RICETTE

Occhi di bue

In sintesi

Chef: Vito Stefano Bicocchi
Difficoltà: Media
Portata: Dolci
Piatto regionale: Emilia Romagna

Ingredienti

1/2 kg di farina 00, 3 uova, 330 g di zucchero a velo, 330 g di burro morbido, un pizzico di lievito per dolci, marmellata di albicocche q.b.

Preparazione

Stanno sempre a litigare, ma poi, sotto sotto, si fanno le coccole. Così accade che qualche volta, quando il nipote si alza al mattino (sempre tardi), la nonna per colazione gli fa trovare le frolle sfornate da lei, i buonissimi occhi di bue con la marmellata che a Lorenzo piacciono tanto. Nella planetaria lavoriamo il burro con lo zucchero a velo; quando la consistenza è liscia, aggiungiamo i tuorli. Uniamo la farina poco a poco, quindi il lievito e aspettiamo che assuma la consistenza giusta. Mettiamo sul tagliere, con le mani formiamo una palla e la ricopriamo con la pellicola. Lasciamo riposare in frigorifero per un’ora. Foderiamo una teglia larga con la carta forno, mentre con il mattarello stendiamo l’impasto sulla spianatoia, aiutandoci con un po’ di farina. Da metà dell’impasto con dei coppapasta tondi ricaviamo dei cerchi di 4-5 centimetri di diametro e li mettiamo a cuocere in forno per circa 20 minuti a 180 gradi. Dall’altra metà di impasto ricaviamo sempre dei cerchi, ma gli facciamo il buco al centro, con un coppapasta piccino, magari dall’orlo merlettato. Inforniamo anche questi ultimi. Una volta freddi, poggiamo un cucchiaino di confettura su ogni biscotto (senza buco), sovrapponiamo i biscotti col buco e completiamo con un altro tocco di albicocca nel buco. Che meraviglia, con una spolverata di zucchero a velo e un bicchiere di latte tiepido, magari in una domenica oziosa da passare sul divano.

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X