Gallo Rosso – Filottrano – p.le XI Febbraio, 4b – www.trattoriagallorosso.it

Osteria I Spiazzi
Osteria I Spiazzi

Osteria I Spiazzi

Piatti stagionali, tradizionali, mai banali: nel locale nella piazzetta centrale di Jesi è possibile degustare le migliori materie prime della zona declinate in tanti modi. Fra i cavalli di battaglia, i fiori di zucca in tempura, i gargnaelli al sugo d’anatra ubriaca, i paccheri ai due pomodori con stracciatella e gli spaghettoni Benedetto Cavalieri al cacio e pepe, fra i classici della casa. Dalla cantina, bottiglie regionali perfettamente in linea con la proposta culinaria.

Pubblicità

Osteria I Spiazzi – Jesi – p.zza Nova, 8 – www.osteriaispiazzi.com

L'angolinosulmare
L’Angolinosulmare

L’Angolinosulmare

Locale curato e informale vista mare, dall’atmosfera rilassata e il servizio sempre cordiale: un porto sicuro per gli amanti della cucina ittica, che qui possono scegliere tra polpettine di baccalà, sardone marinate e lumachine di mare. E ancora paste ripiene, come le mezzelune di patate con melanzane e calamaretti al timo, oppure gli gnocchi alla pescatora. Senza dimenticare pesce alla griglia e fritture.

L’Angolinosulmare – Senigallia – l.mare G. Marconi, 38 – www.viniciomaria.it

Vino e Cibo

Ancora a Senigallia, Vino e Cibo, trattoria gestita con amore dall’ex pescatore Gianluca e il cuoco Riccardo, che propongono una cucina stagionale, fresca, che cambia di continuo. Una tavola semplice e senza fronzoli, dai sapori netti e decisi, come quelli dei moscioni in padella, del polpo scottato o degli ottimi moscardini al sugo. Buoni anche i primi, in particolare la pasta al sugo con le arselle, e non sono da meno i dolci fatti in casa. A farla da padrone fra i vini è il Verdicchio, ma la carta è ben strutturata e variegata, adatta a ogni esigenza.

Vino e Cibo – Senigallia – via Fagnani, 16 – facebook.com/pages/category/Seafood-Restaurant/Trattoria-Vino-E-Cibo

Osteria Sara

Attraversando la Riviera del Conero, poi, non si può rinunciare a una sosta a Sirolo, a una ventina di chilometri da Ancona. Qui, Giacomo Canori e Vittorio Patrizi (rispettivamente, cucina e sala) sono le anime di Osteria Sara, locale arredato con semplicità e dal gusto retrò, che offre tutti i classici della cucina marchigiana di mare. Da non perdere il risotto di mare, i ciabattoni al ragù di pesce, la frittura dell’Adriatico e gli spiedini di calamari, da abbinare a una buona lista di vini regionali.

Osteria Sara – Sirolo – c.so Italia, 9 – facebook.com/pages/category/Seafood-Restaurant/Osteria-Sara-Sirolo